Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito.
Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.

AmbienteWeb - Ambientalismo, Pacifismo, Diritti, Libera Comunicazione

AmbienteWeb - Ambientalismo, Pacifismo, Diritti, Libera Comunicazione

[Rai] Firmato il contratto di lavoro

Scritto da Libersind-Confsal. Postato in Sindacato

Ci sono voluti lunghi mesi di discussione e momenti di grande tensione per giungere all’intesa per rinnovare il Contratto Collettivo di Lavoro di quadri, impiegati e operai della Rai. Dopo molti rinnovi che avevano agito solo sulla leva economica, grazie anche alla importante proposta di piattaforma costruita nelle assemblee dei lavoratori, si è definito un rinnovo che riscrive profondamente il contratto, a dimostrarlo le 80 pagine di testo sottoscritto.

 


FINALMENTE IL CONTRATTO DI LAVORO


Ci sono voluti lunghi mesi di discussione e momenti di grande tensione per giungere all’intesa per rinnovare il Contratto Collettivo di Lavoro di quadri, impiegati e operai della Rai.

Dopo molti rinnovi che avevano agito solo sulla leva economica, grazie anche alla importante proposta di piattaforma costruita nelle assemblee dei lavoratori, si è definito un rinnovo che riscrive profondamente il contratto, a dimostrarlo le 80 pagine di testo sottoscritto.

Il rinnovo è, per la prima volta solidaristico, infatti attraverso la riclassificazio ed il sistema degli automatismi, il riconoscimento economico maggiore per gli assunti successivamente al 1995, ha consegnato maggiori risorse a coloro che hanno condizioni economiche più basse.

Nonostante l’importante impegno solidaristico si è riusciti a dare una risposta positiva all’insieme dei lavoratori, questo sia per gli avanzamenti sulla parte delle tutele e dei diritti identificati nella parte normativa, sia per un recupero salariale in linea con gli andamenti inflazionistici (ricordiamo molto bassi sui 5 anni).

Questo nuovo impianto ci consegna un quadro di maggiore equilibrio che ci consentirà, nei prossimi mesi (il contratto sottoscritto scadrà il 31 dicembre 2018) di presentare una nuova Piattaforma che punti essenzialmente sull’aumento dei minimi e poi prosegua nella direzione di dare risposte a coloro che hanno condizioni salariali troppo base.

RELAZIONI SINDACALI

si è inserito definitivamente nel CCL il nuovo sistema relazionale, indicando al secondo
livello di contrattazione, quello in cui è il coordinamento delle Rsu il titolare di materie
fondamentali, così semplificando i processi decisionali e dando maggiore capacitàdecisionale alle Rsu.
Si è migliorata la parte relativa al diritto di sciopero. Si sono incrementate le ore di
assemblea a disposizione delle organizzazioni sindacali.
Si sono inseriti maggiori impegni da parte dell’azienda nelle comunicazione alle OO.SS.
relativamente alle assunzioni di qualsiasi fattispecie, agli appalti e alle consulenze.


SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione
FISTEL - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni
UILCOM – UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione
UGL – Informazione Unione Generale Lavoro - Informazione
LIBERSIND. CONF. SAL. Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori
PARTE NORMATIVA

Nuovi Istituti e avanzamenti normativi:

Part Time sono state inserite integrazione riferite alla nuova normativa, tutele per casi

specifici.
Maternità/Peternità, è stata integrata della nuova normativa, sono stati inseriti
miglioramenti economici ed integrazione, è stato predisposto l’anticipo del pagamento
anticipato anche per i tempi determinati, è stato previsto il frazionamento del congedo
parentale.

Congedo parentale a ore: è stato regolato l’utilizzo del permesso frazionato ad ore.

Malattia, è stato incrementato il periodo di comporto per coloro che hanno riconosciuta
una invalidità al 51%, è stato normata la malattia bambino.
Unioni Civili, sono state estese tutele previste per il matrimonio alle unioni civili.
Ricongiungimento familiare, si è identificata una procedura per il riconoscimento.
Permessi visite mediche, si è introdotto questo nuovo istituto ed una procedura che

rende esigibile il permesso per consentire la visita medica.
Aspettativa: è stata regolata.
Ferie, si è procedurizzato il sistema, prevedendo anche il confronto con le Rsu, e per i

TD, in caso di impossibilità alla fruizione, al termine del proprio contratto, il loro
pagamento.

Cessione delle ferie, si è identificata la procedura per accedere alla cessione delle ferie.
Giornate semilavorate cadenti di festivo, il personale turnista non perderà più il
corrispettivo economico.

Diritto allo studio, si sono ampliati i permessi esame per i titoli di studio alti, si sono
identificati i permessi per il diploma di scuola media superiore.

Registro delle Professioni: è stato istituito per definire con trasparenza i processi di
avanzamento di carriera, soprattutto per l’area editoriale, anche in relazione a quanto
predisposto per la riclassificazione e la conseguente fase transitoria.

Job Posting: è stata definite la nuova procedura per consentire una comunicazione e
partecipazione trasparente del personale, per evitare che le strutture di appartenenza


SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione
FISTEL - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni
UILCOM – UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione
UGL – Informazione Unione Generale Lavoro - Informazione
LIBERSIND. CONF. SAL. Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori

blocchino, successivamente alla partecipazione al Job Posting, lo spostamento presso al
nuova attività.

Appalti: sono state inserite le “clausole sociali” per il personale in appalto, previsioni del
Codice Appalti, per i c.d. labuor intensive, con un impegno delle parti, in caso di passaggi
d’appalto a ridiscutere ad un tavolo con tutti i soggetti interessati la tutela dei lavoratori
interessati.
L’istituzione di una commissione nazionale per il monitoraggio e per promuovere la
riduzione di appalti sopra e sotto la linea.

Incarichi di responsabilità: sono state identificate le tutele relative all’art. 58, comma 6,
del CCL previsto per i quadri anche a Rec, Rup e Dec.
Rimane quanto previsto economicamente per le relative attività prestate.

Tempi Determinati: è stata estesa, seguendo quanto previsto dall’allungamento dell’età
pensionabile, l’utilizzo dei TD presenti nei bacini di reperimento.

Art18: su tale materia molto delicata, siamo riusciti ad ottenere il codice disciplinate e la
proporzionalità della sanzione disciplinare, articolato che permette di evitare abusi a
scapito degli assunti successivamente il 7 marzo 2015.

Assunzioni: la possibilità da parte dell’azienda di assumere figli o coniugi del lavoratore
deceduto in costanza di rapporto di lavoro.

Politiche attive: è stato identificato un capitolo apposito, così come richiesto anche con
comunicato sindacale, per discutere di:


Organico;

Esodo incentivato;

Stabilizzazione e anticipo Td;

Stabilizzazione atipici.
Nella logica che portò a siglare l’accordo del 4 luglio 2013.
WELFARE

Si sta predisponendo il sistema welfare, con l’individuazione di una commissione che
determinerà l’istituzione di una piattaforma di servizi per tutti i lavoratori, investendo le
risorse dell’ex Arcal e prevedendo l’inserimento volontario in piattaforma di risorse
derivanti da Premio di Risultato e di Produzione.

FIS Fondo di solidarietà bilaterale

Si dovrà stabilire l’istituzione di un fondo di settore per gli ammortizzatori sociali.


SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione
FISTEL - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni
UILCOM – UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione
UGL – Informazione Unione Generale Lavoro - Informazione
LIBERSIND. CONF. SAL. Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori
CLASSIFICAZIONE

1) si sono riclassificate le figure professionali, individuato la classificazione unica con
apicalità/maggiori prestazioni al 1 livello,
2) Riscritto tutte le declaratori e inserito nuove figure web.
3) Identificato attività accessorie pregiate con un riconoscimento di carattere
professionale (videomaker, colorist.
4) Il pagamento di una somma per l’attività di c.d. zainetto, attività integrata supporto al
telegiornale)
5) Prodotto, in un perdio transitorio che durerà 4 anni, il passaggio già indicato
quantitativamente per 3500 lavoratrici e lavoratori.
6) Creato il presupposto classificatorio perché avvengano altri passaggi di livello in
ragione dell’evoluzione professionale.
7) Si sono ridefiniti l’iter del diplomato, del laureato e del criptolaureato,
8) Si sono create aree di specializzazione sia per le figure operaie (4 livello), sia per le
altre figure (2) livello.
9) Si è ridefinita professionalmente l’area editoriale, individuando ai livelli alti, a partire
dal secondo, la specializzazione delle figure e la loro identificazione puntuale,
ragionamento direttamente connesso all’azione di riduzione individuata sul capitolo
appalti e consulenze per riportare il lavoro pregiato dentro. Si è ottenuto che i percorsi
di crescita o di giusto inquadramento fossero definiti con il registro delle professioni,
quindi non sulla base delle scelte aziendali, ma tenendo conto di ciò che il lavoratore
nel corso della propria carriera ha fatto realmente. Questo processo impegnerà le
parti per i prossimi mesi e dovrà dare una risposta trasparente ad un sistema che sino
ad oggi non ha funzionato.
10) Riconosciuta una percentuale economica ai capi operai, riconosciuto ad una serie di
figure la qualifica di quadro.
11) Migliorato l’avanzamento di carriera per le figure operaie.
Va precisato che il nuovo sistema classificatorio, tranne che per le nuove figure
professionali, andrà a regime il 1 gennaio 2022, cioè nel momento in cui tutti i passaggi di
livello previsti dall’armonizzazione di sistema saranno conclusi. Invece gli effetti positivi
delle specializzazioni e dei riconoscimenti professionali (videomaker, Colorist, zainetto
etc) saranno efficaci da subito.

PARTE ECONOMICA

si è riusciti, nonostante i presupposti economici di partenza, va ricordata la proposta
sotto la direzione di Campo Dall’Orto: niente sui minimi, a ottenere:

Al livello 4, 50€, di cui 40€ sui minimi e 10€ di edr (come 2013)
Per i c.d. post 95, 52€ sui minimi salariali.

Una una tantum di 900€ uguale per tutti (ulteriore azione solidaristica)


SLC - CGIL Sindacato Lavoratori Comunicazione
FISTEL - CISL Federazione Informazione Spettacolo e Telecomunicazioni
UILCOM – UIL Unione Italiana Lavoratori della Comunicazione
UGL – Informazione Unione Generale Lavoro - Informazione
LIBERSIND. CONF. SAL. Confederazione Sindacati Autonomi Lavoratori

Crediamo di aver fatto complessivamente un lavoro profondo che risponde a quanto
proposto nella piattaforma contrattuale, per i lavoratori e l’azienda.
Creato le condizioni, visto il capitolo delle politiche attive, per affrontare quanto sarà
predisposto nel futuro Piano Industriale, luogo in cui si dovrà arrivare al giustodimensionamento d’organico per poter svolgere a pieno quanto previsto nel Contratto di
Servizio Pubblico Radiotelevisivo e Multimediale.

Il giorno 2 marzo, le segreterie nazionali, alle ore, manderanno in bassa frequenza una
comunicazione esplicativa dei contenuti del rinnovo contrattuale, in tale occasione sarà
indetta una assemblea su tutto il territorio nazionale, successivamente i singoli territori e
Rsu valuteranno se fare un ulteriore approfondimento con una assemblea sulla propria
realtà territoriale.

Il voto sarà effettuato, i giorni 6 e 7 marzo 2018, attraverso referendum organizzato dalle
strutture territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Ugl Informazione, Libersind-ConfSal
presso tutti i cespiti aziendali.

Il voto si dovrà svolgere dalle ore 11.00 alle ore 18.00 di ogni giorno, al termine gli
scrutatori redigeranno un verbale che sarà inviato alle strutture nazionali.

Solo a seguito di un esito positivo del voto dei lavoratori, le segreterie nazionali che
hanno siglato il testo di accordo assieme alla Delegazione Contrattuale il 28 febbraio,,
potranno sciogliere la riserva positivamente.

Roma, 28 febbraio 2018

Le segreterie nazionali

Slc Cgil Fistel Cisl Uilcom Uil Ugl Informazione Libersind-ConfSal

Pin It