Amnesty International e Alce Nero promuovono una cena di raccolta fondi per proteggere chi difende i diritti umani nel mondo che si terrà a Roma mercoledì 6 dicembre alle 20.00. Il menù prevede due piatti firmati dallo chef di alta cucina vegetale Simone Salvini e spicchi di pizze “Berberè” accompagnati da un bicchiere di birra o vino. 

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA, MERCOLEDÍ 6 DICEMBRE: A CENA PER PROTEGGERE CHI DIFENDE I DIRITTI UMANI

ALCE NERO PER AMNESTY INTERNATIONAL A SOSTEGNO DELLA CAMPAGNA “CORAGGIO”

Con la partecipazione di Berberè Pizzeria e dello chef Simone Salvini

Amnesty International Italia ed Alce Nero insieme a sostegno della campagna globale di Amnesty International “Coraggio” in favore dei difensori e delle difensore dei diritti umani nel mondo.



L’organizzazione per la tutela dei diritti umani nel mondo e l’azienda di agricoltori e produttori di alimenti biologici dal 1978 promuovono una cena di raccolta fondi per proteggere chi difende i diritti umani nel mondo che si terrà a Roma mercoledì 6 dicembre alle 20.00 presso “Berberé Pizzeria” (via Mantova, 5). Il menù prevede due piatti firmati dallo chef di alta cucina vegetale Simone Salvini e spicchi di pizze “Berberè” accompagnati da un bicchiere di birra o vino.

Solo nel 2016, in almeno 22 paesi coloro che difendono i diritti umani sono stati uccisi per aver chiesto pacificamente il rispetto dei diritti umani; in 63 paesi sono stati al centro di campagne diffamatorie; in 68 paesi sono stati fermati o portati in carcere per le loro attività pacifiche e in 94 paesi hanno subìto minacce o aggressioni.

I difensori e le difensore dei diritti umani sono studenti, esponenti di comunità, giornalisti, avvocati, vittime di abusi e loro familiari, operatori sanitari, insegnanti, sindacalisti, testimoni di illeciti, agricoltori, ambientalisti e altro ancora. Con il loro coraggio sfidano l’abuso di potere di governi e aziende, difendono l’ambiente, tutelano le minoranze, si oppongono alle discriminazioni contro donne e persone Lgbti, denunciano condizioni di lavoro illegali.

Donne difensore come Azza Soliman, che dà coraggiosamente voce a chi ha subìto tortura, detenzione arbitraria, violenza domestica o stupro in Egitto. Recentemente arrestata e interrogata, rischia fino a 15 anni di carcere, con l’accusa di aver diffamato l’immagine dell’Egitto affermando che le donne, nel paese, devono affrontare lo stupro. Sostenere Azza con gli altri difensori dei diritti umani nel mondo e unirsi al loro coraggio significa battersi per difendere i diritti umani di tutti, perché ogni ingiustizia ci riguarda.

“Ci vuole Coraggio! Forza d’animo e di cuore, perché l’uomo non indietreggi nei pericoli, non si abbatta per i dolori fisici e morali, sopporti gli infortuni e simili. Senza coraggio non c’è libertà.” - ha dichiarato Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero.

“Grazie ai difensori e alle difensore dei diritti umani possiamo sperare in un mondo più giusto ed equo, ma è necessario il nostro coraggio per proteggerli.” - ha dichiarato Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia.

Il ricavato della serata sarà devoluto ad Amnesty International.

Prenotazioni: 06 45654390. Offerta minima 25€, 15€ per i bambini.

Roma, 1 dicembre 2017

Per maggiori informazioni sulla campagna “Coraggio”:
www.amnesty.it/campagne/coraggio/

Pin It
Joomla templates by a4joomla