Case popolari, vittoria della mobilitazione, stop al decreto Lupi

“Marcia indietro del ministro Lupi sulla messa in vendita del patrimonio delle case popolari. L’importante risultato è stato ottenuto a seguito della forte mobilitazione degli inquilini, organizzati con l’AS.I.A/USB”.

 

COMUNICATO STAMPA

 

EMERGENZA CASA: AS.I.A/USB, BLOCCATO IL DECRETO LUPI

DALLA FORTE MOBILITAZIONE DEGLI INQUILINI


Marcia indietro del ministro Lupi sulla messa in vendita del patrimonio delle case popolari. L’importante risultato è stato ottenuto a seguito della forte mobilitazione degli inquilini, organizzati con l’AS.I.A/USB, che ieri in centinaia hanno riempito piazzale di Porta Pia a Roma, presidiando il Ministero delle Infrastrutture.

Nel corso della manifestazione una delegazione è stata ricevuta dal Capo di gabinetto del Ministro Lupi, dal nuovo Direttore alle politiche abitative e da altri dirigenti del Ministero delle Infrastrutture. Dopo tre ore di confronto la riunione si è conclusa con l’annuncio del congelamento del decreto, di fatto cancellato, che verrà riscritto applicando criteri diversi per la messa in vendita degli alloggi e garantendo tutele a chi non può acquistare. E’ stato inoltre ottenuto l’impegno alla convocazione di un successivo incontro nel mese di gennaio 2015, per conoscere in anticipo il testo del nuovo decreto e per discutere sull’utilizzo dei 467 milioni che l’art. 4 della legge 80/2014 impegna per la riqualificazione delle case popolari.

L’ASIA-USB giudica positivo il risultato della mobilitazione e invita tutto l’inquilinato a continuare la battaglia contro le dismissioni del patrimonio pubblico, contro il degrado e l’abbandono delle case popolari, per la tutela di tutti gli inquilini, per la cancellazione dell’art. 5 della legge 80/2014 e per il finanziamento di un nuovo piano nazionale di edilizia residenziale pubblica.

Roma, 12 novembre 2014

 

Ufficio Stampa USB

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.