Fiat condannata per comportamento antisindacale

La Corte di appello di Torino ha condannato il comportamento antisindacale di FIAT.

 

COMUNICATO STAMPA

FIAT CONDANNATA PER ATTIVITA’ ANTISINDACALE

USB, SODDISFATTI PER SENTENZA.  GRAZIE AI LAVORATORI DI MIRAFIORI

La Corte di appello di Torino ha dato ragione a  SdL intercategoriale, ora Unione Sindacale di Base Lavoro Privato, condannando il comportamento antisindacale di FIAT, in quanto a Mirafiori si rifiutava di effettuare il pagamento mensile delle quote sindacali in favore di SdL/USB tramite cessione di credito da parte dei propri iscritti.

Ancora una volta la FIAT ha tentato di discriminare il sindacato di base, colpendolo con una sorta di  “embargo” economico che ne ostacolasse la rappresentatività in fabbrica. Ma il Lingotto ha fatto male i suoi conti: nonostante il boicottaggio i lavoratori sono rimasti iscritti a SdL/USB.

USB esprime la sua soddisfazione per la sentenza e ringrazia in modo particolare le lavoratrici e i lavoratori di Mirafiori, i quali hanno fattivamente contribuito a mantenere in vita un’organizzazione sindacale che ha dimostrato di svolgere il suo ruolo di vera controparte e non ha mai accettato ricatti e contratti a perdere.

Torino, 16  novembre 2010
Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.