Terremoto in Emilia, raccolta cibo per animali domestici

Le sezioni OIPA di Modena e di Ferrara e si sono mobilitate per effettuare sopralluoghi nelle zone terremotate, per verificare le necessità delle famiglie e per portare cibo e ripari agli animali in difficoltà.

 

 

Newsletter – 30 maggio 2012

· EMERGENZA SISMA IN EMILIA. L’OIPA PROMUOVE UNA RACCOLTA STRAORDINARIA DI CIBO PER ANIMALI DOMESTICI

La terra in Emilia continua a tremare e la paura cresce. Già dal primo giorno del sisma le sezioni OIPA di Modena e di Ferrara e si sono mobilitate per effettuare sopralluoghi nelle zone terremotate, per verificare le necessità delle famiglie e per portare cibo e ripari agli animali in difficoltà.
Dopo aver ricevuto l’approvazione dalla Prefettura l’OIPA Ferrara si è attivata per portare soccorso nelle zone più colpite: ha visionato e messo in sicurezza alcune colonie feline della zona di Mirabello fornendo approvvigionamenti di cibo e continua tuttora a monitorare il territorio per verificare le emergenze che cambiano di volta in volta. L’associazione Gas del Gattile di Ferrara ha dato la disponibilità e la collaborazione per la gestione dei gatti sfollati, in particolare per la fornitura di casette per una gruppo di gatti rinvenuti nella zona di Vigarano e spostati dalla loro area abituale per pericolo di crollo. Soccorsi, inoltre, alcuni volatili feriti, caduti dai nidi a causa delle scosse.

Leggi tutto l’articolo http://www.oipa.org/italia/2012/randagismo/terremotoemilia.html

· INCONTRO CON IL MINISTRO DELL’ECOLOGIA UCRAINO

Bilancio positivo quello dell’incontro tra il delegato OIPA in Ucraina Andrea Cisternino e il Vice Ministro dell’Ecologia, dell’ Ambiente e delle Risorse Naturali ucraino Igor Lazarevich Vildman.
Il lavoro diplomatico portato avanti sia a livello italiano che locale, con il fondamentale contributo dell’ambasciatore italiano a Kiev Fabrizio Romano, hanno permesso di organizzare un incontro di importanza cruciale. Per la prima volta infatti un rappresentante del governo ha ascoltato ciò che accade ai randagi nelle strade dalla voce di chi lo documenta da ormai due anni. La piaga dei dog hunter, il disagio dei volontari di strada, lo sdegno internazionale sono stati finalmente portati negli uffici del potere per chiedere interventi concreti. I funzionari del Ministero si sono attivati per verificare le molte notizie fornite e hanno richiesto l’invio della documentazione fotografica prodotta in questi ultimi mesi.
Vildman ha inoltre verificato la disponibilità del delegato OIPA Ucraina di entrare a far parte della Commissione Benessere Animale di Kiev, un organismo che ha il compito di modificare e attualizzare l’attuale legge che tutela gli animali in Ucraina varata nel 2006 e mai applicata, inasprendo le pene previste in caso di maltrattamento.

Leggi tutta la notizia http://www.oipa.org/italia/2012/randagismo/ucraina-vildman.html

· LA DRAMMATICA SITUAZIONE DEI RANDAGI IN SERBIA

In tutta la Serbia la situazione degli animali randagi è terribile. Tutti i canili comunali ricorrono infatti all’eutanasia per risolvere il problema dei cani randagi, senza curarsi del fatto che che tale pratica è illegale in quanto il 1 luglio 2011 la Serbia ha ratificato la Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia. L’articolo 12 della convenzione stabilisce che, quando un paese considera il numero degli animali randagi un problema, deve prendere misure appropriate per ridurne il numero in modo tale da non causare sofferenza e dolore agli animali. La convenzione, inoltre, invita i paesi a ridurre la riproduzione degli animali attraverso la sterilizzazione degli stessi. Questo in teoria, in pratica le leggi serbe sulla protezione degli animali vengono totalmente disattese.
Pare anche che le aziende pubbliche e i loro veterinari ricevano fondi per la cattura di cani e gatti, cdi conseguenza gli ispettori veterinari non hanno alcun interesse nel punire i proprietari che abbandonano i propri cani, disattendendo la normativa vigente.
Fino a circa sei mesi fa la capitale Belgrado era l’unica città ad attuare una politica di catch-neuter-return (cattura, sterilizza e rilascia) e all’interno dei tre canili comunali non veniva praticata l’eutanasia. La situazione è radicalmente cambiata dopo che il governo ha visto l’intensificarsi delle denunce di privati per presunte aggressioni da parte di randagi ed ha lanciato una campagna di cattura di tutti i cani dalle strade, senza mai dare informazioni sulla loro sorte.

Leggi tutto l’articolo e invia la lettera di protesta http://www.oipa.org/italia/randagismo/appelli/serbia.html

· QUANDO L’AMORE E LA VOGLIA DI VIVERE SONO PIU’ FORTI DELLA CRUDELTA’: LA STORIA DI SILVESTRO

Vi ricordate di Silvestro? Era stato trovato in condizioni disperate nelle campagne in provincia di Oristano, esposto per lungo tempo al freddo, alla fame e alla sete. Salvato da un volontario OIPA allo stremo delle forze, era stato ricoverato in clinica dove dai primi controlli il suo stato di salute era risultato molto precario: positivo alla leishmania, con l’apparato renale non funzionante per il 90%, l’apparato digerente fortemente compromesso e vecchie fratture al bacino e alle zampe posteriori mai curate che gli impedivano di camminare (a dire dei medici un caso disperato).
Ma grazie alla straordinaria dedizione dei volontari del canile di Ghilarza ora Silvestro è rinato. Vi raccontiamo la storia della sua rinascita perché rappresenta la vittoria dell’amore che vince sulla crudeltà. Per salvare una vita vale sempre la pena lottare, anche se la situazione sembra disperata. La tenacia e la voglia di vivere di Silvestro meritano di essere ripagate con un’adozione: questo sarebbe il lieto fine più bello.

Leggi la storia di Silvestro e guarda le foto http://www.oipa.org/italia/2012/sezioni/oristano-silvestro.html

· INAUGURAZIONE NUOVA SEDE E CONSIGLIO DIRETTIVO

Giovedì 24 maggio è stata inaugurata la nuova sede dell’OIPA a Roma, in via Albalonga 23, che si aggiunge alla storica sede di Milano. Numerosi i partecipanti che hanno potuto conoscere lo staff OIPA e assaggiare un ricco e gustoso buffet veg.

Guarda le foto http://www.oipa.org/italia/oipa/notizie/sederoma.html

· APPUNTAMENTI OIPA IN TUTTA ITALIA

Guarda e partecipa agli appuntamenti proposti dall’OIPA in Italia alla pagina http://www.oipa.org/italia/appuntamenti/appuntamenti.html

Questa settimana ti segnaliamo:

– Torino, 3 giugno – Manifestazione per protestare contro l’annullamento del referendum che avrebbe dovuto porre dei limiti alla caccia in Piemonte
http://www.oipa.org/italia/appuntamenti/giugno_caccia.html

 

Seguici anche su Facebook: www.facebook.com/oipaonlus e Twitter: www.twitter.com/oipaonlus

OIPA Italia Onlus
Organizzazione Internazionale Protezione Animali
ONG affiliata al Dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU
Associazione riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente
(DM del 1/8/2007 pubblicato sulla G.U. n. 196 del 24/8/2007)
via Passerini 18 – 20162 Milano – Tel. 02 6427882 Fax 02 99980650
info@oipa.orgwww.oipa.org

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.