“Non votate il DDL Fornero!”, valanga di mail ai senatori

E’ partita ieri, nel corso di una giornata che ha visto in tante piazze italiane presidi contro il DdL Monti-Fornero, la campagna “Non votatela!”, il mailbombing lanciato da USB nei confronti dei senatori.

 

COMUNICATO STAMPA

LAVORO: AI SENATORI UNA VALANGA DI MAIL, NON VOTATE IL DDL FORNERO!
DECOLLA LA CAMPAGNA DI MAILBOMBING LANCIATA DA USB

E’ partita ieri, nel corso di una giornata che ha visto in tante piazze italiane presidi contro il DdL Monti-Fornero, la campagna “NON VOTATELA!”, il mailbombing lanciato da USB per chiedere alle Senatrici ed ai Senatori di non approvare la controriforma del mercato del lavoro, attualmente in esame a Palazzo Madama.
Sono già migliaia le e-mail che dall’apposita pagina inserita sul sito www.usb.it, attraverso i social network (soprattutto facebook e twitter) o diffondendosi viralmente nella rete, stanno recapitando il testo del seguente appello:

Noi lavoratrici e lavoratori, precari, disoccupati, cassaintegrati, pensionati vi chiediamo di NON VOTARE A FAVORE del Disegno di legge 3249, ovvero la “controriforma del lavoro”

Questo disegno di legge, se approvato, sancirà la libertà di licenziare, favorirà la precarietà, peggiorerà le condizioni di chi perde il lavoro, senza garantire reddito a chi un lavoro non lo ha.

Noi respingiamo il tentativo, contenuto nel disegno di legge, di contrapporre i diritti di chi li ha conquistati con i sacrifici e le lotte, ai bisogni di precari e disoccupati.

Noi respingiamo la logica secondo cui cancellando l’articolo 18 e peggiorando le condizioni di vita e di lavoro si favorisca lo sviluppo e si superi la crisi.

Noi respingiamo l’idea che per pagare il debito e soddisfare gli appetiti di banche e finanza sia necessario cancellare il futuro dei giovani, le pensioni degli anziani.

La campagna accompagnerà tutto l’iter al Senato del DdL 3249.

Roma, 10 maggio 2012
Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.