Ascolta Spazio Radio

Ultime da Aginform

'Serve un luglio '60 contro Renzi e il neoliberismo'

"E' chiaro ormai che per bloccare il governo Renzi, uno dei tentativi autoritari più pericolosi degli ultimi decenni, c'è bisogno di una reazione del tipo di quella che nel luglio del 1960 ci fu contro il governo Tambroni".

Notizie Ambiente

Roma, torna la pedonalizzazione natalizia totale ai Fori

Nuova pedonalizzazione totale di Via dei Fori durante il periodo Natalizio, dal 25 dicembre al 7 gennaio. "Si prosegua liberando definitivamente dal traffico automobilistico la strada e il Colosseo".

Notizie Diritti Umani

Milano 18 dicembre, conferenza su migranti e asilo nell'UE

Amnesty International organizza la conferenza “La gestione dei flussi migratori verso l’Europa durante il semestre europeo italiano: Triton e l’eredità di Mare Nostrum”. Milano, 18 dicembre - dalle ore 15:00 alle 18.00.

NO alla pena di morte!

'Voto Onu rafforza sostegno a moratoria globale su pena di morte'

Il 21 novembre la vasta maggioranza dei paesi del mondo ha dato l'appoggio alla risoluzione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite per istituire una moratoria sulle esecuzioni in vista dell'abolizione globale della pena di morte.

Notizie Sindacato

Roma, manifestazione lavoratori Coop 29 giugno

Flash mob dei lavoratori della cooperativa 29 giugno, che questa mattina a Roma hanno manifestato davanti all’Auditorium Parco della Musica dove è in corso il Congresso nazionale di Legacoop.

Adottiamo i cani in gabbia!

BauBau.eu

Ambiente Media

è realizzato da



Designed by:
SiteGround web hosting Joomla Templates

Giù le Mani dai Bambini aderisce a "Stop DSM" PDF Stampa E-mail
Diritti Infanzia - Comunicati Stampa
Scritto da Giù le mani dai Bambini   
Giovedì 07 Giugno 2012 15:06

"Giù le Mani dai Bambini" appoggia "Stop DSM", il manifesto internazionale lanciato a Barcellona contro la medicalizzazione dei comportamenti umani.

 

 

Giù le Mani dai Bambini aderisce a "Stop DSM"


(Poma, giornalista) "L'invadenza delle case farmaceutiche sta rasentando l'assurdo: siamo circondati da messaggi che ci inducono a prendere farmaci per ogni tipo di disagio" (Costa, psichiatra, La Sapienza): "Ormai anche un lutto rischia di venire classificato come malattia mentale". (Ajmone, psicoterapeuta): "Basta con il mito dello psichiatra come distributore automatico di pillole della felicità"


Giù le Mani dai Bambini, la più visibile campagna italiana di farmacovigilanza pediatrica ( www.giulemanidaibambini.org ), ha aderito al manifesto Stop DSM ( http://stopdsm.blogspot.it/2011/04/manifiesto-favor-de-una-psicopatologia.html ), il manifesto internazionale contro la medicalizzazione del disagio e dei comportamenti, lanciato in Spagna, a Barcellona, al quale hanno già aderito numerose organizzazioni ed esperti. Tra gli obiettivi della piattaforma, vi è il "porre un limite all'incremento delle classificazioni statistiche internazionali delle malattie psichiatriche, e di lavorare con criteri di classificazione che abbiano una solida base psicopatologica, provenienti esclusivamente dalla pratica clinica". E' evidente il riferimento polemico alla nuova imminente edizione del DSM, il Manuale Diagnostico Statistico dei disturbi mentali, atteso per il 2013, ricco di nuove classificazioni elaborate a tavolino di medici spesso consulenti delle case farmaceutiche che producono i medicinali che dovrebbero curare tali sindromi.

Luca Poma, giornalista e portavoce di Giù le Mani dai Bambini, ha dichiarato al riguardo: "L'invadenza delle case farmaceutiche sta rasentando l'assurdo: ormai siamo circondati da messaggi che ci inducono a prendere farmaci per ogni tipo di disagio anche temporaneo. Il DSM è redatto da esperti in palese conflitto di interessi, e quindi non è più un manuale credibile". Il Manifesto "Stop DSM" sottolinea inoltre come bisogna porre attenzione sulle modalità di formazione dei medici, che troppo spesso sono istruiti unicamente sul rispetto del paradigma delle prescrizioni farmacologiche.

E' intervenuto sul punto anche Claudio Ajmone, psicologo e psicoterapeuta, tra i massimi esperti italiani di ADHD, la sindrome dei bambini troppo agitati e distratti: "Al giorno d'oggi si fa strada il mito del distributore automatico di pillole della felicità: la chimica è vista come soluzione rapida ad ogni disagio, è questo è terrificante, specie quando riguarda i più deboli di noi, i bambini". Lo stesso coordinatore della precedente edizione del DSM - il Dott. Allen Frances - è sceso in campo per criticare quella che la psichiatra Emilia Costa dell'Università "La Sapienza" di Roma ha definito "bulimia classificatoria dei colleghi psichiatri, in preda a vere e proprie mode diagnostiche", e denunciando come "anche la semplice tristezza, un lutto, o l'astinenza da caffeina stanno diventando malattie mentali".

Poma conclude: "A livello internazionale non si contano più le prese di posizione contro queste malepratiche mediche e questa cultura ipersemplicistica della gestione del disagio: a quando una dichiarazione sul tema del nostro Ministro della Salute Renato Balduzzi?".

Oltre a Giù le Mani dai Bambini, tra gli aderenti alla piattaforma si segnalano: l'USP - Union Syndicale de la Psychiatrie, la Sociedad Española de Psiquiatría y Psicoterapia del Niño y del Adolescente (SEPYPNA), Psycorps (Ecole Belge de Psychothérapie Psychanalytique à Médiations), la Fédération Professionnelle des psychologues cliniciens et des psychologues psychothérapeutes (Belgio) e molti esperti e specialisti.


Campagna Nazionale "GIU' LE MANI DAI BAMBINI"
Non ETICHETTARE tuo figlio, ASCOLTALO!
www.giulemanidaibambini.org - www.donttouchthechildren.org


 

 

Volontariato

Pakistan, 'si fermi la violenza'

Padre Peter Zago, Salesiano di Don Bosco da oltre 20 anni in Pakistan: "Non ci sono aggettivi per descrivere quanto successo. La malvagità si è accanita senza ritegno su bambini indifesi e sui loro educatori".

Popoli liberi e sovrani

Nuove Resistenti n.524

Notizie Elettrosmog

Roma, richiesta modifica delibera su localizzazione antenne telefonia

Il Coordinamento dei Comitati di Roma Nord ha inviato al Sindaco di Roma Capitale le proprie richieste di emendamenti della proposta di deliberazione riguardante la localizzazione degli impianti della telefonia mobile.

AmbienteWeb documenta

Archivio fotografico

Cerca