Ascolta Spazio Radio

Ultime da Aginform

"Buonisti e imperialisti"

"Fuggono dalle guerre in centinaia di migliaia e diventeranno milioni. Il dibattito su questo esodo di massa è però tutto ristretto tra il livore salviniano contro i nuovi arrivati e il buonismo dell'accoglienza".

Notizie Ambiente

Difensora della foresta perseguitata in Malesia

Vogliono incarcerare la giornalista Clare Rewcastle Brown. Il motivo: avere informato l’opinione pubblica sulla distruzione delle foreste  e la corruzione in Malesia. Petizione on line.

Notizie Diritti Umani

Grecia, migranti; Amnesty: condizioni infernali a Kos

Amnesty International ha auspicato che la visita dei commissari europei Timmermans e Avramopoulos sull'isola greca dia luogo a un'immediata azione per porre termine alla prolungata sofferenza di migliaia di rifugiati.

Notizie Diritti Infanzia

"Un errore pubblicare la foto del piccolo Aylan"

"La terribile immagine del bambino siriano, trovato senza vita sulla spiaggia di Bodrum, sta scuotendo le coscienze di tutto il mondo, riportando all'attenzione il drammatico tema dell'immigrazione."

Notizie Sindacato

Precarie nidi e scuole, presidio a Roma

Presidio in piazza del Campidoglio e l’assemblea del personale venerdì 4 settembre alle 14.00, nella sala del Carroccio.

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Lavoratori mostra "Lux in Arcana" a rischio salute PDF Stampa E-mail
Sindacato - Comunicati Stampa
Scritto da USB   
Mercoledì 16 Maggio 2012 18:30

Malori fra gli addetti alle sale espositive del Palazzo dei Conservatori di Roma dove l’aria diventa irrespirabile.

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA: USB DENUNCIA, A RISCHIO LA SALUTE DEI LAVORATORI ALLA MOSTRA “LUX IN ARCANA”



Al Palazzo dei Conservatori di Roma è stata allestita l’importante mostra “Lux in Arcana” che si protrarrà sino al 9 settembre prossimo. “ Un evento mediatico e culturale senza precedenti”, recita giustamente il sito ufficiale della mostra, che propone oltre 100 documenti originali custoditi da 400 anni nell’archivio vaticano.
Peccato che l’organizzazione affidata a Zètema Progetto Cultura, azienda al 100% del Comune Roma Capitale, e in odore di prossima privatizzazione, non senta il bisogno di rispondere alla denuncia sulla sicurezza e sulla salute dei lavoratori e delle lavoratrici presentata dai suoi stessi dipendenti e dall’Unione Sindacale di Base.
Nei nove saloni espositivi al primo piano, tutti artificialmente oscurati, sono infatti state bloccate le finestre ed è proibito ai lavoratori aprire altre finestre collocate in altre sale. Ciò comporta che, con afflusso di visitatori spesso superiore alle quattromila presenze giornaliere, nei locali si produca un’aria irrespirabile. Già diversi malori si sono verificati tra i 70 lavoratori addetti alla mostra, a cui si aggiungono alcuni precari “a chiamata” per sostituzioni che ruotano su due turni.
Zètema, interpellata dall’USB, non risponde alla denuncia e neanche alla proposta di studiare soluzioni che possano al contempo salvaguardare la salute dei lavoratori e tutelare gli importanti reperti.
L’USB e i lavoratori, oltre a rivolgersi al Sindaco e a tutti gli organi preposti alla tutela della salute sul posto di lavoro, nei prossimi giorni metteranno in campo azioni che potrebbero pregiudicare il normale andamento della mostra stessa.


Roma, 16 maggio 2012
Ufficio Stampa USB

 

Volontariato

Migranti, 'È una strage continua'

È una strage continua. Solo ieri 70 persone sono morte asfissiate in un camion, più di 50 nella stiva di una imbarcazione mentre cercavano la salvezza in Europa.

Popoli liberi e sovrani

Con settembre inizia nel nostro paese una stagione di mobilitazioni

Prosegue il catastrofico corso delle cose che la borghesia imperialista, con alla testa la Comunità Internazionale (CI) dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti, impone in tutto il mondo.

Notizie Elettrosmog

Roma, critiche a nuovo regolamento su installazione antenne telefonia

Sul testo del regolamento su localizzazione, installazione e monitoraggio degli impianti di telefonia mobile in fase di approvazione del Consiglio Comunale di Roma, le richieste di emendamento sono rimaste quasi tutte inascoltate.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca