Nel pomeriggio del 3 ottobre si è tenuta a Napoli, l’iniziativa di presentazione della campagna del Partito dei CARC dal titolo il Segnale dell’Aurora, organizzata in occasione della celebrazione del Centenario della rivoluzione d’Ottobre. La data scelta non è causale, il 3 ottobre è la data di fondazione del (nuovo) Partito Comunista Italiano.

 

Newsletter n. 32/2017 – Partito dei Comitati di Appoggio alla Resistenza per il Comunismo


 

Questa settimana ti consigliamo:

[Napoli] Il segnale dell’aurora, la Rivoluzione d’Ottobre e la nascita del (nuovo) PCI

Nel pomeriggio del 3 ottobre si è tenuta a Napoli, l’iniziativa di presentazione della campagna del Partito dei CARC dal titolo il Segnale dell’Aurora, organizzata in occasione della celebrazione del Centenario della rivoluzione d’Ottobre. La data scelta non è causale, il 3 ottobre è la data di fondazione del (nuovo) Partito Comunista Italiano. Obiettivo della campagna è quello di prendere spunto dal 100° anniversario della Rivoluzione d’Ottobre e celebrarlo studiando e promuovendo momenti di confronto con tutti i comunisti del nostro paese, promuovendo la conoscenza dell’esperienza della prima ondata della rivoluzione proletaria mondiale e la discussione sugli insegnamenti che servono a far avanzare la rivoluzione socialista nel nostro paese.

La Carovana del (nuovo) PCI, di questo, ha fatto il bilancio e tratto quegli insegnamenti sulla base dei quali poggia la strategia per far rinascere il movimento comunista del nostro paese e avanzare nella costruzione della rivoluzione socialista in Italia. Il (nuovo) PCI e il Partito dei CARC questo bilancio propongono, approfondiscono e diffondono in maniera aperta e allargata a tutti i comunisti del nostro paese. Questo lo spirito con cui si è chiamato a partecipare alla giornata del 3 ottobre e si chiama a partecipare alle iniziative del resto della campagna in tutta Italia.

È estremamente positiva e in linea con lo spirito posto nella preparazione della celebrazione dell’anniversario dalla fondazione del (nuovo) PCI, la presenza di diverse organizzazioni politiche, popolari, di figure istituzionali e popolari di livello internazionale che hanno tenuto a partecipare a questa giornata.

 

A moderare il dibattito è stato il compagno Marco Coppola della Segreteria Federale Campania del Partito dei CARC. Il compagno ha illustrato molto sinteticamente la storia della Carovana del (nuovo) PCI a partire dal Coordinamento dei Comitati contro la Repressione degli inizi degli anni ottanta, del sostegno ai rivoluzionari prigionieri e della lotta serrata contro dissociazione e pentitismo che condussero, della nascita dei primi Comitati d’Appoggio alla Resistenza per il Comunismo fino alla nascita del Partito dei CARC e del (nuovo) Partito Comunista Italiano. Subito dopo l’introduzione si è proceduto con la lettura, con la voce del compagno Igor Papaleo della Segreteria Federale Campania, del messaggio che il Segretario Generale del Nuovo Partito Comunista Italiano ha inviato all’iniziativa. (Leggi tutto l’articolo)

 

 

***

 

-      [Italia] Sostegno e solidarietà alla Repubblica Popolare Democratica di Corea

-      [Internazionale] Alcune considerazioni sulla Catalogna

-      [Napoli] Il saluto nel (nuovo) PCI all’iniziativa di avvio della campagna “Il Segnale dell’Aurora”

-      [Italia] Il “Segnale dell’Aurora”: video di presentazione della campagna sul Centenario della Rivoluzione d’Ottobre  del P.CARC

-      [Soragna (PR)] Se la borghesia prova a mettere fuori legge i comunisti…

-      [Massa] Solidarietà a Marco Lenzoni, colpevole di aver difeso lo statuto dei lavoratori!

-      [ Internazionale] Catalogna: è legittimo tutto quello che va nella direzione degli interessi delle masse popolari, anche se illegale

 

 

***

 

 Da Resistenza n. 10/2017

Al  link trovi il numero completo, lo puoi scaricare anche in formato word e PDF.

 

La situazione internazionale

Quella grande confusione sotto il cielo che rende la situazione eccellente

In ogni paese imperialista e in ogni nazione schiacciata dal tallone della Comunità Internazionale il disordine regna sovrano: la crisi avanza, la borghesia ha sempre maggiori difficoltà a governare e le masse popolari si mobilitano. Il sistema economico e di governo dominante sull’umanità deve cambiare e cambierà, a determinare in che modo da paese a paese lo deciderà la mobilitazione delle larghe masse.

Gli imperialisti USA promuovono la guerra… (Leggi tutto...)

 

Sull’assemblea del 23 settembre a Milano in vista dello sciopero generale del 27 ottobre

I sindacati che hanno indetto lo sciopero generale per il 27 ottobre (Si Cobas, CUB, SGB, USI-ait, Slai Cobas) hanno promosso un’assemblea per definire modalità e contenuti della mobilitazione. Nelle settimane precedenti, la spinta di alcuni gruppi di lavoratori avanzati e delegati combattivi all’unità d’azione (che è un fattore di forza delle lotte rivendicative), a una condotta sindacale più combattiva, a nuove e più efficaci forme di lotta aveva aperto la possibilità che anche l’USB, la Confederazione Cobas e ADL Cobas aderissero allo sciopero, arrivando a una mobilitazione unitaria di tutto il sindacalismo di base.

La discussione tra le diverse organizzazioni sindacali tramite comunicati e note stampa ha preso la forma di un disaccordo sulla data (in particolare l’USB proponeva di posticipare lo sciopero alle prime settimane di novembre), ma la contraddizione ha radici più profonde… (Leggi tutto...)

 

 

***

Maglietta UNISEX, grammatura 165g/mq. Taglie S, M, L, XL, XXL.


 

 

 

Disponibile nei colori Nero e Blu Navy.

Costo € 12,00. Costo della spedizione € 4,50 con pacco raccomandata, consegna in 3 giorni. Possibilità di ritiro a mano.

Puoi averla tramite versamento su: PAYPAL⦁ Bonifico IBAN: IT79 M030 6909 5511 0000 0003 018 – CCB Intestato a Gemmi Renzo⦁ Ricarica Postepay n. 5333 1710 0024 1535 – carta intestata a Gemmi Renzo – CF: GMMRNZ71T12H223K

Ricordati di scrivere via mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. per ordinare indicando la quantità desiderata, il colore e la taglia.

 

***

Devolvi il 5×1000 della tua dichiarazione dei redditi all’Associazione Resistenza

Il cinque per mille è una forma di finanziamento che non comporta oneri aggiuntivi al contribuente, dal momento che questi, tramite la compilazione dell’apposita sezione nella dichiarazione dei redditi, sceglie semplicemente la destinazione di una quota della propria IRPEF.

Se presenti il Modello 730 o Modello Unico Persone Fisiche:

·Compila la scheda sul modello 730 o Modello Unico Persone Fisiche;

·firma nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…”;

·indica nel riquadro il codice fiscale dell’Associazione Resistenza 97439540150;

Anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi puoi devolvere il 5 per mille:

·Compila la scheda fornita insieme al CU dal tuo datore di lavoro o dall’ente erogatore della pensione, firmando nel riquadro indicato come “Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative…” e indicando il codice fiscale dell’Associazione Resistenza 97439540150;

·inserisci la scheda in una busta chiusa;

·scrivi sulla busta “DESTINAZIONE CINQUE PER MILLE IRPEF” e indica il tuo cognome, nome e il codice fiscale dell’Associazione Resistenza 97439540150;

·consegnala a un ufficio postale o a uno sportello bancario (che le ricevono gratuitamente) o a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (CAF, commercialisti, ecc.).

 

Promuovi il 5×1000 all’Associazione Resistenza SCARICA E DIFFONDI IL VOLANTINO  Fronte – Retro

Associazione Promozione Sociale - Codice Fiscale: 97439540150 –

Via Tanaro 7, 20128 Milano, Tel: 02.26.30.64.54, Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., Facebook: Associazione Resistenza

 

***

Segui tutte le nostre pubblicazionisuwww.carc.it

Iscriviti al nostro canale Youtube, e seguici!


 

Partito dei Comitati di Appoggio alla Resistenza - per il Comunismo (CARC)

Via Tanaro, 7 - 20128 Milano - Tel/Fax 02.26306454
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – sito: www.carc.it
Pin It
Joomla templates by a4joomla