Roma, ‘Una firma per dire basta alle botticelle’

Le associazioni animaliste unite hanno lanciato in Piazza del Pantheon a Roma un progetto di Delibera di Iniziativa Popolare, strumento di partecipazione previsto dallo Statuto di Roma Capitale.

BASTA BOTTICELLE E RICONVERSIONE DELLE LICENZE: ASSOCIAZIONI ANIMALISTE UNITE A ROMA PER IMPORRE ENTRO LA PROSSIMA ESTATE IL VOTO AL CONSIGLIO COMUNALE SU UNA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DI INIZIATIVA POPOLARE

Una firma per dire basta alle botticelle. Le associazioni animaliste unite (OIPA con Animalisti Italiani, AVA, AVCPP, ENPA, LAV) hanno lanciato oggi in Piazza del Pantheon a Roma un progetto di Delibera di Iniziativa Popolare, strumento di partecipazione previsto dallo Statuto di Roma Capitale. Sono 5000 le firme valide da raccogliere entro tre mesi, necessarie a imporre entro la prossima estate il voto all’Assemblea Capitolina sull’abolizione delle botticelle e la riconversione del servizio a trazione ippica in altre attività di trasporto. Inaccettabile sfruttamento dei cavalli con morti e feriti dovuti anche al traffico caotico e pericoloso, continue inosservanze delle poche regole oggi esistenti e sperpero delle risorse pubbliche i punti sui quali verte la campagna. 

Scopri di più e firma anche tu
contro le botticelle

TUTELATO DA PROGRAMMI DI CONSERVAZIONE MA SEMPRE PiU’ VITTIMA DELL’UOMO: LE GUARDIE ZOOFILE OIPA NAPOLI SALVANO UNA LUPA VITTIMA DI UNA TRAPPOLA PER CINGHIALI

Intrappolata in un cappio per cinghiali, un esemplare femmina di lupo è stato soccorso dopo diverse ore di intervento dalle Guardie zoofile e dai volontari OIPA di Napoli presso la frazione Polvica di Nola (NA). La zampa ormai in necrosi è stata amputata, ma non appena ristabilita, la lupa sarà liberata presso il Parco Nazionale della Majella, in Abruzzo, dove sarà monitorata da numerosi esperti coinvolti nel Progetto Life Wolfnet, un programma di conservazione e tutela del Lupo appenninico.  Grazie a programmi come questo l lupo è scampato al rischio di estinzione, anche se rimane costantemente esposto a numerosi pericoli, come mostra il caso in questione, per il quale l’OIPA sporgerà denuncia segnalando la presenza di trappole illegali sul territorio di Polvica di Nola.

UCCIDE CUCCIOLO DI CANE GETTANDOLO DAL BALCONE PERCHE’ PIANGE E SPORCA. DENUNCIA DELLE GUARDIE ZOOFILE OIPA MILANO

Faceva i bisogni in casa e piangeva, forse perché stava male o non voleva essere lasciato solo. Comportamenti normali, ma ad una donna di Abbiategrasso, alla porte di Milano, sono sembrati tanti esasperanti da gettarlo dal balcone, uccidendolo.  A segnalare il drammatico episodio un vicino di casa che ha rinvenuto il corpicino accanto al portone di entrata del palazzo. Dopodichè la donna se ne è sbarazzata come se nulla fosse gettandolo tra i rifiuti condominiali. Le guardie zoofile OIPA Milano, intervenute sul posto, hanno denunciato la donna e stanno svolgendo indagini per appurare la provenienza del cucciolo.

DUE MESI PER ESSERE ABBANDONATO, INVESTITO E AVER RISCHIATO LA SOPPRESSIONE: GRAZIE ALLE GUARDIE ZOOFILE OIPA BARI IL PICCOLO DREAM HA VINTO LA SCOMMESSA CON LA VITA
Troppo piccolo per affrontare la vita da solo, Dream stava andando incontro ad un destino drammatico. Dopo essere stato investito e aver riportato diverse fratture, ha rischiato infatti l’eutanasia perché spesso si pensa che per gli animali randagi non valga la pena investire energie in cure. Le guardie zoofile OIPA Bari non si sono arrese, hanno scommesso sulla sua guarigione e Dream ha dimostrato che la voglia di vivere è spesso più forte dell’egoismo.

Leggi tutta la Dream
e scopri come aiutarlo

LA RIVINCITA DI FRECCIA: TRAFITTO AL VOLTO DA UN COLPO DI BALESTRA, GRAZIE ALL’INTERVENTO DELLE GUARDIE ZOOFILE OIPA TRAPANI ORA STA MEGLIO E CERCA CASA

Certamente ricorderete la storia di Freccia, il randagio colpito da un dardo di balestra che, penetrando nella narice, gli aveva attraversato il muso fermandosi a pochi centimetri dal cervelletto. E ricorderete anche della lotta contro il tempo delle guardie zoofile OIPA Trapani che l’hanno cercato ininterrottamente per tre giorni per evitargli una terribile agonia e la morte. Vi mostriamo Freccia oggi, dopo due interventi chirurgici e tanta paura: inizia a riprendersi e a fidarsi nuovamente dell’uomo. Grazie di cuore a tutti coloro che hanno sostenuto lui e i volontari perché hanno contribuito a questo lieto fine, che avrà il suo coronamento quando Freccia avrà trovato casa.

Guarda il video
e leggi la storia di Freccia

VUOI INIZIARE IL NUOVO ANNO AL MEGLIO? ORDINA SUBITO IL CALENDARIO OIPA 2015!

Quest’anno abbiamo deciso di chiedere la collaborazione di alcuni volti noti del mondo dello spettacolo, della musica e della cultura per dare maggior forza al nostro messaggio: gli altri animali sono i nostri compagni di viaggio su questo pianeta e hanno diritti che vanno rispettati. Ecco perché nelle foto abbiamo giocato con i colori, lasciando volutamente in bianco e nero i personaggi noti e puntando il riflettore sugli animali protagonisti. I dodici mesi targati OIPA sono da sempre dedicati a tutti gli animali, non solo a quelli considerati d’affezione come cane e gatto, perché vogliamo che tutte le grandi campagne alle quali ci dedichiamo siano rappresentate.


 

6 dicembre
Firenze – Aperitivo di Natale

7 dicembre
Fleri (CT) Natale a 6 zampe

 

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.