Caserta, cucciolo aggredito perchè entrato in proprietà privata

Miracolo è un cane di proprietà, anche se sprovvisto di microchip, e che la crudeltà inaudita con cui è stato colpito sembra sia scaturita dal fatto che il cucciolo sarebbe entrato nella proprietà dell’aggressore.

COLPITO AL VOLTO CON UNA RONCOLA, MIRACOLO È VIVO GRAZIE ALLE GUARDIE ZOOFILE OIPA CASERTA

Mancano solo pochi giorni al 31 dicembre quando il nucleo di Guardie zoofile dell’OIPA viene allertato per la presenza di un cane sanguinante nei pressi della ferrovia di Caianello, in provincia di Caserta. Accorse sul posto, le guardie si trovano di fronte ad una scena agghiacciante: un cucciolo di simil pastore agonizzante in un lago di sangue, con il muso letteralmente a brandelli. Dalle indagini effettuate dalle Guardie OIPA si scoprirà successivamente che Miracolo è un cane di proprietà, anche se sprovvisto di microchip, e che la crudeltà inaudita con cui è stato colpito sembra sia scaturita dal fatto che il cucciolo sarebbe entrato nella proprietà dell’aggressore.

Leggi tutta la notizia

GUARDIE ZOOFILE: SE INQUADRATE IN ASSOCIAZIONI SERIE, SONO UN’IMPORTANTE RISORSA PER ANIMALI, AMBIENTE E PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

L’articolo intitolato “Ecco l’Italia della polizia fa-da-te” pubblicato nei giorni scorsi da L’Espresso ha come obiettivo quello di descrivere la figura della guardia zoofila e, nel farlo, cita fatti realmente accaduti, assolutamente lesivi di tale figura, oltre a far riferimento alla volontà di “accaparrarsi fondi pubblici, possibilità di guadagno e lottizzazioni politiche”. Partendo dal presupposto che queste motivazioni vanno contrastate e denunciate, bisogna tuttavia anche ricordare che, se ci sono alcuni casi di persone che per altri scopi diventano guardie, vi sono anche centinaia di persone che svolgono volontariato qualificato, togliendo tempo alla propria famiglia e vita privata, per intervenire direttamente per la tutela dell’ambiente e degli animali.

Guarda il video e scopri come operano

QUANDO ESSERE DI RAZZA NON SALVA DALL’ABBANDONO: BEN, INVESTITO E SALVATO DAL VOLONTARI OIPA
Essere di razza non mette al riparo dalla cattiveria umana. E’ quello che ha imparato Ben, un giovane Pastore del Caucaso, abbandonato o scartato da qualche allevamento che, dopo aver vagato per giorni, è finito sotto le ruote di un’auto che l’ha travolto fratturandogli una zampa. Soccorso dai volontari OIPA che si sono immediatamente fermati per fornirgli assistenza, è stato condotto per le cure di primo soccorso presso un ambulatorio veterinario dove è stata riscontrata una doppia frattura scomposta all’arto posteriore sinistro, per la quale è stato necessario intervenire con un delicato intervento chirurgico, durante il quale sono state applicate due placche.

Leggi tutta la storia di Ben e scopri come aiutarlo

IL LIETO FINE DI SARA, SFIGURATA DA UN COLPO DI FUCILE
Ricordate la storia di Sara? Randagia di “quartiere”, era stata centrata al volto con un colpo di fucile, riportando una profonda ferita che l’aveva completamente sfregiata. Del suo caso si erano occupati i volontari OIPA di Andria, che seguendo il suo lungo percorso di cura e riabilitazione, hanno fatto il possibile per evitare che ritornasse di nuovo in strada. Grazie al sostegno di tutti voi che avete contribuito a condividere il suo video, così come a tutti coloro che hanno donato contributi preziosi per sostenere le spese della pensione in cui era ospitata, oggi Sara ha finalmente trovato una persona speciale che ha scelto di essere per sempre al suo fianco.

Leggi tutta la storia di Sara

IL CERCAFAMIGLIA DELLA SETTIMANA: FELICIA
Ritrovata in una zona desolata di campagna, nei dintorni di Gela (CL), Felicia vagava disorientata e impaurita alla ricerca di qualcuno cui affidarsi. Soccorsa dai volontari OIPA, Felicia è stata curata per un’infezione allo stomaco oramai superata, tanto che adesso è diventata una splendida gatta, pronta per essere adottata, ma, nonostante diversi appelli, nessuno ha ancora chiamato per lei.E’ una gatta molto socievole e affettuosa, sempre in cerca di qualcuno su cui acciambellarsi per dispensare il suo calore e le sue fusa. Ha 3 anni, è sterilizzata, FIV e FEV negativa, è abituata a vivere con altri gatti, sia adulti che cuccioli, ma si preferisce evitare la convivenza con i cani.

Leggi la sua storia e guarda tutti gli altri appelli
di adozione sulla bacheca animali

SEMPRE INSIEME: CAMPAGNA TESSERAMENTI OIPA 2016
Scegliendo di sostenere l’OIPA non stai solo compilando un modulo: stai scendendo in strada a fianco dei volontari che quotidianamente scrivono un finale diverso per la vita degli animali in difficoltà, stai partecipando all’ideazione di una grande campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, stai unendo la tua voce al coro di protesta per le tante ingiustizie che gli animali subiscono continuamente. Da oltre trent’anni lottiamo in Italia e nel mondo per la salvaguardia dei diritti animali e grazie all’aiuto di chi, decide di non essere più solo spettatore, ma di diventare protagonista del cambiamento, cresciamo ogni giorno di più e possiamo fare realmente la differenza per moltissimi animali.

Diventa socio OIPA

30 gennaio
Treviso – Dog Walking


30 gennaio
Pordenone – Raccolta alimentare


2 febbraio

Modena – Pizzata di beneficienza

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *