Casa Roma, ‘solidarietà all’Angelo Mai e alle famiglie sgomberate’

Gli sgomberi effettuati ieri, con uno spropositato spiegamento di forze e mezzi, dell’Angelo Mai e di altre palazzine occupate sono da condannare senza mezzi termini.

 

UNIONE INQUILINI: SOLIDARIETA’ ALL’ANGELO MAI E ALLE FAMIGLIE SGOMBERATE. LA CASA NON E’ UN PROBLEMA POLITICO E NON DI ORDINE PUBBLICO

Gli sgomberi effettuati ieri, con uno spropositato spiegamento di forze e mezzi, dell’Angelo Mai e di altre palazzine occupate sono da condannare senza mezzi termini.

Non si risponde con l’ordine pubblico a bisogni sociali inevasi, in una condizione di precarietà abitativa cittadina già acutissima.

Le pesanti accuse lanciate vanno non solo verificate ma dimostrate e in ogni caso non giustificano, a priori, simili atti di forza.

Il dramma degli sfratti e dei senza casa non può essere affrontato come questione di ordine pubblico ma merita d’essere oggetto di una nuova politica abitativa.

Incrementare l’offerta di abitazioni sociali attraverso il recupero e il riuso del patrimonio immobiliare abbandonato e degradato è la leva di questa nuova politica per il diritto alla casa.

Le occupazioni segnalano la possibilità concreta di perseguire questa strada e per questo non accettiamo criminalizzazioni preventive, ma chiediamo l’avvio di percorsi condivisi che portino, per esempio attraverso lo strumento dell’auto recupero, a realizzare innovativi interventi per incrementare l’offerta pubblica.

Il Segretario Nazionale

Walter De Cesaris

 UNIONE INQUILINI di Roma
Via Cavour, 101 – 00184 Roma
Tel. 06/47.45.711 – fax. 06/488.23.74
e-mail: roma@unioneinquilini.it – facebook: unione inquilini roma

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.