“Salviamo il Teatro Ambra alla Garbatella”

Dal 5 giugno il Teatro Ambra alla Garbatella è stato costretto a sospendere le attività culturali in corso e la progettazione della prossima stagione perché i proprietari dei locali hanno arbitrariamente scardinanto i lucchetti alla porta reimpossessandosi del bene, nonostante gli affittuari siano muniti di regolare contratto di locazione.

 

Salviamo il Teatro Ambra alla Garbatella

Dal 5 giugno il Teatro Ambra alla Garbatella è stato costretto a sospendere le attività culturali in corso e la progettazione della prossima stagione perché, senza alcun provvedimento del Tribunale che lo autorizzasse, il Sig. Luigi Cecinelli, nella sua qualità di legale rappresentante pro tempore della Baker Picture S.r.l., alle ore 10 circa, unitamente al suo avvocato di fiducia e a 2 operai, irrompeva nel Teatro scardinando con violenza i lucchetti posti a chiusura dell’immobile e sostituendo arbitrariamente la porta di ingresso e spossessando i gestori, muniti di regolare contratto, dalla gestione del Teatro Ambra alla Garbatella. Nel mentre il tutto è stato oggetto di querela e quindi la giustizia farà il suo corso, si invitano tutti coloro che pensano che fare cultura sia una priorità del nostro Paese a sottoscrivere questa petizione affinché il Vicariato, proprietario dell’immobile dove ha sede il Teatro Ambra alla Garbatella, Il Ministro Franceschini, la Regione Lazio e il Comune di Roma facciano quanto possibile perché il Teatro Ambra alla Garbatella possa continuare la propria attività.

Per firmare la petizione

Questa petizione sarà consegnata a:

Vicariato di Roma
Ministero beni Culturali
Regione Lazio

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.