Roma Tor Sapienza: si vendono all’asta le case popolari degradate

“E’ passata al vaglio della Conferenza Stato/Regioni la proposta di Decreto del ministro Lupi che procede allo smantellamento definitivo dell’edilizia residenziale pubblica”.

 

COMUNICATO STAMPA

 

Tor Sapienza: si vendono all’asta le case popolari degradate, si bloccano i piano di risanameto.

Così si aiuta la periferie degradata!!

 

Paradossale: mentre Tor Sapienza sale alle cronache per la rivolta contro il centro di accoglienza e il mondo politico scopre improvvisamente “la periferia dimenticata”, nello stesso quartiere prosegue lo smantellamento dei diritti: si mettono all’asta a prezzi di mercato gli alloggi popolari, proprio partendo da quelli degradati, e si rinviano negli anni i progetti di risanamento.

E’ passata al vaglio della Conferenza Stato/Regioni la proposta di Decreto del ministro Lupi che procede allo smantellamento definitivo dell’edilizia residenziale pubblica, in un paese che è all’ultimo posto in Europa come percentuale di case popolari (solo il 3%) sull’intero patrimonio immobiliare residenziale.

Asia/USB sta organizzando in tutti quartieri dove sorgono insediamenti di case popolari assemblee con gli inquilini per costruire la resistenza a questa vera e propria guerra contro i poveri, a partire dalla proposta di una prima mobilitazione generale sotto il Ministero delle Infrastrutture per chiedere il ritiro di questo insensato decreto nella prima decade di dicembre.
Asia/Usb chiede, inoltre, l’immediato finanziamento dei progetti di risanamento già esistenti degli alloggi Ater di Tor Sapienza.

Roma – Venerdì, 21 novembre 2014 

Per ASIA-USB
Angelo Fascetti

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.