Ascolta Spazio Radio

Ultime da Aginform

"Lascia che i morti seppelliscano i loro morti"

Stefano Barbieri su Marx XXI parlando della costituzione del PCI (senza i puntini) ad opera di alcune centinaia di sopravvissuti del PdCI sottolinea il carattere irrilevante di una operazione che tenta per l'ennesima volta di resuscitare il partito dei comunisti.

Notizie Ambiente

I-Care Network si ingrandisce ulteriormente

Attivo da gennaio 2016, I-Care Network, il più importante e multidisciplinare coordinamento di associazioni del volontariato italiano, si amplia e continua nella sua opera di salvare vite umane e non umane.

Notizie Diritti Umani

'Voci per la Libertà', conclusa 19a edizione

Domenica 17 luglio s'è chiusa con un grandissimo successo la 19ma edizione di Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, lo storico festival promosso da Amnesty International Italia e dall'Associazione Voci per la Libertà,

NO alla pena di morte!

"Cinque cose che deve fare il Movimento Abolizionista"

Quando la pena capitale americana arriverà alla fine il Movimento Abolizionista collasserà: perché è all’ottanta per cento sull’America e dall’America. La vittoria causerà un grande entusiasmo seguito da un grandissimo sbandamento.

Notizie Diritti Infanzia

Orentano (PI), al via l’ottava 'Marcia della Zizzi' a scopo benefico

Domenica 10 luglio 2016 avrà luogo l'ottava edizione della 'Marcia della Zizzi'. L'iniziativa ludico-sportiva, a scopo benefico, si snoderà all'interno dei boschi di Orentano (PI) nei percorsi di 1, 5, 9 e 15 km.

Notizie Sindacato

Omicidio Emanuel, in piazza la Fermo antifascista e antirazzista

La piazza di Fermo si è riempita di rabbia e di idee chiare rispetto alle responsabilità di una politica che nel corso degli anni ha costruito un tessuto culturale e sociale basato sulla caccia ai migranti e, più in generale, ai diversi.

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Nel Monferrato un "Angolo di paradiso" per Fido PDF Stampa E-mail
Mondo Animalista - Comunicati Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 24 Aprile 2012 06:01

Una cascina è aperta a tutti coloro che non sanno dove andare con gli amici pelosi. Pensione e soprattutto una casa famiglia per i cani in stallo.

 

 

PONTE DELL’ARCOBALENO, NEL MONFERRATO UN ANGOLO DI “PARADISO A QUATTROZAMPE”

 

La protagonista della nostra storia si chiama Amelia Vozza. Amelia viveva a Milano ed era una donna in carriera; era stata una delle prime agenti immobiliari d’Italia, nonché perito del tribunale di Milano. Ma la sua vita era destinata a cambiare. Accade che un giorno Amelia partecipa all’inaugurazione del canile gestito dall’associazione “Vita da Cani (Milano); vicino alla struttura, nuova di zecca, Amelia nota quello che a prima vista le sembra un pollaio. Di polli però neanche la minima traccia. C’erano, invece, una decina di cani anziani: alcuni di loro erano cardiopatici, altri ciechi; ad accomunarli lo stesso vissuto di abbandoni e, spesso, di maltrattamenti. Una volontaria le spiega che di lì a poco i quattrozampe sarebbero stati trasferiti nella nuova struttura. Molti di loro – le dice sempre la volontaria - non sarebbero mai riusciti ad integrarsi; alcuni forse non sarebbero sopravvissuti al cambiamento. Spesso si pensa che le decisioni importanti - quelle che ti cambiano la vita - siano frutto di un periodo di maturazione interiore, siano la conseguenza di scelte ponderate, di un’attenta valutazione del rapporto tra costi e benefici. Ma per Amelia, che pure era abituata - per via della sua professione - a soppesare con cautela ogni dettaglio, non fu così. Infatti quel giorno, non ci furono né filtri né calcoli razionali: la decisione di adottarli tutti i cani del vecchio pollaio venne dal cuore, come fosse la scelta più sensata da fare. A dispetto dei problemi che essa avrebbe potuto causare. Accudire più di dieci quattrozampe può essere una impresa proibitiva, specie quando vivi in città e già ne accudisci altri cani. Fu così che Amelia, sempre più convinta di quello spontaneo moto dell’animo, tagliò i ponti con il proprio passato: vendette la casa, l’ufficio, e si trasferì sulle colline del Monferrato (in Piemonte) dove ristrutturò un casale del ‘700, trasformandolo in un angolo di paradiso per Fido. La cascina è aperta a tutti coloro che non sanno dove andare con gli amici pelosi, niente qui è vietato; hanno persino una piscina tutta per loro e 10mila metri quadrati recintati. Posso fare pensione e soprattutto, a prezzi modici, una casa famiglia per i cani in stallo.», racconta Amelia con orgoglio. «E con il ricavato della nuova attività – nell’agriturismo vengono organizzate anche degustazioni enogastronomiche – l’ex agente immobiliare aiuta i suoi amici a quattrozampe. Ci piacerebbe chiudere questa splendida fiaba con il consueto “… e vissero tutti felici e contenti”. Purtroppo, però, non è questo il caso. E' vero: La crisi economica sta mettendo a dura prova la caparbietà di Amelia, e la serenità dei suoi “amici” che vivono serenamente nella loro nuova casa. Ma qualcuno andrà pure in vacanza e magari non sapeva se poteva portare con se i propri beniamini... Ecco qua: un bellissimo soggiorno nel verde del Monferrato....

 

PONTEArcobalenodiAmelia

Per Info: www.pontedellarcobaleno.com

 

Volontariato

Roma, appello per evitare sgombero rifugio migranti Via Cupa

Ieri, 11 luglio, riunione interlocutoria all’Assessorato alle politiche sociali sulla situazione umanitaria di centinaia di #migranti vulnerabili che transitano a #Roma e che al momento trovano come unico rifugio per la notte l’asfalto di Via Cupa.

Popoli liberi e sovrani

"La strage ferroviaria di Ruvo di Puglia è guerra di sterminio non dichiarata"

La strage ferroviaria di Ruvo di Puglia è guerra di sterminio non dichiarata che i vertici della Repubblica Pontificia promuovono nel nostro Paese verso le masse popolari!

Notizie Elettrosmog

Antenne telefoniche, Tar respinge ricorso di Wind a Sesto S. Giovanni

Il TAR di Milano ha respinto il ricorso di Wind contro la normativa urbanistica di Sesto San Giovanni (Milano), che vieta le installazioni nei pressi di scuole, parchi gioco, ospedali e in generale al di fuori della aree indicate dal comune.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca