Parlano di se stessi in prima persona, come è giusto che sia, e oltretutto, facendolo alla fine della giornata, consentono ai partecipanti di avere un’immediata ricaduta operativa delle indicazioni teoriche ascoltate in mattinata. Sono le persone con sindrome di Asperger, spesso definite anche come “gli invisibili dell’autismo”.

 

Superando.it

Segnaliamo la pubblicazione in Superando.it dei seguenti articoli

Parlino le persone con Asperger
Parlano di se stessi in prima persona, come è giusto che sia, e oltretutto, facendolo alla fine della giornata, consentono ai partecipanti di avere un’immediata ricaduta operativa delle indicazioni teoriche ascoltate in mattinata. Sono le persone con sindrome di Asperger, spesso definite anche come “gli invisibili dell’autismo”, disposti a raccontarsi in pubblico durante gli incontri organizzati dal Gruppo Asperger Veneto, per la formazione di genitori, operatori e insegnanti.
(continua...)

Disabilità intellettiva e comportamenti problema
«L’educatore che si trovi impegnato nell’àmbito della disabilità intellettiva, così come il familiare che si occupi di un figlio o di un fratello con disabilità, affronta quotidianamente comportamenti problema. Di fronte a ciò esiste la necessità di individuare e sperimentare valide strategie educative»: partirà da questo concetto la nuova edizione della rassegna formativa “Le giornate di Cunevo: Linguaggi per crescere”, in programma per domani, 10 novembre, a Cunevo di Contà (Trento), iniziativa promossa ormai da qualche anno dalla Cooperativa Sociale GSH di Cles
(continua...)

Per far rinascere la tiflologia, che permette ai ciechi di guardare il mondo
L’IRIFOR dell’UICI ha recentemente trasformato i propri Albi Nazionali, centrandoli sulle figure degli Educatori alla Comunicazione per persone con disabilità visiva e uditiva e degli Esperti in Scienze Tiflologiche, deputati alla presa in carico del progetto globale delle persone con disabilità visiva di ogni età e anche con disabilità aggiuntive. Il tutto con l’auspicio che rinasca finalmente in Italia la Tiflologia, quella scienza «che combatte - come è stato scritto - per far sì che ogni persona cieca venga messa nelle condizioni di poter guardare il mondo attraverso le proprie abilità»
(continua...)

Nel bene e nel male la scuola pubblica c’è stata
«Può essere matrigna - scrive Simonetta Morelli - e non dev’essere un parcheggio. Ma la scuola pubblica è l’unico ambiente inclusivo per legge, ove si sono scoperti e giocati i talenti dei ragazzi con disabilità: difficoltà e bellezza, progettualità e visioni; tentativi, cadute e rialzate. Nel bene e nel male la scuola pubblica c’è stata»
(continua...)

Politiche e servizi turistici accessibili nelle Marche
Piace vedere utilizzato anche il termine “accessibilità” in un incontro dedicato alla progettazione del turismo sostenibile nella propria Regione, dalle zone marittime a quelle dell’interno. Accadrà domani, 10 novembre, a Senigallia (Ancona), con il seminario di presentazione di un importante percorso che si sta avviando nelle Marche, sostanziato da un Accordo-quadro sul Turismo Accessibile e Sostenibile (TAES), dall’occhio quanto mai attento alle politiche europee in questo settore
(continua...)

Campania: la Legge su neurosviluppo e autismo, ma non solo
«Per la nostra organizzazione sarà certamente importante parlare di questa nuova Legge Regionale sul neurosviluppo e l’autismo, evidenziandone alcune criticità, ma sarà anche altrettanto importante iniziare a porre l’attenzione a costruire un nuovo modello di politiche unico per tutte le persone con disabilità campane ». Così Daniele Romano, presidente della FISH Campania (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap), parla di un incontro promosso per domani, 10 novembre, a Napoli, presso il Consiglio Regionale Campano, promosso insieme ad alcune Associazioni del territorio
(continua...)

Joomla templates by a4joomla