Protesta decreto lavoro, manifestanti caricati dalla polizia

Cariche subite ieri mattina dagli attivisti che volevano protestare contro le politiche sociali del sindaco di Roma e la riforma del lavoro del ministro Fornero.

 

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA: MANIFESTANTI RAGGIUNGONO PIAZZA MONTE CITORIO

NONOSTANTE CONFRONTO CON FORZE DELL’ORDINE E CGIL

Sono arrivati in corteo lungo via del Corso ed hanno dovuto conquistare il diritto a protestare contro la riforma Fornero davanti alla Camera dei Deputati, dopo un ripetuto confronto sia con le forze di polizia che con il servizio d’ordine della Cgil.

“Non siete qui per contestare la riforma, ma per difendere il Parlamento!”, hanno gridato gli attivisti dell’USB a quelli della Cgil, che tentavano di impedire l’accesso alla piazza.

La protesta prosegue con tensione in piazza  di Monte Citorio.

Roma, 27 giugno 2012

Ufficio Stampa USB

 

**************

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA: TENSIONE ALLA MANIFESTAZIONE IN PIAZZA SS APOSTOLI CONTRO RIFORMA DEL LAVORO
LA PROTESTA SI SPOSTA A MONTECITORIO

E’ partita con tensione la manifestazione indetta da USB questo pomeriggio a Roma, in piazza SS Apostoli. Dopo le cariche subite in mattinata dagli attivisti che volevano protestare contro le politiche sociali del sindaco di Roma e la riforma del lavoro del ministro Fornero, attesa agli “Stati generali” organizzati da Alemanno, il presidio in SS Apostoli, partito alle 14.30, è stato letteralmente accerchiato, impedendo ai manifestanti di uscire dalla piazza.
Dopo qualche momento di confronto fra agenti e manifestanti, che ha provocato anche lo svenimento di una donna, la protesta si sta spostando sotto Montecitorio, dove è in corso la votazione del Ddl Fornero, giudicato da USB una controriforma che azzera diritti e ammortizzatori sociali precarizzando tutto il mondo del lavoro.

Roma, 27 giugno 2012
Ufficio Stampa USB

*************

COMUNICATO STAMPA

ROMA: CARICATI I MANIFESTANTI ANTI ALEMANNO
LA PROTESTA PROSEGUE IN PIAZZA SS APOSTOLI

Sono stati caricati dalle forze di polizia in via del Corso i circa 300 manifestanti che questa mattina a Roma stanno protestando contro le politiche sociali della Giunta Alemanno.
Dopo aver cercato di raggiungere viale Manzoni, dove sono in corso gli “Stati Generali del Sociale e della Famiglia di Roma capitale” a cui era attesa il ministro Fornero, gli esponenti di USB e dei movimenti romani, che intendevano esprimere la forte e radicale protesta contro politiche incentrate su privatizzazioni, aumenti dei carichi di lavoro e delle tariffe, sono stati bloccati in via Labicana.
A seguito di un primo confronto con un cordone di agenti della Finanza, i manifestanti si sono spostati in corteo a piazza Venezia ed hanno cercato di raggiungere il Corso, dove sono stati violentemente caricati.
Ma la protesta non si ferma: i manifestanti sono giunti in piazza SS Apostoli, dove questo pomeriggio, dalle 14.30, partirà la mobilitazione indetta da USB contro l’approvazione della controriforma Fornero, la distruzione dei diritti, degli ammortizzatori sociali e la precarizzazione di tutto il mondo del lavoro.

Roma, 27 giugno 2012
Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.