Taranto scende in piazza per gli operai dell’ILVA

Salute, Sicurezza, Lavoro, Ambiente, per i lavoratori dell’ILVA e per la città di Taranto: queste le parole d’ordine della manifestazione del 10 novembre che sfilerà per le vie di Taranto.

 

COMUNICATO STAMPA
 
 ILVA: USB, DOMANI TUTTE E TUTTI A TARANTO A SOSTEGNO DEGLI OPERAI IN SCIOPERO DAL 30 OTTOBRE
 
 Costituita Cassa di Resistenza dare più forza ai lavoratori 

 
usb logoSalute, Sicurezza, Lavoro, Ambiente, per i lavoratori dell’ILVA e per la città di Taranto: queste le parole d’ordine della manifestazione che domani, 10 novembre, sfilerà per le vie di Taranto, con concentramento alle 14.30 davanti all’Arsenale in via Di Palma.
 
 L’USB, che ha raccolto da subito l’appello lanciato dai lavoratori dell’ILVA, in sciopero ed in presidio dal 30 ottobre scorso, giorno dell’omicidio sul lavoro di Claudio Marsella al reparto MOF, sostiene la manifestazione e chiama tutte e tutti a partecipare, per dare forza ad una battaglia simbolo contro i danni prodotti da uno sviluppo incentrato solo sul profitto ad ogni costo e da un sindacato che sigla accordi sulla pelle dei lavoratori.
 
 Una consapevolezza che i lavoratori del MOF dimostrano di possedere ben chiara, continuando lo sciopero e disertando le assemblee indette da Fim Fiom e UILM, come è avvenuto ieri pomeriggio nell’impianto di Taranto.
 
 Ieri inoltre i lavoratori del MOF e l’USB Puglia sono stati ricevuti presso la Presidenza della Regione Puglia, dove a colloquio con l’assessore all’Attuazione del Programma, Nicola Fratoianni, ed il capo di gabinetto, Davide Pellegrino, hanno espresso le problematiche relative al ciclo produttivo del reparto. Da questo incontro è scaturito un successivo appuntamento, fissato per il prossimo martedì 13 novembre alle ore 12.00, presso la Presidenza della Giunta, in cui la delegazione dell’USB Puglia ed i lavoratori del MOF saranno ricevuti dal Comitato Regionale Monitonaggio Sistema Economico Produttivo ed Aree di Crisi della Regione, per affrontare approfonditamente, sotto il profilo politico e tecnico, tutte le questioni esposte.
 
 L’interessamento del Sindaco di Taranto, Ippazio Stefàno, che domani parteciperà alla manifestazione con il gonfalone del Comune, e dell’arcivescovo della diocesi, Mons. Filippo Santoro, i quali questa mattina hanno portato direttamente la loro solidarietà ai lavoratori del MOF in lotta, rafforza la validità della vertenza, per i lavoratori dell’ILVA e per la città di Taranto.
 
 L’USB, nel sostenere incondizionatamente la lotta dei lavoratori Ilva in sciopero, ha costituito una Cassa di Resistenza e rivolge un appello a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici, alle associazioni, e a quanti, uomini e donne, lottano nel nostro paese per il diritto ad una vita ed un lavoro sicuri e dignitosi, affinché non facciano mancare la loro solidarietà e, in accordo con i lavoratori in sciopero, invita tutte e tutti a contribuire al C/C intestato a : Cassa di resistenza ILVA Taranto
 
 IBAN IT 17 W 03127 03201 000000001801
 
 
 Roma, 9 novembre 2012

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *