“No all’accordo Fiat-Mirafiori”

 

 

COMUNICATO STAMPA

USB VERSO LO SCIOPERO GENERALE

ALL’ACCORDO FIAT RISPONDIAMO NO


L’Esecutivo nazionale confederale USB, riunitosi oggi a Roma, ha valutato attentamente quanto sta accadendo nel paese, dalla sottoscrizione dell’accordo di Mirafiori alle mobilitazioni studentesche, ed ha deciso di avviare il più ampio confronto con le organizzazioni sindacali conflittuali e con le componenti sociali in lotta al fine di promuovere forti mobilitazioni, fino alla effettuazione di uno sciopero generale e generalizzato da tenersi nel mese di febbraio 2011. 

L’Esecutivo nazionale USB, pur dando un giudizio fortemente negativo e di illegittimità sulle consultazioni convocate solo quando richieste dalla controparte padronale e quando i lavoratori sono chiamati ad esprimersi con la “pistola puntata alla testa”, ha deciso di promuovere il NO al referendum sull’accordo Fiat Mirafiori. 

L’Esecutivo nazionale USB ha pertanto demandato alla propria struttura USB Fiat Mirafiori di valutare la possibilità di costituirsi in Comitato per il NO che intervenga anche formalmente nella fase referendaria. 

Roma, 28 dicembre 2010 

Ufficio Stampa USB

“Gatti e topolini” (24/12/2010)

L’opinione pubblica del mondo occidentale è scarsamente informata su quanto avviene nella penisola coreana dove le provocazioni statunitensi si susseguono ai danni della Corea del nord complice il presidente di quella del sud che gli Usa hanno fatto eleggere.

Questo contenuto è ospitato da AmbienteWebTv