Solidarietà verso gli antifascisti arrestati in Toscana

Solidarietà a tutti gli antifascisti toscani che sono stati colpiti da un’ennesima aggressione giudiziaria con cui si cerca di piegare chi ha fatto dell’antifascismo la propria bandiera.

 

Associazione Nazionale Nuova Colombia

COMUNICATO DI SOLIDARIETÀ

 

Dopo gli ultimi arresti di questi giorni l’Associazione nazionale Nuova Colombia insieme al Movimento Antagonista Toscano ha deciso di spostare la proiezione del video “Di lutto vestono gli eroi”, prevista per venerdì 13 a data da destinarsi, per consentire ai compagni toscani di poter concentrare tutti gli sforzi per rispondere a questa ennesima e gravissima aggressione istituzionale contro gli antifascisti.

 

Le ultime perquisizioni, sfociate in arresti domiciliari, svelano il carattere vessatorio dell’operato della magistratura, condotto contro chi da sempre difende e diffonde le idee ed i principi dell’antifascismo.

Costringere dei compagni agli arresti domiciliari ad un mese dai fatti, come era successo a Torino contro gli studenti dell’Onda, mostra bene come due pesi e due misure siano utilizzati nei confronti di chi quotidianamente si oppone al neo fascismo e di chi, dall’altra parte, diffonde pregiudizi e comportamenti razzisti e violenti.

 

In America latina assistiamo ad un rinnovato sforzo da parte delle istituzioni reazionarie e fasciste di colpire chiunque manifesti il proprio dissenso. In Colombia, cosa significhi contrastare uno stato fascista, è messo in evidenza dall’opposizione popolare ai crimini commessi quotidianamente dall’esercito e dalle organizzazioni paramilitari dichiaratamente fasciste, che all’indomani dell’accordo di smobilitazione, firmato con il loro padrino-complice Alvaro Uribe, si erano già ricostituite, continuando a perpetrare gli atti più efferati contro i contadini, i sindacalisti nelle fabbriche o gli studenti nelle università.

 

In Colombia uno stato antidemocratico, guidato da un presidente indicato dalla Dea come uno dei più importanti narcotrafficanti  e coinvolto nelle numerose inchieste sulla politica paramilitare che investe l’intero establishment, continua ad attuare una feroce repressione fatta di omicidi quotidiani, sfollamento forzato dalle campagne, assassinii di sindacalisti e leader popolari, studenti e lavoratori, ma anche attuando tutte le anacronistiche politiche neoliberiste condite da privatizzazioni e negazione dei diritti.

 

L’Associazione nazionale Nuova Colombia esprime tutta la propria solidarietà ai compagni e compagne arrestati a Livorno e Pistoia e a tutti gli antifascisti toscani che sono stati colpiti da quest’ennesima aggressione giudiziaria con cui si cerca di piegare chi ha fatto dell’antifascismo la propria bandiera.

 

Né in Italia, né in Colombia, né in tutto il resto del mondo, vi deve essere spazio per chi diffonde odio e razzismo.

 

http://www.nuovacolombia.net

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *