La lettera di Hollande su politiche abitative

L’Unione Inquilini trasmette ai segretari dei partiti del centro sinistra e della sinistra la lettera che il neo presidente francese Francois Hollande ha inviato al DAL (Droit au Logement) sulle politiche per la casa.

 

 

COMUNICATO STAMPA

“Definiamo fin da ora politiche abitative di livello europeo”

Dichiarazione di Walter De Cesaris, segretario Nazionale Unione Inquilini

“Oggi abbiamo trasmesso a Bersani, Vendola, Di Pietro e Ferrero la lettera che Francois Hollande ha inviato al nostro movimento fratello in Francia. Nel testo (in originale e tradotto in italiano su www.unioneinquilini.it) Hollande si impegna ad incrementare di 150 mila alloggi l’anno “realmente sociali” l’offerta di case popolari pubbliche, a impedire lo sfratto delle famiglie che hanno diritto a misure di protezione sociale, ad intensificare la lotta contro gli affittacamere che sfruttano gli inquilini, a regolare gli affitti privati e introdurre una tariffazione progressiva sulle utenze per proteggere i consumi popolari e, infine, a riequilibrare la fiscalità patrimoniale e a mettere una tassazione progressiva sui suoli edificabili.

Tradurre questi impegni per l’Italia vorrebbe dire darsi obiettivi molto precisi: il finanziamento dell’edilizia residenziale pubblica con l’obiettivo nella prossima legislatura di incrementare l’offerta sociale di almeno 800 mila alloggi, prioritariamente attraverso il recupero e il riuso del patrimonio esistente; bloccare tutti gli sfratti e le aste giudiziarie, compresa la morosità incolpevole, per le famiglie che sono nella condizione prevista dall’attuale legislazione per la proroga per finita locazione; la rivisitazione della fiscalità sulla casa per abolire l’IMU sulla prima casa per le fasce popolari, l’introduzione di una imposta patrimoniale progressiva e di una fortissima penalizzazione fiscale dello sfitto; la lotta contro il canone nero e l’irregolarità contrattuale; una pacchetto di consumi base a prezzo di costo per le fasce sociali deboli; una nuova legge sulle locazioni che elimini il libero mercato e regoli gli affitti privati secondo il principio: sgravi fiscali in cambio di una calmierazione significativa dei canoni di locazione.

Quanti nel centro sinistra e nella sinistra hanno plaudito giustamente alla vittoria di Hollande e alla svolta possibile che rappresenta per l’Europa, farebbero bene a prenderne atto, a partire dalla elaborazione dei programmi per la prossima legislatura. Il tema del diritto all’abitare ne è un esempio concreto.”

Roma, 17 maggio 2012

 

Unione Inquilini – Segreteria Nazionale
Via Cavour 101, Int. 4 – 00184 Roma – Tel. 0647.45.711 – Fax 06488.23.74
sito internet: www.unioneinquilini.it

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.