Newsletter OIPA dell’11 settembre 2017

1540 euro, ecco la sanzione per chi non microchippa il proprio cane nel Lazio. Questo grazie ad una modifica richiesta dall’OIPA della Legge n.34 del 1997 che dall’agosto scorso prevede una sanzione salatissima per chi omette di iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina.

 

LOTTA AL RANDAGISMO E AGLI ABBANDONI: NEL LAZIO IN VIGORE L’EMENDAMENTO PROPOSTO DALL’OIPA PER AUMENTARE LE SANZIONI A CHI NON MICROCHIPPA IL PROPRIO CANE
 
1540 euro, ecco la sanzione per chi non microchippa il proprio cane nel Lazio. Questo grazie ad una modifica richiesta dall’OIPA della Legge n.34 del 1997 che dall’agosto scorso prevede una sanzione salatissima per chi omette di iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina. Infatti chi non provvederà a rendere il proprio cane identificabile tramite microchip rischierà di dover pagare fino a 1540 euro contro la vecchia normativa che prevedeva soltanto 154 euro, sanzione decuplicata. Secondo i dati in possesso dell’OIPA, sarebbero circa 11.000 gli animali che transitano ogni anno per le strutture sanitarie e rifugi di competenza rispettivamente delle ASL e dei Comuni laziali, con costi molto elevati a carico della Pubblica Amministrazione.

Leggi tutta la notizia

 

STAVA MORENDO IN STRADA A SOLI 4 MESI DI VITA: TRAVOLTO DA UN’AUTO, SCHEGGIA E’ SALVO GRAZIE AGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI FROSINONE. CON UN PICCOLO DONO POTRAI AIUTARLO A GUARIRE

 
Nessuno si è fermato a prestare aiuto al piccolo Scheggia, tanto che quando i volontari dell’OIPA di Frosinone l’hanno avvistato sul ciglio di una strada provinciale, era agonizzante a terra riverso in una pozza di sangue. Investito senza ricevere alcun soccorso, questo cucciolo simil maremmano di appena 4 mesi presentava una profonda ferita esposta all’arto posteriore sinistro rimasta gravemente lesionata durante il violento impatto con l’auto. Operato d’urgenza per scongiurare l’amputazione della zampa, è ancora in convalescenza post operatoria accudito dagli angeli blu dell’OIPA, che l’assistono quotidianamente con medicazioni, bendaggi e cure antibiotiche.

Scopri come aiutare Scheggia

   
NIENTE PIU’ CATENE PER MAYA E BILLY, DUE CANI LIBERATI GRAZIE AI CONTROLLI DELLE GUARDIE DELL’OIPA DI PESARO URBINO
 
Maya, un cane femmina di circa 2 anni, trascorreva gran parte della sua giornata abbandonata a se stessa e legata ad una catena fissa di circa 1 metro e mezzo. Billy, invece, cane di circa 5 anni, non era solo inchiodato al terreno da una catena, ma era anche privo di un riparo adeguato dal sole e dalle intemperie. Il loro destino è cambiato grazie al tempestivo intervento delle Guardie dell’OIPA di Pesaro, che dall’inizio dell’anno 2017, grazie alle segnalazioni dei cittadini, hanno eseguito 140 ispezioni riguardanti cani, gatti e altre specie di animali contribuendo a cambiare in maniera decisiva il loro stato di detenzione, troppe volte trascurato per ignoranza, incuria o vera e propria indifferenza ai loro bisogni.

Leggi tutta la storia di Maya e Billy

 
LO STRAZIO DI ERCOLE, MICIO INVESTITO E LASCIATO AGONIZZANTE IN STRADA. SALVATO DAGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI GELA, E’ ANCORA IN CURA
 
C’è forse trattamento più crudele che restare indifferenti alla lenta agonia di un animale? E’ quello che è stato riservato ad Ercole, giovane gatto randagio che dopo essere stato investito, ha rischiato di essere tramortito dalle macchine che gli sfrecciavano accanto incuranti.Senza l’intervento tempestivo dei volontari dell’OIPA accorsi sul posto dopo aver ricevuto una segnalazione, Ercole si sarebbe spento tra le sofferenze più atroci. Recuperato con notevoli difficoltà è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico a seguito del quale è rimasto immobilizzato e ricoverato in clinica per più di un mese, è ancora in convalescenza post operatoria.

Leggi tutta la notizia e scopri come aiutarlo

 
GIOVEDI’ 14 SETTEMBRE SIT-IN PRESSO IL TRIBUNALE DI TRENTO CONTRO L’ORDINANZA AMMAZZA ORSI
 
Ricordiamo l’importante appuntamento in occasione dell’udienza al TAR per discutere il ricorso presentato dall’OIPA insieme ad altre associazioni contro l’ordinanza di cattura e uccisione di KJ2.
Vi invitiamo a partecipare numerosi al sit-in di protesta che verrà organizzato presso il Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento per dare un segnale forte alla Provincia Autonoma di Trento che continua a considerare gli orsi come un problema da eliminare.

Per ulteriori dettagli sull’evento: 
http://www.oipa.org/italia/events/trento-giustizia-per-kj2/
Per approfondimenti:
http://www.oipa.org/italia/trentino-oipa-giustizia-per-kj2/

 
 
CHARLIE

Dopo essere stato ceduto per problemi di salute della sua proprietaria, Charlie ha già conosciuto diverse famiglie che non sono riuscite a gestire il suo grande desiderio di libertà. Molto vitale ed energico, non vuole assolutamente essere costretto in spazi chiusi anche se ampi, come può essere una casa grande e dotata di tutti i comfort. Charlie desidera vivere solamente all’aperto, in un giardino esterno, ecco perché gli angeli blu dell’OIPA di Macerata cercano per lui un ambiente dove possa essere libero e protetto al contempo, magari anche in compagnia dei suoi simili. Charlie ha 5 anni, castrato, taglia grande, socievole e affettuoso.

Leggi la sua storia e guarda tutti gli altri appelli
di adozione sulla bacheca animali

 

NUOVE T-SHIRT OIPA:
SCOPRILE TUTTE VISITANDO L’OIPA SHOP

Scopri di più http://shop.oipa.org


14 settembre

Trento – Giustizia per KJ2: sit-in di protesta contro gli abbattimenti fuori legge
 


16 settembre
Montegrotto Terme (PD) – Raccolta alimentare per gli amici a 4 zampe
 


16 settembre

San Giovanni Teatino (CH) – Raccolta alimentare per gli animali


17 settembre
Teramo – Maratona a 6 zampe

 


Seguici anche su
Facebook: www.facebook.com/oipaonlus
Twitter: www.twitter.com/oipaonlus


Organizzazione Internazionale Protezione Animali

ONG affiliata al dipartimento della Pubblica Informazione dell’ONU
OIPA Italia Onlus
Codice fiscale 97229260159
Riconosciuta dal Ministero dell’Ambiente
(DM del 1/8/07 pubblicato sulla GU 196 del 24/8/07)

Sede legale e amministrativa:
via Gian Battista Brocchi 11 – 20131 Milano – Tel. 02 6427882 – Fax 02 99980650
Sede amministrativa:
via Albalonga 23 – 00183 Roma – Tel. 06 93572502 – Fax 06 93572503
info@oipa.orgwww.oipa.org

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.