Diritto ad Abitare

[Casa Roma] Italiano escluso da graduatoria perchè... senza permesso di soggiorno

Scritto da Unione Inquilini. Postato in Diritto ad Abitare

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

 

ITALIANO ESCLUSO DAI SASSAT, SECONDO IL COMUNE MANCA IL PERMESSO DI SOGGIORNO



Al dipartimento politiche abitative del Comune di Roma, nonostante i bandi per il reperimento degli alloggi siano andati a vuoto, escono le graduatorie di accesso per i Sassat, in agosto. Ci sono gli ammessi, gli esclusi sanabili e tra gli esclusi Adam (nome di fantasia), un inquilino del CAAT che fa domanda al Sassat come richiesto dal Comune. Adam presenta tutta la documentazione tramite il nostro sportello unione inquilini che lo assiste con il solito rigore che ci contraddistingue.

La domanda viene rigettata perché non ha messo il permesso di soggiorno e per questo la sua domanda è inammissibile.
Piccolo particolare la persona è di origini non italiane ma ha la cittadinanza italiana e tra la documentazione ha messo la copia della sua carta di identità dove si evince che è cittadino italiano, quindi non ha permesso di soggiorno. Silvia Paoluzzi della segreteria romana: “Una situazione paradossale. Adam e la sua famiglia rischiano di rimanere in strada per un gravissimo atto amministrativo. La beffa sta nel fatto che non si può fare ricorso perchè manca un documento che non doveva essere prodotto in quanto cittadino italiano. Ci sono circa 600 non ammessi, quali saranno le loro situazioni?

Sappiano gli uffici del comune e lo sappiano anche la Raggi, la Castiglione e la Baldassarre che andremo fino in fondo per accertare le responsabilità di questo grave e inqualificabile atto amministrativo utilizzando e avviando tutte le iniziative che possiamo mettere in atto. Chiediamo che Adam venga immediatamente riammesso nei Sassat perché avente diritto.”
 

da: www.unioneinquiliniroma.it

Pin It

è realizzato da