Consumo di carne primaria causa di morte nel mondo

Al termine della settimana mondiale per l’abolizione della carne, Freccia 45 vuole dare il proprio contributo alla lotta contro la primaria causa di morte nel mondo: l’alimentazione a base di carne.

 

UNA PAROLA, UNA RIFLESSIONE PUÓ FARE MOLTISSIMO,
PUÓ CAMBIARE IL CORSO DELLE COSE.
ALLEVAMENTI DI ANIMALI DA PELLICCIA ED ALLEVAMENTI INTENSIVI

3a puntata di “TI PIACCIONO GLI ANIMALI ?”
format tv di Freccia 45

 

Al termine della settimana mondiale per l’abolizione della carne, Freccia 45 vuole dare il proprio contributo alla lotta contro la primaria causa di morte nel mondo: l’alimentazione a base di carne. 

La testimonianza di Antonella Concato, Sezione Multimedia: “Per gran parte della mia vita mi sono tenuta fuori dagli eventi e dentro una sorta di abitudine generale che mi ha portata a cibarmi di carne fino al momento in cui ho visto per la prima volta i video sugli allevamenti intensivi e sui macelli. A quel punto ho seguito il mio senso di compassione e dalla sera alla mattina ho cambiato la mia alimentazione e il mio stile di vita. Mi sono domandata come mai mi sono svegliata così tardi nella vita. Per inerzia. Mi sono lasciata trascinare dal movimento generale senza fermarmi a vedere la sostanza di questo muoversi e la sua direzione. Ho pensato che quel che è successo a me, può accadere a molti altri e magari una domanda, una parola, una riflessione può fare moltissimo, può cambiare il corso delle cose.”

Freccia 45 ringrazia Antonella Concato, Massimo Verzin e Fabio Ventura per lo splendido lavoro eseguito, nonché Davide Cavalieri e lo staff di Radio Bau & Co. per la passione che ogni giorno mettono nel proprio lavoro.

Buona visione !

https://www.youtube.com/watch?v=HAB-isu4XpY&feature=youtu.be

Freccia 45.org contro ogni forma di sfruttamento animale

www.freccia45.org

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.