STOP TTIP, Roma 7 maggio

Manifestazione a Roma
7 Maggio - ore 14:00

Ascolta Spazio Radio

Ultime da Aginform

"Il sindacalismo di base oggi"

A distanza di alcuni decenni da quando è iniziata l'esperienza di quello che viene definito sindacalismo di base è ormai arrivato il momento di farne un bilancio e aprire un dibatttito a tutto campo.

Notizie Ambiente

"Il Lazio Riduce e Ricicla", una gara a colpi di raccolta differenziata

È partita la gara a colpi di raccolta differenziata con "Il Lazio Riduce e Ricicla", il progetto di educazione ambientale di Legambiente Lazio, per favorire la riduzione, il riuso e il riciclo dei rifiuti urbani prodotti in ambito scolastico e domestico.

Notizie Diritti Umani

Messico, costretta a confessare con la tortura, il processo si avvia alla conclusione

Amnesty International ha rinnovato l'appello affinché Yecenia Armenta Graciano, arrestata nel luglio 2012 dalla polizia locale dello stato di Sinaloa, nel Messico settentrionale, sia rilasciata senza ulteriore ritardo.

NO alla pena di morte!

Nota di Claudio Giusti sul Felony Murder

"Felony murder: Omicidio commesso durante lo svolgimento di altro reato, rapina, rapimento, stupro, ecc."

Notizie Diritti Infanzia

Orentano (PI), al via l’ottava 'Marcia della Zizzi' a scopo benefico

Domenica 10 luglio 2016 avrà luogo l'ottava edizione della 'Marcia della Zizzi'. L'iniziativa ludico-sportiva, a scopo benefico, si snoderà all'interno dei boschi di Orentano (PI) nei percorsi di 1, 5, 9 e 15 km.

Notizie Sindacato

Roma, 'Cardiopatie elettive: storie di precarietà incrociate' il 13 maggio

Il Coordinamento Precari Scuola di Roma, in occasione della sentenza della Corte Costituzionale sui 36 mesi che riguarda tutto il settore pubblico, organizza un'inziativa a Roma il 13 maggio - ore 18:30.

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

"Il coraggio delle scelte" PDF Stampa E-mail
Aginform - Opinioni
Scritto da Aginform   
Domenica 13 Maggio 2012 12:47

"Non è facile assumersi responsabilità quando le incognite che pesano sull'esito sono tante, ma questa volta chi ritiene - e noi siamo tra questi - che la situazione spinga in questo senso non può esimersi dal farlo".

 

Il coraggio delle scelte

 

Non è facile assumersi responsabilità quando le incognite che pesano sull'esito sono tante, ma questa volta chi ritiene - e noi siamo tra questi - che la situazione spinga in questo senso non può esimersi dal farlo. Ormai l'alternativa tra berlusconiani e antiberlusconiani è superata, l'Italia è ostaggio di Monti e delle logiche della UE e dell'Euro, il quadro politico è letteralmente scompaginato. E intanto cresce rapidamente, variamente articolata, la rivolta sociale.

In questo contesto ci devono essere chiare due cose. La prima è che gli sconfitti di oggi si stanno riorganizzando, sia a destra che sul versante PD, che certo non possiamo definire di sinistra. Gli uni cercano di dare corpo a una destra legata non al nome, ma alla sostanza degli interessi che rappresentano. Gli altri, convinti che le elezioni recenti li abbiano premiati, cercano di darsi una verniciata di hollandismo in versione casareccia. Su questa prospettiva i due schieramenti pensano di poter recuperare.

Il gioco potrebbe riuscire se la gente, i ceti popolari e quelli investiti dalla crisi, abbassasero la guardia e si facessero trascinare dietro prospettive illusorie. Anche se sotto i colpi dell'astensionismo e del grillismo che pure, ripetiamo, non ha nulla di politico e di strategico, i vecchi manipolatori non hanno vita facile.

Quella che manca però è la coscienza netta degli obiettivi, che rischia di portare la situazione in un vicolo cieco e favorire una soluzione forte. Quando parliamo del coraggio delle scelte significa pronunciarsi sull'uscita dalla UE e dall'Euro, affrontare lo scontro istituzionale mettendo in stato d'accusa i responsabili dello strozzinaggio bancario e della criminalità politica, proporre un' uscita dalla crisi contro la logica di guerra e di competizione liberista a cui destra e PD ci hanno portati.

L'affermazione dell'astensionismo collegato a questi punti di programma è la tappa che ci consente di evitare la nuova demagogia elettoralistica e di aprire alternative vere. E non si illudano gli sbandieratori di qualche straccio rosso di riconquistare credibilità. Tutto si gioca sul campo degli avvenimenti veri.

Erregi

12 maggio 2012

 

Volontariato

'Asilo precario': i centri di accoglienza straordinaria e l'esperienza di Ragusa

Pur essendo  strutture per definizione ‘’temporanee e straordinarie’’ i centri di accoglienza straordinaria (CAS) per richiedenti asilo  sono ormai da alcuni anni l’elemento portante del sistema d’accoglienza in Italia.

Popoli liberi e sovrani

Nuove Resistenti n.587

Notizie Elettrosmog

Antenne telefoniche, Tar respinge ricorso di Wind a Sesto S. Giovanni

Il TAR di Milano ha respinto il ricorso di Wind contro la normativa urbanistica di Sesto San Giovanni (Milano), che vieta le installazioni nei pressi di scuole, parchi gioco, ospedali e in generale al di fuori della aree indicate dal comune.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca