Emergenza Haiti

L’unica parola per descrivere Haiti dopo il terribile terremoto che l’ha colpita qualche giorno fa è questa: un’apocalisse.

Save the Children - Emergenza Haiti
Emergenza Haiti: Dona ora
L’unica parola per descrivere Haiti dopo il terribile terremoto che l’ha colpita qualche giorno fa è questa: un’apocalisse. Case rase al suolo. Gente disperata che vaga in strada alla ricerca di qualcosa o di qualcuno. Mani nude che scavano fra le macerie alla ricerca di un padre, una madre, un figlio. Mamme con bambini di pochi mesi ridotte a vivere per strada o in accampamenti di fortuna. Senza cibo, acqua potabile, vestiti, cure mediche e in condizioni igieniche inesistenti.

Sono almeno due milioni le persone colpite dal disastro. Centinaia di migliaia i bambini.

Lavorando 20 ore al giorno abbiamo potuto distribuire fino ad ora 5.000 kit medici a 14 ospedali e centri sanitari, 40.000 litri di acqua potabile e sono in arrivo tende, coperte e medicine.

Abbiamo anche allestito la prima “area a misura di bambino” all’interno di un campo di sfollati. Un luogo protetto dove i bambini, invece di vagare in strada da soli, possono rielaborare il terribile trauma che hanno vissuto.

La tua donazione per i bambini haitiani può salvare tante vite.

Ma questo è solo l’inizio. Ci vorranno anni di duro lavoro per restituire un presente dignitoso e un futuro di speranza per i bambini di Haiti.
Grazie per quanto potrai fare.

Filippo Ungaro
Responsabile Comunicazione
Save the Children Italia

Save the Children aderisce ad AGIRE, l’Agenzia Italiana di Risposta alle Emergenze www.agire.it

Dona ora per l'Emergenza Haiti
Cosa stiamo facendo
Cosa stiamo facendo
Invia ad un amico

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.