Immigrazione

Al 31° FIPA - Festival International de Programmes Audiovisuels di Biarritz (Francia) in gara per Audience award competition l’italiano Matteo Raffaelli con "Mareyeurs". Il documentario racconta un quadro inedito della cultura africana, la sua economia e il suo relativo tessuto sociale, dell'Europa dei migranti e dell’impatto che azioni di commercio massivo e consumo incontrollato possono avere sul sistema globale.

Approfondimento del preoccupante Memorandum che l'Italia ha stipulato con la Libia, degli scenari politici ed economici ad essa collegati e delle conseguenze sulle vite dei migranti e sulle politiche europee di esternalizzazione. Se ne discute con gli avvocati Salvatore Fachile e Giulia Crescini dell'ASGI. Dalle 19.30 apericena Makì.

Terzo e ultimo incontro del ciclo “Diversità nell’uguaglianza: una utopia possibile”, dall’associazione Amore e Psiche con il patrocinio della Regione Lazio, dal Comune di Roma e dall’Università degli Studi Roma Tre. Roma, 20 maggio - ore 15:30.

Un presidio per chiedere alla Prefettura di Roma spiegazioni in merito alle centinaia di trasferimenti di richiedenti asilo dal CARA di Castelnuovo di Porto verso altri centri d'accoglienza in tutta Italia. Roma, 12 novembre dalle ore 10.00.

La CISPM, Coalizione Internazionale Sans-papiers, Rifugiati e Richiedenti asilo, lancia l’appello per la “Settimana nazionale di azioni”, per libertà, giustizia sociale e contro le guerre, che si terrà dal 17/24 ottobre prossimo.

Presentato a Roma il rapporto sulle condizioni di vita e di lavoro dei braccianti stranieri in agricoltura. Un quadro di privazione dei diritti più elementari che non riguarda solo il Meridione ma che interroga l’intera comunità nazionale.

Migranti e Migrati è il nuovo progetto che intende affermare un approccio diverso alla questione dei flussi di persone in viaggio ed in arrivo, sempre più numerose, nelle nostre comunità.

Un’indagine che può rappresentare un valido strumento per la comprensione del fenomeno dello sfruttamento dei braccianti immigrati in alcuni territori significativi del Mezzogiorno d’Italia.

Oltre duecentocinquanta tra richiedenti asilo e operatori dei centri di accoglienza hanno protestato stamattina a Roma con lo slogan “Non siamo merce”.

“Ancora altri morti, ancora un altro crimine, e ancora una volta l’Italia insieme all’Unione Europea, che hanno responsabilità morali e politiche, sembrano quasi assuefatte a quanto sta avvenendo nel Mediterraneo”.

Una delegazione della Coalizione Internazionale dei Sans Papiers Migranti Rifugiati e Richiedenti Asilo (CISPM) ha incontrato a Montecitorio la Presidente della Camera, Laura Boldrini.

La Coalizione Internazionale dei Sans Papiers Migranti Rifugiati e Richiedenti Asilo organizza una tre giorni di mobilitazione e dibattito dedicata ai temi dell'immigrazione che si terrà a Roma dal 14 al 16 novembre prossimi.

“La maggior parte dei migranti intercettati ai valichi di frontiera adriatici  è rimandata in Grecia. Il Governo italiano fermi da subito le riammissioni sommarie verso la Grecia”.

Iindagine sul collaudato sistema di sfruttamento del bracciantato agricolo nell’agro pontino. Convegno a Borgo Piave (LT) lunedì 20 ottobre organizzato da In Migrazione e l’Osservatorio per la sicurezza e la legalità della Regione Lazio.

Eseguito l’arresto di otto persone tra italiani, indiani e bengalesi per mano della Questura di Latina su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma. Sfruttavano manodopera agricola.

In Commissione parlamentare antimafia per parlare di bracciantato in provincia di Latina. Annunciato un comitato dedicato a tratta, sfruttamento e caporalato.

Una task force permanente costituita dalla Regione Lazio che sia propositiva e di indirizzo per le istituzioni locali sul tema dello sfruttamento lavorativo dei migranti e dei fenomeni ad esso connessi.

“La possibilità di rinnovare i permessi di soggiorno umanitari senza per forza ricorrere al certificato di residenza è un risultato positivo per gli oltre 20 mila persone rimaste per strada o costrette a riappropriarsi di spazi dove dormire".

Medici per i Diritti Umani ha presentato "Porti insicuri", Rapporto sulle riammissioni dai porti italiani alla Grecia e sulle violazioni dei diritti fondamentali dei migranti.

Ogni anno alcune migliaia di migranti e richiedenti asilo affrontano un viaggio drammatico cercando di raggiungere l'Italia dalla Grecia nascosti nei traghetti commerciali che solcano l'Adriatico.

Joomla templates by a4joomla