Rai Way, l’OPA di Mediaset sul titolo ‘conseguenza prevedibile’

“L’OPAS lanciata da Mediaset a RAI WAY attraverso la sua società controllata EI Towers, non è che una prevedibile conseguenza della scellerata scelta aziendale di quotare in borsa la società che detiene gli impianti trasmittenti dell’emittente di Stato”.

 

Comunicato stampa Libersind Confsal

Rai Way: prevedibili conseguenze

L’OPAS lanciata da Mediaset a RAI WAY attraverso la sua società controllata EI Towers, non è che una prevedibile conseguenza della scellerata scelta aziendale di quotare in borsa la società che detiene gli impianti trasmittenti dell’emittente di Stato, è quanto afferma Giuseppe Sugamele Segr. Generale Libersind Confsal.

Se l’operazione riuscisse, ci troveremmo di fronte all’ennesimo scempio perpetrato a danno di un patrimonio pubblico e a favore dei soggetti privati, secondo una tragica tradizione dei governi di sinistra che hanno già svenduto altre proprietà dei cittadini italiani come Telecom e Cirio.

Ma già di fronte al solo rischio di OPAS, i vertici della RAI, a cominciare dal Presidente e dal Direttore Generale, che hanno allegramente operato per la quotazione in borsa di RAI WAY ed oggi sono in procinto di lasciare il Servizio Pubblico Radiotelevisivo a loro affidato in questa delicata situazione, a ridosso della scadenza della concessione statale (maggio 2016), dovrebbero rassegnare le immediate dimissioni, se non per opportunità almeno per dignità.

Roma, 25 febbraio 2015

Giuseppe Sugamele

Segr. Generale Libersind Confsal

Centro servizi: Via Virgilio Melandri 72 – 00155 Roma
Tel. 06/4075619 Fax 06/40500016 Cod. Fiscale 97055050583
Sito WEB: www.libersind.it Mail: posta@libersind.it App: Libersind Confsal

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.