Questo sito utilizza cookie, tra cui cookie analytics di terze parti per l’analisi delle statistiche di traffico ai fini dell’ottimizzazione del sito.
Proseguendo la navigazione nel sito si acconsente al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.
Per maggiori informazioni consultare l’informativa estesa.


Warning: file_get_contents(https://graph.facebook.com/?id=http%3A%2F%2Fwww.ambienteweb.org%2Fjoomla%2Findex.php%2Fpacifismo%2F14330-rivedere-intesa-italia-vaticano-su-cappellani-militari): failed to open stream: HTTP request failed! HTTP/1.1 403 Forbidden in /web/htdocs/www.ambienteweb.org/home/joomla/plugins/content/fastsocialshare/fastsocialshare.php on line 173

AmbienteWeb: Ambientalismo

 

Da padre Alex Zanotelli
 

CAPPELLANI MILITARI SENZA STELLETTE

 

“Con delibera dell’8 febbraio, il Consiglio dei Ministri informa che è stato approvato ‘lo schema d’Intesa tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede sull’assistenza spirituale alle Forze Armate’.  Purtroppo, in questa Intesa ‘l’inquadramento, lo stato giuridico, la retribuzione, le funzioni e la disciplina’ dei cappellani militari restano quasi le stesse di prima” (dall’editoriale di Alex Zanotelli, Mosaico di pace, marzo 2018).

Stesso inquadramento militare dei cappellani, quindi, stesse stellette e stessi stipendi.

Unica novità: la riduzione del numero dei cappellani degli attuali 204 a 162.

Ora l’Intesa “sarà sottoposta alla firma delle due Parti, Stato e Santa Sede e il suo contenuto dovrà essere recepito con apposito disegno di legge” del Parlamento. Ma l’iter è ancora lungo. E così noi tutti possiamo far sentire la nostra voce.

Da tempo, Pax Christi, Mosaico di pace e il Centro Studi Economico-Sociali per la Pace hanno a cuore la smilitarizzazione dei cappellani militari.

Crediamo che, in questo tempo, sia ancora possibile rivedere e modificare l’Intesa, anche perché lo stretto connubio tra Forze Armate e cappellani militari è in chiaro contrasto con il Vangelo – perché l’Intesa integra i cappellani nelle Forze Armate, sempre più impegnate a fare guerra “ovunque i nostri interessi vitali siano minacciati”, come recita il Libro Bianco della Difesa – e con quanto ci ha insegnato Gesù che va nella direzione della nonviolenza attiva.

Chiediamo,

quindi, che venga abolito l’inquadramento militare dei cappellani e che l’assistenza spirituale al personale militare sia data alla pastorale ordinaria.

 

p. Alex Zanotelli, direttore responsabile Mosaico di pace

Mons. Giovanni Ricchiuti, presidente nazionale Pax Christi

d. Renato Sacco, coordinatore nazionale Pax Christi

Sergio Paronetto, presidente Centro Studi Economico-Sociali per la Pace di Pax Christi

 

Per adesioni e sottoscrizioni:

Mosaico di pace, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.mosaicodipace.it

 

 

Pin It