Ritorna la domenica senza auto di Roma e durante la giornata, interdetta al traffico veicolare privato, Legambiente Lazio ha animato Via dei Fori con il consueto stand per bambini e adulti. "La domenica ecologica è una grande occasione per riscoprire una Roma straordinaria, senza la ferraglia e lo smog del traffico - commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -.

 

COMUNICATO STAMPA - 11/02/2018

Domenica Ecologica a Roma, Legambiente con stand a Via dei Fori e Pedalata Intermodale. "Bella come sempre la domenica ecologica, peccato che il Comune ne ridimensioni l'efficacia permettendo il transito alle auto per tutto il primo pomeriggio"

"Nel Lazio la nuova legge Avenali sulla Mobilità Nuova potrà sostenere lo sviluppo di ciclabilità e intermodalità, anche a Roma dove risposte concrete in tal senso sembrano non arrivare"


Ritorna la domenica senza auto di Roma e durante la giornata, interdetta al traffico veicolare privato, Legambiente Lazio ha animato Via dei Fori con il consueto stand per bambini e adulti. "La domenica ecologica è una grande occasione per riscoprire una Roma straordinaria, senza la ferraglia e lo smog del traffico - commenta Roberto Scacchi presidente di Legambiente Lazio -. I romani e i turisti hanno riempito il centro, dimostrando l'efficacia della giornata di stop alle auto, a partire da Via dei Fori che aspetta ancora la definitiva pedonalizzazione. Peccato per l'orario del blocco imposto dal Comune di Roma, che continua a ridimensionare l'efficacia della domenica ecologica con l'apertura alla circolazione del primo pomeriggio".

Dallo stand è partita la PEDALATA INTERMODALE che l'associazione del cigno verde ha organizzato coinvolgendo decine di ciclisti, insieme a gruppi di trekking urbano, partiti per un tour tra centro e quartieri periferici utilizzando anche le metropolitane. Dal Colosseo il gruppo ha raggiunto la fermata metro C Lodi per poi percorrere il tratto fino alla Metro A a San Giovanni; in metro il gruppo è arrivato a Colli Albani per poi tornare a pedalare attraverso il Parco della Caffarella e l'Appia Antica fino a rientrare attraverso Porta San Sebastiano e Circo Massimo fino a Via dei Fori, in un tratto del Grab.
"Con la biciclettata - continua Scacchi - abbiamo voluto sostenere la legge regionale Avenali sulla "Mobilità Nuova", norma capace di dare gambe alla ciclabilità, all'intermodalità e allo sviluppo del trasporto colletivo, ed abbiamo toccato tante criticità di Roma: la metro C che ancora aspetta una connessione alle altre linee e uno sviluppo dopo l'arrivo al Colosseo, peraltro ancora lontano; le altre metro quotidianamente impossibili da utilizzare in bici per lo stato pessimo in cui versano; il GRAB che attende ancora di essere realizzato bene e secondo il progetto che decine di cittadini e associazioni hanno costruito e che ha portato al finanziamento del Ministero dei Trasporti, il Colosseo che dopo parziale pedonalizzazione di Via dei Fori è ancora attanagliato da oltre 3.000 auto l'ora, e chiunque può transitare in Via di San Gregorio e Piazza del Colosseo a pochi metri dal monumento più importante d'Italia.

Alla giornata ha partecipato la consigliera regionale Cristiana Avenali, promotrice della nuova legge regionale sulla Mobilità Nuova, insieme ai ciclisti e podisti di Fiab Roma, Walking Center Italia, Scuola Italiana Nordic Walking e Scuola Italiana Camminata Sportiva.

Ufficio Stampa Legambiente Lazio

Pin It
Joomla templates by a4joomla