“Parole sbagliate”

“Continuare a parlare di studenti-utenti o di piano dell’offerta formativa significa restare curvi dinanzi al dio mercato. Prossimità, mettere in comune, dono… possono ribaltare la