Lesione al midollo spinale: la rete dei servizi

«Sarà un momento di riflessione e analisi sulla rete dei servizi dedicati alla presa in carico e all’attuazione del progetto individuale per le persone con lesione al midollo spinale, a confronto anche con i Direttori delle diverse Unità Spinali»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta i tre diversi eventi di Milano, Perugia e Napoli, che sono in preparazione.

 

Superando.it

Segnaliamo la pubblicazione in Superando.it dei seguenti articoli

Lesione al midollo spinale: la rete dei servizi
«Sarà un momento di riflessione e analisi sulla rete dei servizi dedicati alla presa in carico e all’attuazione del progetto individuale per le persone con lesione al midollo spinale, a confronto anche con i Direttori delle diverse Unità Spinali»: così Vincenzo Falabella, presidente della FAIP (Federazione Associazioni Italiane Paratetraplegici), presenta i tre diversi eventi di Milano, Perugia e Napoli, che sono in preparazione in vista del prossimo 4 aprile, Giornata Nazionale della Persona con Lesione al Midollo Spinale
(continua…)

I primi vent’anni celebrati innanzitutto con un nuovo logo
«“Vent’anni insieme”: crediamo sia un buon viatico per raccontare in maniera sintetica la nostra mission, che è sempre stata quella di lavorare per migliorare la condizione delle persone con autismo e delle loro famiglie e di farlo insieme a loro stesse, alle istituzioni, ai volontari e a tanti pezzi della società civile che in vari modi hanno dato significato allo stare insieme, sia a livello nazionale che internazionale»: viene presentato così, dalla Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone, il logo speciale elaborato per questo 2018, che coincide con il ventennale dalla propria nascita
(continua…)

Le Istituzioni, la presa in carico e il progetto di vita: una Delibera Regionale
Se è importante sapere quanti fondi vengono stanziati per i servizi rivolti alle persone con disabilità, non lo è di meno essere informati sui percorsi attraverso i quali avviene la presa in carico delle stesse da parte delle Istituzioni. A tal proposito, va letta con attenzione una Delibera della Giunta Regionale Toscana, nella quale, come scrive Simona Lancioni, «sono condivisibili i richiami alla Convenzione ONU, come quelli alla centralità della persona e alla personalizzazione degli interventi, ma solo il tempo consentirà di misurare la distanza, o la vicinanza, tra la carta e la realtà»
(continua…)

Va diffusa il più possibile quella corretta informazione sull’ADHD
«Forse per la prima volta – scrive Astrid Gollner dell’AIFA Lombardia – il 12 gennaio scorso sul Tg3, è andato in onda in un canale della RAI, durante un telegiornale nazionale, un servizio sull’ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività), che in pochi minuti ha trattato in modo corretto il tema, sempre tanto “incandescente” e a rischio di strumentalizzazioni. Quella corretta informazione va fatta circolare il più possibile, anche per fare arrivare alla redazione del Tg3 il feedback che potrà essere di supporto per avere forza nella proposta di ulteriori approfondimenti»
(continua…)

Immagine di sé, cura personale e benessere psicologico nella disabilità visiva
Abbattere lo stereotipo secondo cui alle persone cieche e ipovedenti non interessa il proprio aspetto esteriore, perché non possono percepirsi visivamente, favorendone al tempo stesso l’autonomia e migliorandone il benessere fisico e psicologico: nasce con questi obiettivi il progetto “Come mi vedo e come mi sento: immagine di sé, cura personale e benessere psicologico nella disabilità visiva”, che prenderà il via domani, 16 gennaio, a Cagliari, nell’àmbito dell’iniziativa “Stessa strada per crescere insieme”, che vede coinvolte l’UICI e l’Ordine degli Psicologi
(continua…)

Tra coloro che fecero la storia della Neuropsichiatria Infantile italiana
Con la scomparsa nei giorni scorsi di Mara Marcheschi, sia la Fondazione Stella Maris di Calambrone (Pisa) – nella quale aveva coordinato la linea di ricerca in Psicopatologia dello Sviluppo – sia l’intera Neuropsichiatria Infantile italiana hanno perduto un’importante figura di specialista che insieme ad altri cambiò letteralmente nel nostro Paese il modo di rapportarsi nei confronti delle persone con disabilità intellettiva e psichica, migliorandone le prospettive terapeutiche e riabilitative
(continua…)

Disturbi specifici dell’apprendimento: strategie e tecnologie per l’inclusione
Le strategie più efficaci e le tecnologie più innovative per favorire l’inclusione delle persone con DSA (disturbi specifici dell’apprendimento), con uno spazio riservato alle esperienze consolidate in àmbito scolastico e lavorativo in Italia e una panoramica sullo scenario internazionale: verterà su questo il convegno “Strategie e tecnologie per l’inclusione”, organizzato per il 17 gennaio a Milano dall’Associazione Una città che…, promotrice del Premio Letterario “Una città che scrive”, con il patrocinio dell’AID (Associazione Italiana Dislessia) e della Fondazione Italiana Dislessia
(continua…)

Ma s’ha da fare questo Assegno di Cura?
«Sembra un vero dramma di Manzoni, sin dal suo concepimento, la gestione dell’Assegno di Cura da parte della Regione Puglia, destinato ai disabili gravissimi»: lo si legge in una nota del Comitato 16 Novembre, che nel contestare una serie di punti del Bando destinato appunto alle persone gravemente autosufficienti, denuncia la situazione vissuta da queste ultime e dalle loro famiglie, in attesa da quasi sei mesi dell’Assegno di Cura
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.