Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019

Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019

Oltre 1300 associazioni, 2400 docenti universitari e quasi 100 mila cittadine e cittadini da tutta Europa, sono d’accordo: il Premio Nobel per la Pace 2019, deve andare a Domenico (Mimmo) Lucano e al Comune di Riace in quanto simbolo ventennale di accoglienza solidale, di inclusione di condivisione.

 

Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019

Chiusura della campagna per candidare Mimmo Lucano e Riace al Nobel per la Pace 2019
(Foto di Pressenza)

Oltre 1300 associazioni, 2400 docenti universitari e quasi 100 mila cittadine e cittadini da tutta Europa, hanno espresso il loro punto di vista. Il Premio Nobel per la Pace 2019, deve andare a Domenico (Mimmo) Lucano e al Comune di Riace in quanto simbolo ventennale di accoglienza solidale, di inclusione di condivisione.

La sala di gala riservata alla conferenza stampa in cui i promotori della candidatura hanno ospitato Mimmo era stracolma. Si era nella sede di Left, la testata che più di altre, oltre che lanciare la campagna, si è messa a disposizione per sostenerla, cogliendo la gravità del momento e a gestire la conferenza c’era Simona Maggiorelli, direttrice del settimanale, emozionata e orgogliosa del ruolo. E “il sindaco” è entrato provato ma sorridente, come accade a chi non si sente, ancora una volta, lasciato da solo.

Ormai la vicenda è nota: i quasi venti anni in cui un paesino remoto della Locride ha ripreso vita, fra rifugiati che trovavano pace e turisti solidali che entravano in un mondo fuori da ogni schema, sottratto alle leggi gelide del mercato, in cui il valore delle persone non poteva mai mettere in discussione quello delle persone.

Tre legislature da sindaco con i fondi governativi che giungevano perennemente in ritardo e le mille invenzioni per sopravvivere e far crescere il sogno, una scuola, le botteghe dei mestieri scomparsi, i fiocchi azzurri e rosa che spuntavano nei vicoli di case che riprendevano vita.

E il mondo che ci transitava, che si immergeva in odori nuovi, in schiamazzi e grida, in rumori di uomini e donne operose che restauravano un altro appartamento, spalancavano finestre, si sporgevano, fra il profumo delle ginestre guardando la bellezza del golfo di Squillace, la spiaggia ripulita e il mare azzurro.

Non era l’eden la Riace di “Città Futura”, la cooperativa lanciata da Mimmo per strutturare l’accoglienza e non era l’eden neanche quando da sindaco di strada e di spiaggia (come si è definito oggi, durante l’incontro con i giornalisti), doveva lottare insieme ad altri per non lasciare nessuno indietro.

Le prime minacce ad un progetto che sconvolgeva la logica affaristica e caritatevole dell’accoglienza, che era diventata simbolo in Europa, sono arrivate dal governo di centro sinistra, da quel ministro Minniti che oggi si scopre antirazzista ma nel frattempo andava a caccia di irregolarità formali nel lavoro a Riace voltandosi dall’altra parte quando affari d’oro venivano gestiti con l’avallo di chi era allora sottosegretario nella più assoluta opacità.

Ma oggi il salto operato con i gialloneri di governo è, come dice Mimmo Lucano tanto pesante fa far pensare ai tempi di Pinochet. Una discussione intensa e densa quella che c’è stata, con le pause e l’umanità trasparente ma profonda di un uomo oggi al centro di una vicenda immensa, simbolo di come (sono sempre sue parole) “questo paese stia precipitando nell’odio, nella tristezza, nella cattiveria”.

Una conferenza che è stata un alternarsi continuo di tristezza e gioia, sconforto e voglia di combattere, sconfitte e promesse di riscatto, un incontro vero forse poco telegenico, poco adeguato ai tempi veloci del mainstream e delle notizie divorate come in un Mc Donald, ma carico di quella cosa antica e irrinunciabile che chiamiamo e ci ostiniamo a chiamare passione civile e politica.

Come ha illustrato Simona Cataldi all’inizio, in rappresentanza del CISDA quella di oggi era una delle tappe, importanti e significative di un percorso che continua. Il 17 febbraio partirà da Napoli una ciclo carovana fino a Riace. I pedalatori attraverseranno la Costiera amalfitana, Salerno, Campania e Calabria per raccontare e incontrare chi prova a resistere.

I sostenitori hanno parlato di una manifestazione ad inizio marzo ma soprattutto di un concerto che si vuole tenere a Riace il 25 aprile, con artisti di livello nazionale perché chi è antirazzista e anche antifascista. E nel frattempo si attende da una parte il pronunciamento della Corte di Cassazione per permettere al sindaco di tornare nella sua dimora da cui è esiliato, dall’altra di far partire la fondazione “È stato il vento” con cui si intende far tornare vivo Riace, ridare una casa a richiedenti asilo e migranti, accogliere come quella terra continua a fare.

Si pensi a come, ventidue anni dopo il primo sbarco a Badolato, altra storia da riprendere, poche settimane fa a Torre Melissa si è ripetuta la stessa storia di sempre. Gente che arriva in spiaggia lacera e infreddolita e cittadini, non certo benestanti che si sono prodigati a coprirli, nutrirli, sistemarli nelle proprie case, senza diffidenza o paura.

Sono quelli gli anticorpi ad un salvinismo nato molto prima dell’attuale inquilino del Viminale, coltivato, come ha ricordato Mimmo Lucano, “negli stessi ambienti di chi ieri, mandava la gente a morire in Libia e oggi va sulle navi bloccate in mare come la Sea Watch per mostrarsi buono e solidale. O di chi votava leggi apripista come la Minniti Orlando”.

E malgrado la volontà di parlare a tutte/i Mimmo Lucano è stato e resta un partigiano. Fra le tante affermazioni una ha colpito i presenti. “Da noi la toponomastica si decide con l’accordo dei prefetti – raccontava sornione – in base ad una legge del 1928, in pieno periodo fascista. Io ho dedicato molte vie a uomini di sinistra che combattevano la ‘ndrangheta e le mafie, da Impastato a Valarioti.

Quando il prefetto mi ha contestato il fatto gli ho chiesto di indicarmi qualche uomo di destra che aveva combattuto la mafia. Non mi ha saputo rispondere”. Si sarebbe potuti andare avanti per ore ma gli impegni erano molti, ma ci si rivedrà presto, magari a Riace, dove in attesa del legittimo sindaco un artista peruviano ha dipinto un murales con il suo volto a dimostrare che Mimmo non se ne è andato.

E ci saranno elezioni a maggio a Riace, si faranno vincere i clan che molto probabilmente hanno trovato nell’uomo con la felpa e le divise il rassicurante futuro in cui continuare a fare affari o ci sarà un seguito al sogno concreto realizzato da Mimmo Lucano e da tanti altri? Si lavori per la seconda ipotesi, non restando a casa.

30.01.2019 – Stefano Galieni

 


Legge sull’acqua: in Commissione passa il testo per la ripubblicizzazione

Posted: 30 Jan 2019 01:58 PM PST

Oggi la Commissione Ambiente della Camera ha deciso che la discussione in materia di gestione dell’acqua proseguirà solo sulla proposta di legge “Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque” accantonando definitivamente l’altro disegno di legge a prima firma On. Braga (PD). Esprimiamo grande soddisfazione per questo passaggio che indica […]

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Nave del governo nel Mediterraneo

Posted: 30 Jan 2019 01:51 PM PST

Naturalmente non si tratta di salvare vite di donne, uomini e bambini in fuga dai lager della Libia. È la nave della Marina militare Carlo Margottini in tour in Medioriente e Arabia per promuovere le imprese armiere italiane. Parteciperà anche alla fiera delle armi di Abu Dhabi. A fine 2018 un’analoga missione dell’Aeronautica militare in […]

Comune-info

Turchia: Giornata Internazionale dell’Avvocato Minacciato

Posted: 30 Jan 2019 01:17 PM PST

La Giornata Internazionale dell’Avvocato Minacciato è stata anche quest’anno un giorno simbolico per ricordare numerose persone che si trovano in grande difficoltà nello svolgere questo mestiere in Turchia. Questa giornata, organizzata fin dal 2009 – ogni anno – il 24 gennaio, fin dalla sua fondazione serve soprattutto ad attirare l’attenzione dell’opinione pubblica su questo tema. […]

Murat Cinar

Sbarco a Catania per i migranti della Sea Watch

Posted: 30 Jan 2019 01:17 PM PST

“Dopo 12 giorni di vergognoso stallo, lo sbarco dei 47 naufraghi a bordo della Sea Watch sembra imminente. Aspettiamo comunicazioni ufficiali. Siamo felici per i nostri ospiti che il calvario stia ora arrivando al termine, ma rimane un giorno vergognoso per l’Europa. I diritti umani non sono negoziabili e sulle persone non si dovrebbe mercanteggiare” […]

Redazione Italia

Brasile, in ricordo dell’oro dei meninos de rua

Posted: 30 Jan 2019 12:07 PM PST

Molto tempo prima, la signora gli si avvicinò e chiese il permesso di parlare. Il silenzio totale diede voce a Maria, vecchina vecchina, fragile fragile, magra magra. La sala satura di caldo e sudore, come unica presa d’aria una porta ad affacciarsi su una tortuosa scala dove ogni volta ci si sbatte la testa, stretta […]

Paolo D’Aprile

«Por el Equilibrio del Mundo»: contro il golpe in Venezuela, per la libertà dei popoli

Posted: 30 Jan 2019 09:25 AM PST

È stata finalmente inaugurata la tanto attesa Conferenza Internazionale, promossa dall’Officina del Programma Martiano a Cuba, «Por el Equilibrio del Mundo», un foro di pensiero globale che impegnerà operatori culturali, educatori e docenti, intellettuali e ricercatori attivi nella trasformazione, per quattro giorni, fino al prossimo 31 gennaio. Si tratta di un evento culturale di primaria […]

Gianmarco Pisa

El Salvador ratifica: è il ventunesimo Stato a dichiarare illegali le armi nucleari

Posted: 30 Jan 2019 09:03 AM PST

Il una cerimonia alle Nazioni Unite a New York El Salvador ha depositato i documenti di ratifica del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari. Lo stato centroamericano conferma la vocazione antinucleare della regione e diventa il ventunesimo paese a ratificare. Il trattato entrerà in vigore quando almeno 50 stati lo ratificheranno. Gli stati firmatari, come […]

Redazione Italia

Roma capitale del consumo di suolo

Posted: 30 Jan 2019 08:34 AM PST

paesaggio_della_campagna_monopolitanaNei giorni scorsi Roma Capitale e l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale-ISPRA hanno presentato in Campidoglio un approfondito studio sul consumo di suolo a Roma i cui dati  “fotografano” una situazione attuale a dir poco drammatica: una superficie complessiva di 30 mila ettari di territorio risulta essere completamente edificata, asfaltata o in un qualche modo […]

Redazione Italia

Forum Acqua: Soddisfazione decisione maggioranza in Commissione Ambiente

Posted: 30 Jan 2019 08:23 AM PST

acqua-pubblicaOggi la Commissione Ambiente della Camera ha deciso che la discussione in materia di gestione dell’acqua proseguirà solo sulla proposta di legge “Disposizioni in materia di gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque” accantonando definitivamente l’altro disegno di legge a prima firma On. Braga (PD). Esprimiamo grande soddisfazione per questo passaggio che indica […]

Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua

Lettera aperta per una Economia Umanistica

Posted: 30 Jan 2019 07:32 AM PST

Serve una rivoluzione culturale che attraverso un’economia umanistica possa rimettere “l’uomo al posto del mercato, il lavoro al posto del capitale, la produzione reale in luogo dei pezzi carta”.   Valerio Malvezzi ha pubblicato su Byoblu, il videoblog di Claudio Messora, le parole accorate del suo manifesto “Lettera aperta per una Economia Umanistica”, indirizzata a […]

Redazione Italia

Decreto semplificazioni: bocciati Governo e Parlamento

Posted: 30 Jan 2019 06:48 AM PST

Era un metodo consolidato. Prima il Governo presentava un decreto legge su un argomento, chiedendo la firma del Presidente della Repubblica, adducendo motivi “straordinari di necessità e urgenza” (art. 77  Costituzione). Poi il Parlamento in fase di conversione in legge del decreto (entro 60 giorni), presentava emendamenti che aggiungevano svariate materie al testo del decreto […]

Rocco Artifoni

Coordiniamoci contro il sistema guerra

Posted: 30 Jan 2019 06:25 AM PST

Sabato 26 gennaio si è svolto a Empoli il secondo incontro del coordinamento Toscano contro Camp Darby, per la Pace e la Costituzione. Sono stati trattati diversi argomenti ma i punti comuni che hanno permesso il consolidamento di un fronte comune nato il 12 dicembre a Pisa al circolo Alhambra sono sostanzialmente quattro: Uscire dal […]

Jeff Hoffman

Reddito di Cittadinanza: Primo passo verso l’inclusione e il Reddito di Base

Posted: 30 Jan 2019 03:22 AM PST

reddito_cittadinanzaInfine, il testo del Decreto Legge sulla istituzione del “reddito di cittadinanza” e della pensione anticipata alla cosiddetta “quota 100” è ufficiale. La Gazzetta Ufficiale n. 23 del 28 gennaio, infatti, finalmente pubblica il testo del DECRETO-LEGGE 28 gennaio 2019, n. 4 (clicca qui per scaricarlo). Reddito di Cittadinanza: Ecco i benefici più evidenti Quello […]

 

Natale Salvo

--------------------------
Iscriviti al nostro canale Telegram
al nostro account Twitter
o visita la nostra pagina Facebook

--------------------------

Sharing - Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.