Rifugiati, ‘percorsi sicuri per fermare la fossa comune nel Mediterraneo’

Nella seconda metà di maggio centinaia di persone (tra cui decine di bambini) sono morte durante l’attraversamento del mar Mediterraneo. Dichiarazione di Gianni Rufini, direttore generale di Amnesty International Italia.

Read More “Rifugiati, ‘percorsi sicuri per fermare la fossa comune nel Mediterraneo’”

Roma, ‘Una discarica a Monte Mario tra un asilo nido e un condominio?’

“Anni di lettere e appelli, ma la proposta di riqualificazione dell’area nel Municipio XIV dall’ex direttore del San Filippo Neri non è stata mai approvata perché l’ospedale non voleva assumersi gli oneri di bonifica”.

Read More “Roma, ‘Una discarica a Monte Mario tra un asilo nido e un condominio?’”

Newsletter OIPA del 27 maggio 2016


DA GIORNI STRISCIAVA PER LE STRADE CON IL BACINO FRATTURATO: I VOLONTARI OIPA NISCEMI LA SALVANO E LA CHIAMANO ROCCIA, MA PER CAMMINARE ANCORA HA BISOGNO DELL’AIUTO DI TUTTI

Una chiamata nel cuore della notte e arriva lei, micina di 4 mesi che si trascinava per le strade di Niscemi (CL) facendo leva sulle sole zampe anteriori. Una vera e propria Roccia, così l’hanno voluta chiamare gli angeli blu dell’OIPA. Sì, perché dalle lastre effettuate è emerso che questa gattina ha vagato per molto tempo con il bacino spezzato, una frattura scomposta dell’arto posteriore destro insieme ad un lieve danno alla zampa posteriore sinistra che la gattina appoggia, ma rovesciandola. Gli angeli blu dell’OIPA desiderano aiutare la piccola Roccia a riconquistare la sua autonomia, ma per farlo hanno bisogno della solidarietà di tutti per affrontare il costo dell’operazione chirurgica e dei farmaci necessari alle cure della gattina.

Leggi tutta la notizia
e scopri come aiutare la piccola Roccia

CATENE SPEZZATE PER PEPE, METICCIO DI 22 ANNI PRIGIONIERO IN UN RECINTO PER ANIMALI DA CORTILE

Insieme ai polli e alle galline c’era anche lui, Pepe, un meticcio che per 22 anni ha vissuto legato a catena fissa giorno e notte, nella più totale incuria, senza mai poter uscire dal recinto in cui era confinato. A sua disposizione solo una misera cuccia e una ciotola per l’acqua e il cibo. Segnalato alla sezione dell’OIPA di Pordenone, Pepe oggi è libero. Ceduto agli angeli blu dell’OIPA, ha potuto fare finalmente il suo ingresso nel mondo dei cani veri e propri, dotati di emozioni e bisogni da ascoltare e interpretare.

Leggi tutta la notizia

CHICCO E’ ANCHE IL VOSTRO PICCOLO GRANDE MIRACOLO: A UN PASSO DALLA FELICITA’, ADESSO ASPETTA UNA FAMIGLIA
Quando l’abbiamo lasciato, circa un mese fa, Chicco era ancora in convalescenza. Operato d’urgenza al bacino, gravemente fratturato a causa del violento impatto con un’auto, aveva bisogno di riposo e cure, cure che gli angeli blu dell’OIPA di Campobasso hanno potuto sostenere anche grazie all’aiuto di tanti di voi che hanno donato contributi preziosi per aiutarlo a guarire. Oggi Chicco sta bene, cammina di nuovo sulle sue 4 zampette ed è finalmente pronto per trovare un’adozione e lasciarsi alle spalle il trauma di un’incidente che l’ha quasi ucciso.

Leggi tutta la storia di Chicco

ADOZIONI, CIBO E CUCCE: E’ L’APPELLO DEI VOLONTARI DELL’OIPA FOGGIA PER 23 RANDAGI SALVATI DALLA STRADA
Vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno permesso di garantire la sicurezza dei 23 cani accuditi dai volontari dell’OIPA di Foggia. Lo scorso febbraio due atti vandalici ad opera di ignoti avevano gravemente danneggiato uno dei ricoveri per animali dato in comodato d’uso alla delegazione dell’OIPA di Foggia. Il risultato tangibile del vostro aiuto lo potete vedere nel video, ma l’emergenza, tuttavia, non è finita. In un territorio invaso dalla piaga del randagismo, i recuperi di animali feriti e abbandonati sono all’ordine del giorno e i 23 cani accuditi dai volontari hanno bisogno di aiuto.
Leggi tutta la notizia e scopri come aiutare

Leggi tutta la notizia

IL CERCAFAMIGLIA DELLA SETTIMANA: IRMA
Irma non ha solo il privilegio di essere nata nera, un colore che richiama la fertilità e la ricchezza della Terra, ma è anche una micia particolarmente affettuosa, tanto che anche definirla “stracoccolosa” non rende l’idea di quanto amore sia capace di donare. Molto socievole anche con gli estranei, Irma è una gattina molto dolce, sempre alla ricerca di carezze e di un grembo in cui raggomitolarsi. Salvata dalla strada insieme ai fratellini dai volontari dell’OIPA di Gela (CL), Irma aspetta già da troppo tempo di trovare una casa calda e accogliente. Irma ha un anno, già sterilizzata, vive in armonia sia con altri gatti che con i cani.

Leggi la sua storia
e guarda tutti gli altri appelli
di adozione sulla bacheca animali

NUOVE BOMBONIERE SOLIDALI OIPA!
Le bomboniere solidali OIPA si rinnovano: tante nuove proposte che possono conciliare il dono alle persone care che vogliamo accanto nei giorni importanti della nostra vita con un gesto d’amore unico che potrà regalare una nuova speranza a tutti gli esseri indifesi che ci amano ogni giorno della loro vita.

Scopri tutte le nuove proposte
e i nuovi stili sul sito dedicato

DONA IL 5X1000 ALL’OIPA
Con le donazioni del 5×1000 ricevute negli anni scorsi, gli angeli blu dell’OIPA hanno potuto salvare moltissimi animali. Con il tuo aiuto possiamo continuare a farlo. Scegliendo di donare all’OIPA il tuo 5xmille, non stai solo compilando un modulo: stai scendendo in strada a fianco dei volontari che scrivono un finale diverso per la vita degli animali in difficoltà, stai partecipando all’ideazione di una grande campagna di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, stai unendo la tua voce al coro di protesta per le tante ingiustizie che gli animali subiscono continuamente.

Scegli di stare al nostro fianco e diventa protagonista del cambiamento.

Scopri di più

28 maggio
Melilli (SR) – Raccolta alimentare

28 maggio
Mattarello (TN) – “Il bambino e il cane”: Conoscenza – gioco – rispetto


28 maggio

Roma – Seminario di (in)formazione vegetariana e vegana


29 maggio

Firenze – Apericena di beneficenza

1 giugno
Scarlino (GR) – “Gattopizza” – pizzata benefit

 

La finestra delle iniziative locali n. 21/2016

 

 La finestra delle iniziative locali / n. 21/2016

La finestra presenta iniziative a Castelfranco Veneto (TV), Fano (PU).

Inoltre, informazioni sul concorso fotografico “Scatta il Diritto Umano”.

———————————————-
CASTELFRANCO VENETO (TV)
———————————————-

Biblioteca Vivente
#bibliotecavivente

Il Gruppo Giovani 084 continua la propria rassegna di eventi a tema LGBTI in vista del Pride di Treviso di giugno e organizza un altro appuntamento di discussione e confronto sui diritti con una modalità originale, coinvolgente e semplice! Dei veri e propri libri viventi in carne ed ossa vi racconteranno la loro storia e voi potrete interagire con loro, porre domande e scoprire altre realtà!

Venite a trovarci e passerete una domenica diverse! Non rimarrete delusi!

Biblioteca vivente, risveglia la mente! #sfogliaunapersona #parlacoilibri #amnestyitalia #tvacolori #trevisopride2016

domenica 29 maggio
via Francesco Maria Preti, 34A
(di fianco al bistrot San Giustino)
ore 16.00

Per informazioni: gg084@amnesty.it“>gg084@amnesty.it 

————————————–
FANO (PU)
————————————–

NÉ GIULIETTA NÉ ROMEO

Serata speciale a Fano, dedicata alle discriminazioni contro le persone LGBTI e contro le vittime del bullismo: AGEDO ed ARCIGAY, insieme al gruppo Amnesty di Pesaro, vi invitano alla proiezione del film NÈ GIULIETTA NÈ ROMEO, di Veronica Pivetti. Saranno presenti la regista Veronica Pivetti e la sceneggiatrice Giovanna Gra.

Naturalmente sarà anche l’occasione per firmare gli appelli di Amnesty contro la discriminazione di persone LGBTI. Vi aspettiamo!!

Ingresso gratuito

lunedì 30 maggio
Cinema Malatesta
via Mura Malatestiane
ore 21.15

Per informazioni: gr275@amnesty.it“>gr275@amnesty.it  – 329 0164650

—————————————————————
CONCORSO “SCATTA IL DIRITTO UMANO”
—————————————————————

Il gruppo Amnesty International di Montebelluna, in collaborazione con il Collettivo Fotosocial di Castelfranco Veneto, è lieto di annunciarvi la seconda edizione del concorso fotografico “Scatta il Diritto Umano”, che quest’anno avrà come tema “PRIMA LE PERSONE, POI LE FRONTIERE”, titolo di una campagna di Amnesty International che vuole portare l’attenzione sul tema dei migranti e dei rifugiati le cui vite e i cui diritti umani vengono spesso umiliati da politiche sicuritarie di controllo e chiusura delle frontiere, le quali sono barriere mentali prima che fisiche, e che non saranno mai una soluzione a niente e che invece mortificano ogni giorno la nostra umanità. Il concorso ha per oggetto quindi la vita e la dignità delle persone, che non dovrebbero mai andare in secondo piano rispetto a interessi economici e politici.
Quest’anno il concorso avrà un duplice volto, sarà infatti suddiviso in due parti, una aperta a tutti (adulti e ragazzi, senza limiti territoriali e di età), e un’altra, invece, è rivolta esclusivamente alle scuole superiori della provincia di Treviso.

Le date del Concorso

Data inizio: 15 maggio 2016
Data di chiusura: 6 novembre 2016

Votazione della giuria: dal 7 al 30 novembre 2016

La comunicazione delle foto finaliste, l’inaugurazione della mostra e la cerimonia di premiazione avverranno in data 3 dicembre 2016.

Per informazioni visitate il sito http://www.amnestymontebelluna.it/ 
oppure inviate una email gruppo111@yahoogroups.com

Informazioni su Collettivo Fotosocial: http://www.collettivofotosocial.com 

 

 

Lazio, Spiagge e Fondali Puliti, a Capocotta raccolti 200 kg di rifiuti

Torna anche quest’anno sulle spiagge del Lazio “Spiagge e Fondali Puliti” la storica campagna di Legambiente durante la quale migliaia di volontari in tutta Italia si rimboccano le maniche per ripulire i litorali della penisola prima della stagione estiva.

Read More “Lazio, Spiagge e Fondali Puliti, a Capocotta raccolti 200 kg di rifiuti”