Olimpiadi invernali in Russia, ‘Putin fermi la repressione!’

“Chiedi anche tu al presidente Putin di fermare gli attacchi alla società civile, di abolire le leggi repressive contro la libertà di espressione, contro il diritto di manifestazione pacifica”.

Putin fermi la repressione!

Dall’elezione di Vladimir Putin alla presidenza della Russia, lo spazio per la libertà nel paese si è rapidamente ridotto. Da allora, nuove leggi minacciano diritti fondamentali come la libertà di espressione, riunione e associazione anche se queste sono garantite dalla Costituzione russa e nonostante gli obblighi imposti dai trattati di cui la Russia è parte.

La recente scarcerazione delle Pussy Riot, del prigioniero di coscienza Mikhail Khodorkovsky e degli attivisti di Greenpeace non ferma la repressione del dissenso nel paese.

Dal 7 al 23 febbraio, a Soci si terranno le XXII Olimpiadi invernali.
Ospitare le Olimpiadi è un privilegio e ogni paese che accoglie questo importante evento deve rispettare i diritti umani.

Il mondo sta accendendo i riflettori sulle Olimpiadi di Soci, la fiamma olimpica può far luce sulle violazioni dei diritti umani che le autorità russe preferirebbero nascondere.

Chiedi anche tu al presidente Putin di fermare gli attacchi alla società civile, di abolire le leggi repressive contro la libertà di espressione, contro il diritto di manifestazione pacifica, contro le Organizzazioni non governative e contro le persone lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuate.

Per firmare l’appello: http://appelli.amnesty.it

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.