“Il mio contributo alla società”, il 21 marzo

«Con il tema scelto per la tredicesima Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down del 21 marzo (“Il mio contributo alla società”), si vuole evidenziare il valore aggiunto che le persone con sindrome di Down portano nel mondo della scuola, del lavoro, del tempo libero e combattere i pregiudizi che le vedono ancora solo come persone da assistere»: a sottolinearlo è l’AIPD, l’Associazione Italiana Persone Down.

 

Superando.it

Segnaliamo la pubblicazione in Superando.it dei seguenti articoli

Non persone da assistere, ma Persone che portano il loro contributo
«Con il tema scelto per la tredicesima Giornata Mondiale sulla Sindrome di Down del 21 marzo (“Il mio contributo alla società”), si vuole evidenziare il valore aggiunto che le persone con sindrome di Down portano nel mondo della scuola, del lavoro, del tempo libero e combattere i pregiudizi che le vedono ancora solo come persone da assistere»: a sottolinearlo è l’AIPD, l’Associazione Italiana Persone Down, che celebrerà l’ormai prossimo evento in vari modi, in Italia e non solo
(continua…)

La nuova longevità nella disabilità intellettiva
Vari studi evidenziano che il tema dell’invecchiamento nelle persone con disabilità intellettiva necessita di essere affrontato in modo specialistico, attraverso interventi specifici e multidimensionali. Questo bisogno emergente chiama in causa il sistema dei servizi che, a tutt’oggi, appare ancora impreparato a cogliere tale istanza e a fornire delle risposte adeguate. Di tutto ciò si parlerà approfonditamente il 21 marzo a Cagliari, durante un seminario promosso dall’ANFFAS del capoluogo sardo, insieme all’AIP (Associazione Italiana di Psicogeriatria)
(continua…)

La disabilità visiva: dalla prevenzione all’inclusione
Si rivolgerà in particolare ai docenti privi di una solida preparazione di fronte ai bisogni di alunni con disabilità più specifiche e complesse, come nel caso dei disturbi dello spettro visivo, spesso collegati a pluriminorazioni, il convegno “La disabilità visiva: dalla prevenzione all’inclusione”, in programma per domani, 17 marzo, a Roma, a cura del CTS (Centro Territoriale di Supporto) dell’Istituto De Amicis, in collaborazione con l’Istituto Romagnoli di Roma, l’Università La Sapienza e la Rete Nazionale degli Istituti di Ottica italiani
(continua…)

Doppio appuntamento per “Happy Hand in Tour”, nel Veneto e in Lombardia
Tra sport, danza, musica e tanta buona informazione, tornerà nel prossimo fine settimana a San Donà di Piave (Venezia) e a Sesto San Giovanni (Milano) – località del Veneto e della Lombardia dove con tanto calore era stato accolto nel 2016 – “Happy Hand in Tour”, il ciclo di eventi che anche nella sua seconda edizione sta coinvolgendo migliaia di persone in tanti Centri Commerciali IGD di tutta Italia e che continua a diffondere con successo una nuova cultura sulla disabilità, sempre grazie all’impegno della Società IGD, della FISH, del CIP, dell’Associazione WTKG, del CSI e dell’UISP
(continua…)

Basta con le scuole che ignorano la normativa sull’inclusione!
Un genitore che paghi la stessa quota della figlia, un supplemento di spesa per avere un bagno accessibile e anche un’insegnante di sostegno che però non conosce la lingua del Paese di destinazione e che alloggerà in un altro albergo: lascia a dir poco basiti quanto richiesto da una scuola delle Marche a una studentessa con disabilità, per poter partecipare a un viaggio di istruzione insieme alle compagne. «Una vicenda – commenta Salvatore Nocera – che dimostra come ancora molte scuole ignorino bellamente la normativa. Se necessario, però, quel viaggio si può anche far bloccare»
(continua…)

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.