“Ambasciator esporta pena”

Mentre finiscono al tribunale dell’Aia le dure e circostanziate accuse delle Nazioni unite contro la Guardia costiera libica per le sue “condotte spericolate e violente”,