25 Aprile, le celebrazioni a Ca’ di Malanca

Festa della Liberazione a Ca’ di Malanca nell’Appennino Tosco-Romagnolo. Dopo le commemorazioni al mattino, in serata spettacolo con il cantautore cileno Alvaro Scaramelli e premiazione dei Modena City Ramblers.

 

Mercoledì 25 aprile dopo le commemorazioni celebrative al mattino nella piazze e nelle vie di Faenza e delle città del comprensorio faentino e della provincia ravennate e imolese, si invitano tutti al Ritrovo a Cà di Malanca, Museo Storico della Resistenza riconosciuto dalla Regione Emilia – Romagna e dal Ministero dei Beni Culturali, presieduto da Giordano Sangiorgi, nell’Appennino Tosco-Romagnolo a due passi da Marradi, a partire dalle ore 12 presso il Museo della Resistenza posto sull’Appennino Tosco-Romagnolo, sopra Brisighella, dove si terrà il tradizionale Pranzo del Partigiano, a cura dell’Anpi di Faenza.

 Seguirà la cerimonia di consegna del Premio Cà di Malanca per i protagonisti della cultura e della musica che quest’anno si sono distinti per il loro impegno sui temi della Resistenza attraverso la musica e la cultura. Il Premio andra’ quest’anno ai Modena City Ramblers per il disco Battaglione Alleato appena uscito. Alle ore 12 ritrovo quindi per tutti a Cà di Malanca, che si raggiunge per la strada che da Faenza porta a Firenze, arrivando a San Martino in Gattara e seguendo per circa 10 chilometri le indicazioni Monte Romano, Croce Daniele e Ca’ di Malanca.

 A Ca’ di Malanca come ogni anno non poteva mancare la musica: alle 14 si apre con un ospite di eccezione: cis ara’ il cantautore cileno Alvaro Scaramelli, vincitore del Premio La Musica Libera Libera La Musica – Emiliano Romagnoli nel Mondo indetto dalla Regione Emilia-Romagna. Gia’ vincitore al Festival Musicale di Vina del Mar , il Sanremo del Sudamerica, sara’ ospite in regione alcuni giorni e tra le tappe quella di Cà di Malanca e’ la prima dove fara’ ascoltare i suoi brani. La giornata sara’ aperta dal cantautore faentino Claudio Toschi che si presentera’ con la sua nuova band e un nuovo gruppo di canzoni musicali mentre il pomeriggio sara’ chiuso dai Defaience, il gruppo arrivato al successo regionale grazie all’Inno alla Mora Romagnola prodotto da Galletti Boston e ideato dal chitarrista Paolo Giovannini e dal cantante e grafico Cesare Reggiani. Per arrivare a Ca’ di Malanca si prosegue per la strada che da Faenza porta a San Martino in Gattara (prima di Marradi) per poi girare a destra (per chi viene da Faenza, a sinistra per chi viene da Marradi) verso Monte Romano/Croce Daniele, Ca’ di Malanca). La manifestazione e’ organizzata dal Centro Residenziale Ca’ di Malanca in collaborazione con il Mei e la Casa della Musica. Come tutti gli anni si festeggia il 25 Aprile a Cà di Malanca. Ecco il programma della giornata: – ore 12:00 Pranzo Resistente a cura dell’ANPI. – ore 13:00 Premio Cà di Malanca per i protagonisti della cultura e della musica a favore della memoria e della resistenza. – ore 14:00 Concerto di Claudio Toschi, Alvaro Scaramelli e Defaience.

 Ulteriori dettagli su: http://anpifaenza.blogspot.com/

http://www.facebook.com/home.php#!/profile.php?id=100001101208067

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *