Società

Prende spunto, Simona Lancioni, da uno spot di sensibilizzazione realizzato per la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne del 25 novembre, che come tanti altri non tiene conto di vari aspetti riguardanti le donne con disabilità, per proporre un’ampia riflessione sulla discriminazione multipla vissuta da queste ultime, guardando con fiducia all’impegno in questo àmbito della FISH.

È in fase di definizione il Contratto nazionale di servizio RAI per i prossimi anni 2018 – 2022. Si tratta di un atto particolarmente rilevante nell’ambito della regolazione della qualità e la strategia dell’informazione e dell’intrattenimento nel nostro Paese, almeno per la parte gestita dalla radiotelevisione pubblica. Audita in Commissione anche la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap.

L’Unione Induista Italiana donerà alcune piante alla Città di Roma. L’intenzione verrà resa operativa proprio nell’ambito della Giornata Nazionale degli Alberi, martedì 21 novembre, nel cuore del centro storico, a piazza Capranica. A partire dalle 11.30, due piante di arancio e una di limone verranno collocate nei vasi che recintano l’area pedonale della piazza.

In Italia i media scoprono soltanto adesso tutto l’orrore dei centri di detenzione in Libia e le violenze della sedicente Guarda costiera libica, argomenti tenuti nascosti durante la campagna di aggressione contro le Ong che operavano con azioni di salvataggio nel Mediterraneo. Intanto si ripropone uno scambio tra ius soli e accordi con la Libia. 

Parlare di una vera «rivoluzione culturale sulla disabilità», come è stato fatto per una recente Legge Regionale della Toscana, porterebbe ad aspettarsi significative novità. E invece, esaminando quella norma, si nota che essa non introduce nuovi servizi, non semplifica di fatto la precedente stratificazione legislativa, né prevede impegni di spesa...

“Sbilanciamoci!”, la campagna composta da numerose organizzazioni della società civile presenta il proprio XIX Rapporto, sorta di puntuale “Controfinanziaria” elaborata annualmente, con analisi, soluzioni organiche e coperture economiche, nel segno della giustizia sociale, dell’equità, della redistribuzione della ricchezza e della sostenibilità ambientale. Roma, 16 novembre.

Oggi la Camera dei Deputati ha approvato il testo di legge che introduce anche in Italia le tutele per i whistleblower, ovvero chi segnala illeciti sul posto di lavoro. Tutti i lavoratori del settore pubblico e in parte anche quelli del privato non potranno essere discriminati per aver segnalato corruzione e illeciti sul posto di lavoro.

L’Alleanza Italiana per le Malattie Rare, tavolo permanente di lavoro che mette fianco a fianco i rappresentanti delle Associazioni di pazienti, le Istituzioni dell’Intergruppo Parlamentare Malattie Rare e gli esperti e portatori d’interesse del settore, ha fissato durante la sua prima riunione le varie priorità da affrontare.

Un’altra vittima di transfobia. A Roma, nel quartiere EUR, una giovane ragazza transgender trovata accoltellata in un parco. Un’altra vittima senza nome, un’altra vittima che non può finire nel dimenticatoio dell’ennesimo omicidio di una ragazza trans. Ci diamo appuntamento per un candlelight di commemorazione. Roma, 19 novembre - ore 20:30.

Il volume ripercorre le molte analisi e interpretazioni del Settantasette, per ricostruire la complessità e le molteplici sfaccettature di quell’evento e inserirlo in una più ampia prospettiva storica. Si confronta con le difficoltà di una definizione generale del movimento così come con i temi e le questioni che hanno animato quell’esperienza di mobilitazione e conflitto. Roma, 18 novembre.

I cambiamenti veri si producono quasi sempre nella vita di ogni giorno, li mettono in atto gruppi di persone che hanno relazioni sociali dirette tra loro. Possiamo a volte accorgerci di qualcosa che si sta muovendo in modo sotterraneo, di persone che si spostano dal posto che lo Stato e il mercato hanno loro assegnato.

Nell’àmbito delle iniziative promosse dal progetto milanese “Insieme a sostegno”, partirà martedì 14 novembre, nel capoluogo lombardo, un nuovo percorso di formazione sulla protezione giuridica delle persone fragili, non in grado di autodeterminarsi, sempre a cura dell’Associazione InCerchio per le Persone Fragili, in collaborazione con la Fondazione Pio Istituto dei Sordi.

Poche righe di cronaca, qualche ora di stupore e bestialità varie vomitate, e tutto scorrerà via. Ormai, chi se ne ricorda più? E chi si ricorda più di Ebrima Sanko? E chi dei 21, alcuni probabilmente iracheni o iraniani, che vagavano quasi 7 Natali fa nei dintorni della stazione di Vasto – San Salvo? Trovato aggrappato sotto un tir, è solo cronaca. Banale, lineare cronaca.

Chi non ricorda il pianto della ministra Fornero, quando nel 2011 il suo governo guidato da Monti tagliò le pensioni? Ora sorriderà, visto che la Corte Costituzionale, smentendo sé stessa, ha dato ragione a lei e ai suoi successori. Nel 2011 il governo aveva bloccato la rivalutazione, già di per sé minima, di gran parte delle pensioni rispetto all'inflazione.

Sabato 11 novembre 2017, abbiamo attraversato in centinaia il Pigneto per dire NO alla sospensione dell'ultimo e importante presidio sociale, gratuito e autorganizzato a disposizione di tutte le donne del territorio, lo sportello antiviolenza presso il consultorio nel quartiere Pigneto di Roma.

Il prezioso cinema comunale e presidio culturale del Pigneto, sottratto alla criminalità organizzata, è di nuovo chiuso e mantenuto sotto sigillo dagli amministratori di questa città, che ne dovrebbero invece garantire la piena fruibilità. I comunitati cittadini denunciano la completa assenza di senso ed educazione civiche da parte dell'amministrazione e dei suoi dipartimenti.

Secondo Antonio Cotura, presidente della FIADDA (Famiglie Italiane Associate per la Difesa dei Diritti degli Audiolesi), «il Testo Unico “Legge quadro sui diritti di cittadinanza delle persone sorde, con disabilità uditiva in genere e sordo cieche”, approvato dal Senato e attualmente all’esame della Camera, è inaccettabile.

La Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini ha incontrato oggi i rappresentanti delle organizzazioni Transparency International Italia e Riparte il futuro, da cui ha ricevuto le oltre 66.000 firme di cittadini che hanno sottoscritto la campagna #vocidigiustizia per avere anche in Italia una legge a protezione dei whistleblower. 

In un ideale filo rosso con Roma, i consiglieri regionali sono stati protagonisti, su impulso del presidente del Consiglio regionale e presidente del Comitato Diritti Umani Mauro Laus, di una mobilitazione spontanea sul disarmo nucleare e hanno esposto, durante la seduta di giovedì 9 novembre, alcuni cartelli con il logo della campagna “Senzatomica”.

Abbiamo bisogno di abbandonare parole usurate dal dominio del denaro e da vecchi e nuovi razzismi. Dobbiamo cercare ogni giorno una grammatica diversa per lasciar crescere un mondo nuovo. Abbiamo bisogno, ad esempio, di riscoprire il significato di parole-concetto come Sorellanza e Conversione ecologica.

Joomla templates by a4joomla