Pacifismo

[Livorno] Contro la polveriera USA più grande al mondo

Scritto da PeaceLink. Postato in Pacifismo

Buongiorno Livorno da sempre mostra interesse, attenzione e preoccupazione per la polveriera USA più grande al mondo a Camp Darby fra Pisa e Livorno e in particolare per l’ampliamento ! con il previsto taglio di mille alberi e danni al Parco di San Rossore!

La tragedia Portacomaro d’Asti, l’ennesima per armi legalmente detenute

Scritto da Addio alle armi. Postato in Pacifismo

Ancora una vittima per arma legalmente detenuta, che riecheggia come l’ennesima tragedia annunciata. Nel caso specifico è stato un uomo di 90 anni a commettere il delitto, aprendo il fuoco su un geometra chiamato a compiere una perizia nel suo appartamento. L’omicidio è avvenuto a Portacomaro d’Asti.

"Le nostre bombe sullo Yemen"

Scritto da Carlo Cefaloni. Postato in Pacifismo

Quella che si combatte in Yemen non è una guerra dimenticata. Tutti sanno tutto. Il problema è un altro, sta nella fragilità ipocrita di un sistema che ha deciso di continuare a produrre per il sistema delle armi.

Iniziative per fermare produzione bombe italiane in Sardegna

Scritto da Comitato Riconversione RWM. Postato in Pacifismo

L'Ufficio SUAP di Iglesias ha pubblicato il provvedimento che consente ad RWM Italia SPA di realizzare, in località San Marco, due nuovi reparti di produzione che le permetteranno di triplicare l'attuale produzione di bombe per aereo. Cioè di passare dalle 5/8.000 bombe prodotte annualmente ad oltre 20.000 ordigni.

"Salvini garantisca presenza dello Stato, non armi in ufficio"

Scritto da Stefano Iannaccone. Postato in Pacifismo

"La riforma della legittima difesa non c’entra con il caso del commerciante di Monte San Savino, Arezzo, che ha ucciso un ladro nella notte scorsa. E la strumentalizzazione del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è solo l’ennesimo modo per distogliere l’attenzione dal problema vero: l’assenza dello Stato".

Conferenza di Pace sulla Libia a Palermo

Scritto da MIR Italia. Postato in Pacifismo

In riferimento alla conferenza di Palermo sulla Libia, il MIR Italia, ramo italiano dell’IFOR, unitamente al MIR Palermo ed alla Consulta della Pace del Comune di Palermo, ritiengono che il ripristino di condizioni di Pace in Libia non possa venire da accordi all’estero tra le potenze che hanno causato la crisi libica.

è realizzato da