“No a Roma capitale del cemento!”

Grazie ad un pacchetto di 64 delibere in via di approvazione, stanno per abbattersi su Roma e in special modo sull’Agro Romano, più di 100 milioni di metri cubi di cemento. Mail di protesta ad Alemanno.

 

Forum Italiano dei Movimenti
per la Terra e il Paesaggio
 30/12/2012

 


NO A ROMA CAPITALE DEL CEMENTO!
Roma è anche la TUA capitale, aiutaci a difenderla inviando subito una mail di protesta al sindaco!


Grazie ad un pacchetto di 64 delibere in via di approvazione, stanno per abbattersi su Roma e in special modo sull’Agro Romano, più di 100 milioni di metri cubi di cemento. Una simile colata porterà conseguenze inimmaginabili sull’ambiente e sul tessuto sociale della città di Roma. Aiutaci a difendere la nostra straordinaria capitale inviando una mail di protesta al sindaco. GIRA QUESTO MESSAGGIO ANCHE AI TUOI AMICI E PARENTI, SOMMERGIAMOLI DI EMAIL!!!…. (Scopri come inviare la mail >)

_________________________________________________

Il 2013 comincia bene: 5 grandi vittorie per la difesa del territorio Veneto!

Augurandovi un buon inizio anno, vi riportiamo queste ottime notizie dal Veneto, 5 grandi vittorie che dimostrano quanto sia importante la mobilitazione di cittadini e associazioni per difendere territorio e paesaggio! 

1. La parola fine, dopo 25 anni di lotte, per il famigerato progetto di impianti di risalita e piste da sci di collegamento, attraverso Forcella Palantina, tra il lunare Pian Cavallo e la Foresta del Cansiglio che rischiava di essere irrimediabilmente mutilata.

2. Il blocco definitivo dei lavori per l’abusiva centrale idroelettrica in Val del Mis, nel pieno del Parco naz. delle Dolomiti Bellunesi, che avrebbe intubato il torrente del Mis (mandante la società di Chicco Testa…)

3. L’abbandono da parte di Italcementi del progetto di “revamping” cioè potenziamento del suo Cementificio di Monselice, nel Parco dei Colli Euganei.

4. La decisione del Commissario per la Tav Ve-Ts di abbandonare i progetti faraonici di nuovo tracciato e puntare tutto sulla riqualificazione della linea ferroviaria esistente, con il conseguente abbandono del projet financing da parte della Confindistria.

5. Il voto di giovedì 27.12, in consiglio regionale Veneto, che blocca il progetto di potenziamento e riapertura dell’inceneritore di Verona-Cà del Bue.

(Grazie all’Ecoistituto del Veneto per queste ottime notizie)

_______________________________

CALENDARIO APPUNTAMENTI: Per conoscere i prossimi eventi potete consultare il nostro calendario:
http://www.salviamoilpaesaggio.it/blog/calendario/

 

Forum dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio
“SALVIAMO IL PAESAGGIO – DIFENDIAMO I TERRITORI”
www.salviamoilpaesaggio.it

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *