Il 3 ottobre 2013, in un naufragio al largo delle coste di Lampedusa, persero la vita 368 migranti nel tentativo di raggiungere l'Europa. Il mare restituì i loro corpi come in un accorato grido di dolore e per la prima volta il mondo si fermò a guardare la strage che si consuma quotidianamente nelle acque del Mediterraneo.

 

COMITATO 3 OTTOBRE
 Accoglienza
 
 L’Europa inizia a Lampedusa
 30 settembre – 3 ottobre 2017


 Il 3 ottobre 2013, in un naufragio al largo delle coste di Lampedusa, persero la vita 368 migranti nel tentativo di raggiungere l'Europa. Il mare restituì i loro corpi come in un accorato grido di dolore e per la prima volta il mondo si fermò a guardare la strage che si consuma quotidianamente nelle acque del Mediterraneo.
 
 Quattro anni dopo, in questa data si celebra la quarta “Giornata della Memoria e dell'Accoglienza”. Una data simbolica per ricordare le migliaia di persone che ordinariamente muoiono annegate nel Mediterraneo o restano bloccate ai confini orientali dell'Europa.
 
 La “Giornata della Memoria e dell'Accoglienza” sarà commemorazione, ricordo, ma soprattutto costruzione attiva di una nuova cultura dell'accoglienza, nella convinzione che l'azione di sensibilizzazione e conoscenza sui temi inerenti le migrazioni sia un primo passo per cercare di cambiare la direzione delle attuali politiche europee.
 
 Attraverso il progetto “L'Europa inizia a Lampedusa” la società civile italiana si unisce alle istituzioni per inviare un messaggio forte e chiaro di apertura e di solidarietà. “L’Europa inizia a Lampedusa” mira ad accrescere la consapevolezza che le nuove generazioni hanno dei temi legati alle migrazioni, ai diritti umani e all’accoglienza di migranti e rifugiati.
 
 In occasione della quarta “Giornata della Memoria e dell’Accoglienza”, l’isola di Lampedusa ospiterà circa 200 studenti provenienti da tutta Europa, insieme a superstiti e familiari delle numerose vittime dei naufragi avvenuti nelle acque del Mediterraneo.
 
 Dal 30 settembre al 3 ottobre 2017, le nuove generazioni prenderanno parte ad un vero e proprio programma interculturale che favorirà l’incontro di storie, persone e culture diverse incoraggiando il dialogo, l’apprendimento e soprattutto la solidarietà verso chi ha o ha avuto la forza di partire per diventare cittadino del mondo.
 
 Organizzato dal MIUR e dal Comitato Tre Ottobre, in collaborazione con RAI-Radiotelevisione Italiana e con il Patrocinio del Comune di Lampedusa e Linosa, con il sostegno di UNHCR, Amnesty International, Save the Children, Medici Senza Frontiere, CISOM, Centro Astalli, OIM, Associazione Carta di Roma, Legambiente Lampedusa e Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, l’Europa decide di abbattere la discriminazione ed il razzismo per abbracciare una nuova idea di solidarietà.

Joomla templates by a4joomla