AmbienteWeb - Ambientalismo, Pacifismo, Diritti, Libera Comunicazione

 


La Siria ha avvertito 140 volte l'ONU che i terroristi posseggono sostanze chimiche

Damasco ha presentato centinaia di lettere al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, dimostrando che i gruppi terroristici detengono sostanze chimiche, ha dichiarato all'ambasciatore siriano all'ONU Bashar al-Jaafari, deplorando il fatto che l'organismo internazionale non ha prestato attenzione a queste segnalazioni.


Le autorità siriane hanno messo a disposizione del Consiglio di sicurezza della Nazioni Unite più di 140 lettere che confermano che i gruppi terroristici posseggono sostanze chimiche che usano contro i civili, ha affermato nel corso di un'intervista a Sputnik all'ambasciatore siriano all'ONU, Bashar al- Jaafari.
 
"Abbiamo inviato al Consiglio di sicurezza dell'ONU e alle commissioni speciali, nonché all'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (OPCW), più di 140 lettere con informazioni che dimostrano che i gruppi armati di terroristi possiedono sostanze chimiche", ha spiegato.
 
Ad esempio, Bashar al-Jaafari ha citato i report secondo cui camion carichi di gas tossico hanno attraversato il confine turco a Bab el-Hava il 22 febbraio scorso. Secondo il diplomatico, queste sostanze sono state consegnate per l'uso contro i civili nelle aree di parcheggio dei terroristi.
 
Bashar al-Jaafari si è rammaricato che il segretariato delle Nazioni Unite non abbia approfittato di queste informazioni, sebbene egli stesso gliele abbia fornite con alcuni dati ai membri del Consiglio di sicurezza durante le udienze pubbliche pochi giorni fa.
 
Fonte: Sputnik

da: www.lantidiplomatico.it

Pin It

è realizzato da