Newsletter OIPA del 15 gennaio 2018

Dormivano e si riparavano all’interno di una carcassa di un frigorifero dismesso, dentro due strutture pericolanti, circondati da rifiuti e feci, senza acqua né cibo: ecco le condizioni in cui sono stati trovati 11 cuccioli di cane ed una cagnolina, probabilmente mamma di alcuni di essi, abbandonati da chi, dopo averli trascurati e sfruttati per l’accattonaggio, non ha avuto il minimo problema ad abbandonarli.

 

ABBANDONATI IN UNA DISCARICA A CIELO APERTO, TRA FECI E RIFIUTI: LE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI PESARO SALVANO 11 CUCCIOLI DI CANE E LA LORO MAMMA
 
Dormivano e si riparavano all’interno di una carcassa di un frigorifero dismesso, dentro due strutture pericolanti, circondati da rifiuti e feci, senza acqua né cibo: ecco le condizioni in cui sono stati trovati 11 cuccioli di cane ed una cagnolina, probabilmente mamma di alcuni di essi, abbandonati da chi, dopo averli trascurati e sfruttati per l’accattonaggio, non ha avuto il minimo problema ad abbandonarli. Grazie ad un intervento delle guardie zoofile OIPA di Pesaro, però, ora i cuccioli sono ora al sicuro: portati di urgenza in clinica per monitorare il loro stato di salute, due dei cuccioli sono stati ricoverati per maggiori accertami sul loro stato di salute.

Leggi la notizia

 
QUANDO LA CRUDELTÀ SUPERA OGNI LIMITE: SCARICHE DI PIOMBO SU BELLA, RANDAGIA DI QUARTIERE SALVATA DAGLI ANGELI DI BLU DELL’OIPA DI PESCARA
 
Colpita in modo efferato, con una brutalità che lascia senza parole: Bella, giovane randagia di quartiere di circa 1 anno, è stata vittima di una scarica di circa 20 proiettili. Un gesto terribile, fatto non per uccidere ma per “punire” questa cagnolona “colpevole” di aver fatto una cucciolata non voluta. Salvata dagli angeli blu dell’OIPA di Pescara, a distanza di 2 mesi dall’episodio che le ha stravolto la vita, Bella non cammina ancora. Ancora sotto shock, ha di fronte a sé un difficile percorso di guarigione, e questo a causa di una crudeltà sopra ogni limite.

Aiuta Bella e i volontari dell’OIPA di Pescara

 
PICASSO, GATTO DI COLONIA COLPITO DA UN GRAVISSIMO TUMORE, È STATO CURATO GRAZIE AL VOSTRO AIUTO: ORA ASPETTA SOLO DI TROVARE UNA FAMIGLIA
 
Vi ricordate della storia di Picasso? Gatto di colonia, era tenuto da tempo sotto controllo dagli angeli blu dell’OIPA di Grosseto perché affetto da un grave tumore all’occhio: dopo una prima operazione il tumore si era ripresentato in forma più aggressiva e per questo motivo Picasso aveva dovuto subire un secondo intervento di asportazione del tumore e dell’occhio. Ora Picasso si è completamento ripreso el’unica cosa che gli manca è una casa dove poter vivere in tranquillità e serenità.

Leggi la storia di Picasso

 
INEVITABILE L’AMPUTAZIONE DELLA ZAMPA PER LUNA, GATTINA DI 5 MESI SALVATA DAGLI ANGELI BLU DELL’OIPA DI BRESCIA. PER CURARLA SERVE IL VOSTRO AIUTO
 
Da quando è stata operata, sta sempre nello stesso angolo della gabbia, tra la lettiera e la ciotola del cibo. Luna, micina di appena pochi mesi, è ancora molto abbattuta dopo l’intervento che ha dovuto subire e anche quando i volontari dell’OIPA di Brescia la vanno a trovare in clinica, Luna è sempre lì. Ferma, nella stessa identica posizione. Ritrovata per strada in una frazione di Palazzolo sull’Oglio, era in stato di evidente difficoltà e ha rischiato la vita non solo a causa della cancrena ad una zampa anteriore che poteva infettare altre parti del corpo, ma anche durante l’operazione chirurgica, inevitabile per salvarle la vita.

Scopri come aiutarla

 

 
 

POLDO

Va d’accordo con i suoi simili ed è un ottimo illusionista, nasconde gli ossi in maniera perfetta. Poldo, cucciolone di circa due anni, trovato tra le campagne di periferia nel palermitano. Era magro e spaesato, probabilmente chi l’aveva preso pensava fosse un bravo cacciatore, ma Poldo non ne vuole sapere, è un coccolone che piange per elemosinare carezze e per avere compagnia. Ha voglia di dare amore e di “abbracciare”. Si affida vaccinato e chippato, preferibilmente insieme ad un altro amico a 4 zampe e con possibilità di spazio esterno.

Leggi la sua storia e guarda tutti gli altri appelli
di adozione sulla bacheca animali


 

CAMPAGNA SOCI 2018:
UNISCITI ALL’OIPA E DIVENTA PARTE DEL CAMBIAMENTO

L’OIPA ha tanti volti: quello del volontario che sensibilizza chi si ferma ai nostri tavoli informativi, quello del volontario di sezione che ogni giorno salva i randagi, li cura e trova loro una nuova casa, ma anche quello della guardia zoofila volontaria che interviene nei casi di maltrattamento e del rappresentante dell’associazione straniera affiliata che porta avanti il
nostro credo oltre confine.

La nostra forza sono la passione e la profonda convinzione che per poter vedere un cambiamento nel mondo, quel cambiamento bisogna incarnarlo e viverlo fino in fondo.

Unisciti all’OIPA e diventa parte di quel cambiamento.

Scopri di più https://www.oipa.org/italia/iscriviti

 

19 gennaio
Mattarello (TN) – Conferenza: “Chi ha liberato i predatori?”

 


Seguici anche su
Facebook: www.facebook.com/oipaonlus
Twitter: www.twitter.com/oipaonlus

Istagram: www.instagram.com/oipaonlus
Youtube: www.youtube.com/OIPAItalia

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.