Eskinder Nega, noto giornalista e prestigioso attivista per i diritti umani, è tra i 746 prigionieri rilasciati l’8 febbraio in Etiopia. Era stato condannato per terrorismo: esattamente a 18 anni, nel 2011, per aver scritto articoli su “Satanaw”, il quotidiano da lui diretto, in cui – ispirato dalle “primavere arabe” di quell’anno – invocava la fine della tortura, il rispetto della libertà d’espressione e la nascita di un movimento popolare per la democrazia.

 

Etiopia, rilasciato giornalista e attivista per i diritti umani

Posted: 08 Feb 2018 12:32 PM PST

Eskinder Nega, noto giornalista e prestigioso attivista per i diritti umani, è tra i 746 prigionieri rilasciati l’8 febbraio in Etiopia. Dell’elenco fa parte anche Andualem Aragie, che era stato condannato all’ergastolo per inesistenti reati di terrorismo. Anche Nega era stato condannato per terrorismo: esattamente a 18 anni, nel 2011, per aver scritto articoli su […]

Riccardo Noury

I costi della guerra

Posted: 08 Feb 2018 10:13 AM PST

I costi della guerra sono prima di tutto umani. Ogni anno nei 36 scenari di guerra contemporanei documentati dall’Atlante della Guerra e dei Conflitti  si cancellano le vite migliaia di persone e con esse il futuro di centinaia di regioni. Si calcola con una stima ottimistica che circa 167 mila persone hanno perso la vita nei […]

Unimondo

Settimana corta di 28 ore: i tedeschi lavorano meno e vivono di più, perché il tempo è la vera ricchezza

Posted: 08 Feb 2018 09:52 AM PST

Se in Germania si avanza la proposta di una settimana lavorativa di 28 ore, perché qui in Italia siamo ancora lontani anni luce da questa prospettiva? Sì, una ragione c’è. Ma non è detto che non si possa cambiare. Abituati a pensare ai tedeschi come lavoratori indefessi che lavorano 20 ore al giorno, ci potrebbe […]

Il Cambiamento

Egitto, scomparsi Hassan e Mustafa: come Regeni

Posted: 08 Feb 2018 09:24 AM PST

Allarme tra gli amici dei ventenni, spariti al Cairo da 36 ore Roma, 6 feb. – “Quasi sicuramente sono stati presi per strada, sara’ successo come a Giulio”: Hassan e Mustafa sono due egiziani di 25 anni, scomparsi da circa 36 ore, al Cairo. Dalla capitale all’agenzia DIRE riferisce i dettagli della vicenda la loro […]

Agenzia DIRE

La mappa MSF di migranti e rifugiati esclusi dal sistema di accoglienza

Posted: 08 Feb 2018 09:14 AM PST

NUOVO RAPPORTO “FUORI CAMPO” La mappa MSF di migranti e rifugiati esclusi dal sistema di accoglienza “Accoglienza e integrazione per evitare vulnerabilità e marginalità sociale” www.msf.it/fuoricampo  Roma, 8 febbraio 2018 – Bloccati alle frontiere, negli spazi aperti e negli edifici occupati delle città, nei ghetti delle aree rurali, senza accesso ai beni essenziali e alle […]

Medecins sans Frontieres

Da Macerata a Milano: non è tempo di abbassare i toni, ma di prendere parola e agire

Posted: 08 Feb 2018 06:56 AM PST

“Abbassare i toni” è diventata la parola d’ordine dopo l’attentato di Macerata e il riferimento non è tanto a quelli che esaltano o giustificano il gesto criminale del neofascista Traini, ma anzitutto a quanti e quante pensano che bisogna reagire alla sempre più diffusa legittimazione della violenza razzista e fascista o, molto più semplicemente, manifestare […]

Luciano Muhlbauer

Manifestazione antifascista di Macerata sospesa: la lettera dei circoli Arci “disobbedienti”

Posted: 08 Feb 2018 06:12 AM PST

“Abbiamo appreso nella giornata di ieri della decisione di sospendere la partecipazione alla manifestazione antifascista convocata per sabato 10 febbraio a Macerata, su invito del sindaco della città “per il clima di smarrimento, paura e dolore vissuto dalla comunità locale”. Riteniamo questa scelta un grave errore. Non possiamo cedere di fronte a una retorica che […]

Redazione Italia

UCRAINA: La rivoluzione raccontata da un ragazzo qualunque

Posted: 08 Feb 2018 05:36 AM PST

Da SUMY, UCRAINA – 21 gennaio 2014. Stazione di Sumy, -21°C. Un ragazzo alto, molto giovane, dà un ultimo tiro alla sigaretta, attraversa di corsa i binari e sale deciso sul treno affollato, senza guardarsi indietro. Bohdan ha solo 20 anni quando decide di salire su quel treno diretto a Kiev e prendere parte agli eventi di Maidan, […]

East Journal

Generali investe nel carbone polacco e alimenta i cambiamenti climatici

Posted: 08 Feb 2018 04:57 AM PST

ROMA, 08.02.18 –  Generali, colosso italiano delle assicurazioni, svolge un ruolo di primissimo piano nella copertura assicurativa delle principali centrali a carbone della Polonia, tra cui le più inquinanti di tutta Europa. È quanto rivela “Dirty Business”, report lanciato oggi dalla rete internazionale Unfriend Coal, di cui fanno parte anche Greenpeace e Re:Common. Il rapporto spiega come […]

Greenpeace Italia

Pin It
Joomla templates by a4joomla