Ultime da Aginform

"Una nuova fase di lotta par la Pace e il Socialismo"

Le considerazioni che seguono, come è spiegato nel testo, non costituiscono un documento fondativo di alcunchè, ma servono solo ad aprire una discussione sul da farsi e possono interessare solo quei compagni e quelle compagne che vogliono affrontare la nuova fase uscendo dal particolarismo, dal movimentismo e da logiche politichesi che rendono l'acqua in cui i pesci dovrebbero nuotare sempre più inquinata e della dimensione di una pozzanghera.

Notizie Ambiente

La 21° edizione del Rapporto Ecosistema Urbano

Città italiane a tre velocità: lente, lentissime e statiche. Una stagnazione di cui contribuisce a darci la misura il paragone con quello che si sta realizzando in Europa.

Notizie Diritti Umani

Libia, "La legge delle armi", crimini di guerra delle milizie

Secondo un rapporto diffuso oggi da Amnesty International, le milizie e i gruppi armati che si stanno scontrando nella Libia occidentale stanno commettendo gravi abusi, compresi crimini di guerra.

NO alla pena di morte!

"Contro la pena di morte", un libro di Giuseppe Pelli

Tradizionalmente si individua in “Dei delitti e delle pene” di Cesare Beccaria il primo testo argomentato contro la pena di morte.

Notizie Diritti Infanzia

"Questa è la mia famiglia"

Notizie Sindacato

Solidarietà ai Lavoratori delle Acciaierie di Terni

Ggli operai delle Acciaierie di Terni hanno manifestato nei pressi dell’Ambasciata della Repubblica  Federale Tedesca, patria della tristemente famosa Thyssen Krupp che ha decretato il licenziamento di oltre 500 lavoratori e lo spostamento di parte della produzione in Germania

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

AmbienteWeb ascolta....

Radiorock.to the original

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

"Il coraggio delle scelte" PDF Stampa E-mail
Aginform - Opinioni
Scritto da Aginform   
Domenica 13 Maggio 2012 12:47

"Non è facile assumersi responsabilità quando le incognite che pesano sull'esito sono tante, ma questa volta chi ritiene - e noi siamo tra questi - che la situazione spinga in questo senso non può esimersi dal farlo".

 

Il coraggio delle scelte

 

Non è facile assumersi responsabilità quando le incognite che pesano sull'esito sono tante, ma questa volta chi ritiene - e noi siamo tra questi - che la situazione spinga in questo senso non può esimersi dal farlo. Ormai l'alternativa tra berlusconiani e antiberlusconiani è superata, l'Italia è ostaggio di Monti e delle logiche della UE e dell'Euro, il quadro politico è letteralmente scompaginato. E intanto cresce rapidamente, variamente articolata, la rivolta sociale.

In questo contesto ci devono essere chiare due cose. La prima è che gli sconfitti di oggi si stanno riorganizzando, sia a destra che sul versante PD, che certo non possiamo definire di sinistra. Gli uni cercano di dare corpo a una destra legata non al nome, ma alla sostanza degli interessi che rappresentano. Gli altri, convinti che le elezioni recenti li abbiano premiati, cercano di darsi una verniciata di hollandismo in versione casareccia. Su questa prospettiva i due schieramenti pensano di poter recuperare.

Il gioco potrebbe riuscire se la gente, i ceti popolari e quelli investiti dalla crisi, abbassasero la guardia e si facessero trascinare dietro prospettive illusorie. Anche se sotto i colpi dell'astensionismo e del grillismo che pure, ripetiamo, non ha nulla di politico e di strategico, i vecchi manipolatori non hanno vita facile.

Quella che manca però è la coscienza netta degli obiettivi, che rischia di portare la situazione in un vicolo cieco e favorire una soluzione forte. Quando parliamo del coraggio delle scelte significa pronunciarsi sull'uscita dalla UE e dall'Euro, affrontare lo scontro istituzionale mettendo in stato d'accusa i responsabili dello strozzinaggio bancario e della criminalità politica, proporre un' uscita dalla crisi contro la logica di guerra e di competizione liberista a cui destra e PD ci hanno portati.

L'affermazione dell'astensionismo collegato a questi punti di programma è la tappa che ci consente di evitare la nuova demagogia elettoralistica e di aprire alternative vere. E non si illudano gli sbandieratori di qualche straccio rosso di riconquistare credibilità. Tutto si gioca sul campo degli avvenimenti veri.

Erregi

12 maggio 2012

 

Volontariato

Un fine settimana per sostenere Emergency

Questo fine settimana – sabato 25 e domenica 26 ottobre – i volontari di Emergency saranno in tantissime piazze di tutta Italia per presentarei la nuova tessera e raccontare le attività umanitarie.

Popoli liberi e sovrani

Nuove Resistenti n.517

Notizie Elettrosmog

Roma, telefonia mobile, "E la salute dei cittadini?"

Roma Capitale ha deliberato su localizzazione, installazione e modifica degli impianti della telefonia mobile e il loro monitoraggio, ma senza considerare l'esposizion e della popolazione ai campi elettromagnetici da essi generati.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca