Filippine, in partenza primo cargo umanitario

INTERSOS ha avviato la risposta umanitaria per portare primo soccorso alla popolazione colpita da questa catastrofe, in particolare alle categorie più vulnerabili.

COMUNICATO STAMPA

INTERSOS: IN PARTENZA IL PRIMO CARGO UMANITARIO PER LE FILIPPINE

L’organizzazione umanitaria INTERSOS, nel quadro delle iniziative coordinate da AGIRE – Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze,  e da CROCE ROSSA ITALIANA,  risponde prontamente all’emergenza nelle Filippine e sta portando immediata assistenza e beni di prima necessità alle vittime del tifone Haiyan, che si è abbattuto con estrema violenza sul paese.

Il tifone Haiyan, chiamato localmente  Yolanda, devastando prima l’area di Guiuan, ha colpito 9 regioni nel paese: le zone maggiormente devastate sono Samar, Leyte, Cebu, Iloilo, Capiz, Aklan e Palawan.

Sono 11,3 milioni le persone colpite da questa catastrofe e le stime parlano di 673 mila sfollati.
Nelle aree in cui si è abbattuto Haiyan, la popolazione è allo stremo: manca l’acqua e l’elettricità, così come i generi di prima necessità, cibo e medicinali, le comunicazioni sono difficoltose e le strutture sanitarie rimaste sono insufficienti.
Più di 500.000 famiglie hanno perso la propria casa, soprattutto nelle aree più povere, dove le strutture abitative precarie non hanno retto alle raffiche di vento e alla pioggia.

INTERSOS, l’organizzazione italiana che da vent’anni lavora sul campo nei contesti d’emergenza, ha avviato la risposta umanitaria per portare primo soccorso alla popolazione colpita da questa catastrofe, in particolare alle categorie più vulnerabili.

Dopo i primi indispensabili preparativi per definire il coordinamento necessario e garantire una risposta mirata, il team di emergenza di INTERSOS, in collaborazione con AGIRE, ha organizzato un cargo di aiuti umanitari in partenza il 14 novembre da trasportare nell’isola di Cebu, principale centro logistico da cui gli aiuti umanitari vengono inviati nei centri di coordinamento e di smistamento. Questa prima fornitura di aiuti umanitari è stata messa a disposizione dall’Ufficio Emergenza della Direzione Generale della Cooperazione Italiana allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri. Lo staff INTERSOS distribuirà, nelle aree maggiormente colpite dal tifone, tende e teli di plastica per assicurare alle famiglie sfollate un riparo, coperte e kit sanitari destinati alle unità sanitarie d’emergenza e provvederà alla potabilizzazione dell’acqua.

L’obiettivo è dare immediata risposta ai bisogni della popolazione vittima del tifone e fornire loro l’assistenza necessaria.

La priorità di INTERSOS adesso è soccorrere tempestivamente la popolazione colpita, il prima possibile e nel modo più efficace. Per questo ogni attività viene coordinata con le ONG locali, le istituzioni e le organizzazioni internazionali impegnate nel paese.

Per sostenere il lavoro di assistenza umanitaria di INTERSOS e del network AGIRE, sono attivi i seguenti canali:

·         Numero Verde 800.132.870 (dal lunedì al sabato dalle h.09.00 alle h.19.00)
·         On-line: con carta di credito, Paypal o PagoInConto (per clienti del gruppo Intesa Sanpaolo) sul sito www.agire.it
·         In banca: con bonifico bancario su conto corrente IT79 J 03359 01600 100000060696 intestato a AGIRE onlus, presso BancaProssima, Causale: “Emergenza Filippine”
·         In posta: con bollettino postale sul conto corrente postale n. 85593614 o bonifico postale al seguente IBAN IT 79  U 07601 03200 000085593614, intestato ad AGIRE ONLUS, Via Aniene 26/A – 00198 Roma, Causale: “Emergenza Filippine”.

Questa comunicazione si inserisce nel quadro delle iniziative coordinate da AGIRE – Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze,  e da CROCE ROSSA ITALIANA, all’interno dell’appello “Emergenza Filippine. Maggiori informazioni su www.agire.it e www.cri.it

Ufficio Stampa INTERSOS

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.