Ascolta Spazio Radio

Ultime da Aginform

"Prove di stato di emergenza"

A ferragosto l'Italia si è trovata improvvisamente militarizzata. Esercito, carabinieri, polizia e perfino i vigili urbani sono stati impiegati in una gigantesca operazione di esibizione muscolare.

Notizie Ambiente

"L'olio di palma deve essere vietato!", firma ora

Esperti della UE avvertono sui rischi per la salute dal consumo di olio di palma. Raffinato, contiene grandi quantità di sostanze tossiche che possono provocare il cancro, danni al DNA e agli organi. Neonati, bambini e giovani sono i più esposti.

Notizie Diritti Umani

Rifugiati: preoccupazione di Amnesty per il rimpatrio in Sudan

Amnesty International Italia ha espresso preoccupazione in merito alla notizia della deportazione di circa 40 sudanesi dall’aeroporto di Torino verso il Sudan.

NO alla pena di morte!

"Un congresso loffio"

Il Sesto Congresso mondiale contro la pena di morte di Oslo è stato deludente, il peggiore della serie.

Notizie Diritti Infanzia

Orentano (PI), al via l’ottava 'Marcia della Zizzi' a scopo benefico

Domenica 10 luglio 2016 avrà luogo l'ottava edizione della 'Marcia della Zizzi'. L'iniziativa ludico-sportiva, a scopo benefico, si snoderà all'interno dei boschi di Orentano (PI) nei percorsi di 1, 5, 9 e 15 km.

Notizie Sindacato

Terremoto, anche USB raccoglie fondi per le popolazioni colpite

Le Federazioni USB di Rieti ed Ascoli sono inoltre impegnate nel reperimento di alloggi dove poter ospitare lavoratori e famiglie sfollati dal sisma. Aperto conto corrente.

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Un badge per i bambini degli asili nido a Roma! PDF Stampa E-mail
Società - Comunicati Stampa
Scritto da USB   
Martedì 05 Giugno 2012 15:58

L’assessore alle Politiche Educative di Roma Capitale, De Palo, ripropone la delirante idea di fornire il badge ai bambini degli asili nido.

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA CAPITALE: USB, ALL’ASILO NIDO COME  IN FABBRICA

DE PALO RIPROPONE IL BADGE PER I BAMBINI. USB CHIEDE LE SUE DIMISSIONI

 

 

De Palo afferma che far timbrare i bambini sarà utile per la loro sicurezza e non spiega come questo avverrà, tanto più che in bilancio sono diminuite le risorse disponibili per i servizi ed i municipi  enunciano l’impossibilità di attuare perfino le manutenzioni ordinarie.

Secondo USB,  attraverso l’introduzione del badge si metterà invece a rischio proprio la sicurezza fisica e psicologica dei bambini, che  come in fabbrica, diventeranno un numero identificato da un codice. Verificando il numero dei bambini effettivamente presenti, dividendo questo numero per le educatrici in forze su tutto l’orario di apertura, si otterrebbe l’ottimizzazione del servizio. Questo arido calcolo non solo non considera che, come con i più piccoli, il rapporto è spesso di carattere individuale, ma appare puramente finalizzato ad applicare la legge regionale in cui si consente di aumentare il rapporto educatrice/bambino, portandolo da 1/6 frontale a 1/7 sul totale degli iscritti.

Invece di aprire le strutture  (su tutto il territorio 6 sono pronte ma rimangono inspiegabilmente chiuse) e dare risposta ai quasi 9.000 bambini in lista di attesa, questa amministrazione ormai sta portando gli asili ad una aberrante spersonalizzazione, espropriandoli della loro funzione educativa: a quando la proposta di un codice speciale per i bambini disabili?

USB metterà in campo tutte le iniziative possibili per bloccare l’ennesima sperimentazione perpetrata ai danni dei bambini, coinvolgendo anche i genitori affinché rifiutino questa schedatura. I nostri bambini non meritano un simile trattamento, Roma non merita queste politiche, e a questo punto si rendono necessarie le dimissioni immediate di De Palo.

 

Roma, 6 giugno 2012

Ufficio Stampa USB

 

Volontariato

Roma, appello per evitare sgombero rifugio migranti Via Cupa

Ieri, 11 luglio, riunione interlocutoria all’Assessorato alle politiche sociali sulla situazione umanitaria di centinaia di #migranti vulnerabili che transitano a #Roma e che al momento trovano come unico rifugio per la notte l’asfalto di Via Cupa.

Popoli liberi e sovrani

"Onorare le vittime del terremoto... Cacciamo il governo degli assassini!"

I morti e i feriti del terremoto di Amatrice non sono vittime di un disastro naturale. Sono vittime della criminalità della classe che domina, sfrutta e devasta il nostro paese.

Notizie Elettrosmog

Antenne telefoniche, Tar respinge ricorso di Wind a Sesto S. Giovanni

Il TAR di Milano ha respinto il ricorso di Wind contro la normativa urbanistica di Sesto San Giovanni (Milano), che vieta le installazioni nei pressi di scuole, parchi gioco, ospedali e in generale al di fuori della aree indicate dal comune.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca