Sierra Leone, in carcere contro la palma da olio

In Sierra Leone le popolazioni vengono sfollate con violenza affinchè il governo possa cedere la terra alle grandi compagnie straniere per le monocolture industriali per agrocombistibili.

Rettet den Regenwald e.V.

Sierra Leone: in carcere contro la palma da olio


Comunità locali protestano contro le piantagioni di palma

In Sierra Leone le popolazioni vengono sfollate con violenza affinchè il governo possa cedere la terra alle grandi compagnie straniere per le monocolture industriali per agrocombistibili. Il gruppo belga Socfin ha ottenuto 65km2 di territorio per coltivare palma africana.

Le popolazioni locali si oppongono alla distruzione della natura e al furto delle loro terre e per questo vengono denunciate e incarcerate. Per favore, unitevi alla petizione diretta al socio di maggioranza di Socfin, il gruppo francese Bolloré e alle istituzioni giuridiche.

Potete unirvi alla petizione seguendo questo link

FIRMA ADESSO

   
Così si distrugge la foresta in Sudamerica a causa delle monocolture

 

Oggi ci uniamo ad altre organizzazioni per inviare messaggi ai diversi governi della UE affinché nella votazione di domani 13 novembre si possa fermare la politica di incentivi e mete obbligatorie degli agrocombustibili.

Potete trovare le informazioni e la proposta di invio di un messaggio all’ Ufficio per le relazioni con il pubblico dei Ministeri dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e dello Sviluppo Economico, seguendo il link di seguito

NEWS

Salviamo la Foresta

Jupiterweg 15, 22391 Amburgo, Germania
info@salviamolaforesta.org  •  www.salviamolaforesta.org

C/C per la Donazione:
GLS Bank
IBAN: DE11430609672025054100
BIC: GENODEM1GL

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.