Popoli liberi e sovrani

La guerra economica in atto contro il Venezuela

Scritto da Rete Solidarietà Bolivariana.

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
 

 

In Venezuela 1 uovo costa come 2 autocisterne di benzina. Perchè?

 

I prezzi della foto sono i prezzi di ieri in #Venezuela.

La benzina è statale e il prezzo lo decide il governo Maduro. Costa 1 bolivar quella da 91 ottani e 6 bolivares quella da 95 ottani. Non aumenta da molto tempo, è praticamente gratis (uno stipendio oggi è di 2.600.000 bolivares).

Le uova invece, come la maggior parte dei beni alimentari venduti dai privati, hanno un prezzo libero, sono i negozianti a deciderlo ed è lì che si sviluppa la guerra economica.

Un cartone di uova da 30 unità in questa settimana ha superato il milione e mezzo di bolivares (mezzo stipendio).
I negozianti fissano i loro prezzi seguendo il cambio illegale, quello che aumenta tutti i giorni ed è gestito da Stati Uniti e Colombia.
Ad oggi quel cambio stabilisce che 1 dollaro = 700.000 bolivares, quindi il cartone da 30 uova costerebbe 2,4 dollari secondo il cambio illegale, mezzo stipendio per un venezuelano che va a lavoro.

Facile immaginare il risultato: il venezuelano non può comprare le uova o deve emigrare all'estero per guadagnare di più. È esattamente quello che si cerca di fare con questa guerra economica, creare disagi alla popolazione o obbligarla ad emigrare per poi parlare sui media di emergenza umanitaria. Ma nessun media spiega le cause, tutti danno solo la colpa a Maduro.

Nel frattempo il governo, oltre a raddoppiare gli stipendi (a maggio + 95%) mantiene a costo quasi gratuito beni e servizi dello stato.

1 litro di benzina da 91 ottani costa 1 bolivar.
1 uovo oggi costa 56.857 bolivares

Quindi con i soldi necessari per comprare 1 uovo si possono comprare 56.857 litri di benzina che corrispondono ad oltre 2 autocisterne.
Facile capire che i contrabbandieri vendono le uova, con quei soldi comprano la benzina, la trasportano oltre confine in Colombia e la vendono ottenendo guadagni milionari in contanti da reinvestire.

Però per negli articoli che leggiamo e in tv di questi traffici non c'è traccia, la crisi è sempre e solo colpa di Maduro.
Il 20 maggio si vota, e il popolo nonostante tutto sta col suo presidente contro la guerra economica portata avanti dalla opposizione.

Nel link l'articolo di un quotidiano venezuelano NON amico del governo Maduro su cui è possibile verificare quanto scritto per chi pensasse che si tratta di fake news o dati inventati.

https://noticiaalminuto.com/super-precio-un-carton-de-huev…/

da: www.facebook.com

Pin It

è realizzato da