Gatti malati, feriti o incidentati bisognosi di cure, mamme gatte da sterilizzare, cuccioli da accudire e salvare, gatti anziani o debilitati che non riuscirebbero a sopravvivere in strada o nelle colonie. Ecco la sorte di molti gatti randagi in Sicilia, tra l’indifferenza e il disinteresse delle istituzioni. 

 

 
SOSTIENI IL PROGETTO DELLA PRIMA OASI FELINA OIPA IN SICILIA

Gatti malati, feriti o incidentati bisognosi di cure, mamme gatte da sterilizzare, cuccioli da accudire e salvare, gatti anziani o debilitati che non riuscirebbero a sopravvivere in strada o nelle colonie. 
Ecco la sorte di molti gatti randagi in Sicilia, tra l’indifferenza e il disinteresse delle istituzioni. Animali invisibili per tutti, ma non per i volontari dell’OIPA Gela che hanno ideato un progetto per tenere al sicuro i gatti randagi in difficoltà. Un’oasi che si presenta sia come luogo di cure per i gatti, che una volta curati sono pronti per l’adozione, ma che sia anche un’opportunità di educazione della cittadinanza ed esempio per le istituzioni, che devono aprire gli occhi di fronte anche al randagismo felino.

Scopri di più sul progetto e su come sostenerlo

 

GRAZIE AI VOSTRI AIUTI, ROMEO, CANE SOCCORSO DAGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI PALERMO, E’ TORNATO A SORRIDERE

 
Vi ricordate di Romeo? Era stato recuperato lo scorso giugno fortemente disidratato e denutrito mentre cercava disperatamente dell’acqua, ma nonostante ciò completamente ignorato dalla gente del posto che si rifiutava addirittura di aiutarlo. Dopo il salvataggio degli angeli blu dell’OIPA di Palermo, l’aiuto di tutti voi è stato fondamentale per assicurargli le cure necessarie: ad oggi Romeo, che ha recuperato il suo peso forma, si presenta scodinzolando dolcemente. Ora, l’unica cosa che aspetta è trovare una famiglia con cui condividere il resto della sua vita e dimenticare finalmente l’esperienza della strada.

Leggi tutta la storia

   
ABBANDONATI IN UN’AREA A RISCHIO DI ALLAGAMENTO, 10 CUCCIOLI SONO IL SALVO GRAZIE AL TEMPESTIVO SOCCORSO DEI VOLONTARI DELL’OIPA DI BRINDISI
 
Segnalati in un’area molto pericolosa nel comune di S. Michele Salentino, abbandonati in un terreno scosceso e a rischio di frana, 10 cuccioli di circa 2 mesi sono stati tempestivamente soccorsi durante un’operazione molto difficoltosa che ha visto i volontari dell’OIPA di Brindisi impegnati per diverse ore nel loro recupero. Nell’ottica del progetto pilota “Zero cani in Canile” presentato la scorsa settimana in un’assemblea pubblica, i volontari OIPA sono impegnati sul territorio provinciale per risolvere insieme ai Comuni e alle ASL il grave fenomeno del randagismo, ma in mancanza di un canile sanitario cui appoggiarsi e con tanti altri cani adulti in stallo provvisorio, hanno bisogno di supporto per dare una famiglia a questi cuccioli.

Leggi tutta la notizia

 
QUANDO LA VIOLENZA PIETRIFICA UN CANE: PICCHIATI E ABBANDONATI TRA CUMULI DI RIFIUTI, MEMOLE, KIWI E POLLICINO SONO SALVI GRAZIE AGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI PALERMO
 
Se qualcuno gli si avvicina sono talmente spaventati da nascondersi alla vista e farsi la pipì addosso dalla paura. Sono passati già diversi giorni dal loro recupero, ma Memole, Kiwi e Pollicino hanno ancora il terrore negli occhi. Non si sa quali abbiano dovuto subire, ma il sospetto dei volontari OIPA è che siano stati picchiati e costretti a vivere per lungo tempo in una gabbia visto che sono stati ritrovati molto rachitici. Abbandonati in una zona di campagna desolata, questi 3 cagnolini stavano agonizzando rannicchiati uno vicino all’altro tra cumuli di spazzatura. Segnalati all’OIPAPalermo, che li ha recuperati con difficoltà, sono stati condotti d’urgenza presso una clinica veterinaria dove già dai primi accertamenti è emerso un quadro clinico molto preoccupante.

Leggi tutta la notizia
e scopri come aiutarli

 
 

DAKOTA

Dakota ha 1 anno e, nonostante la giovane età, ha già conosciuto gravi maltrattamenti. Dopo un’adozione sbagliata, la sua vivacità era infatti stata imbrigliata ad una catena, la possibilità di esprimersi bloccata da una museruola a fascia e tutti i contatti sociali eliminati attraverso la reclusione perenne su un piccolo balcone. Grazie all’intervento delle guardie zoofile OIPA di Milano, Dakota è stato sottratto da questa grave situazione di maltrattamento. Ha bisogno di tempo per fidarsi delle persone, ma quando si affeziona diventa un ottimo compagno di vita; è un cane esuberante e vivace.  Non sa relazionarsi con i gatti e i cani maschi, mentre è in fase di valutazione la sua compatibilità con le femmine.

 

NUOVE T-SHIRT OIPA:
SCOPRILE TUTTE VISITANDO L’OIPA SHOP

Scopri di più http://shop.oipa.org



13 ottobre

Udine – Cena veg solidale
 



14 ottobre

Follonica (GR) – Raccolta alimentare



14 ottobre
Milano – Raccolta alimentare



14 ottobre
Tavagnacco (UD) – Raccolta alimentare



14 ottobre
Ferrara - “4 passi a…6 zampe: Tutti insieme sulle mura”

 

Pin It
Joomla templates by a4joomla